16 persone sono morte in Venezuela || Riassunto delle notizie, il 24 gennaio 2019

  
0

L’ex capo del parlamento venezuelano, il leader dell’opposizione Juan Guaido, che in precedenza era stato rimosso dal suo incarico di presidente del parlamento nazionale con una decisione della Corte suprema venezuelana, si è dichiarato presidente provvisorio di Venezuela e ha prestato giuramento, riferisce Interfax. Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha detto che da quel momento ha ufficialmente riconosciuto il presidente dell’Assemblea nazionale venezuelana Juan Guaido come presidente ad interim del Venezuela. Secondo il leader americano, continuerà a «usare tutto il potere economico e la leva diplomatica degli Stati Uniti per ripristinare la democrazia venezuelana». Il Segretario di Stato americano Mike Pompeo, a sua volta, ha rivolto un appello al Presidente del Venezuela, Nicholas Maduro, per trasferire i suoi poteri a Juan Guaido.

Il ministro degli Esteri tedesco Heiko Maas ha definito il briefing del Ministero della Difesa russo sul missile 9M729 e le promesse di Mosca di dimostrare che il missile per l’esercito occidentale non è sufficiente. Il ministro ha chiesto maggiore trasparenza dalla Russia, riferisce TASS con riferimento all’agenzia DPA. Con tali dichiarazioni, Maas ha parlato a Washington dopo l’incontro con il Segretario di Stato americano, Michael Pompeo. Anche prima della fuga a Washington, Maas ha invitato Mosca a rimuovere dal servizio il suo missile 9M729, che la NATO considera essere in violazione dell’INF. «Mostrare un solo razzo non è abbastanza: fino ad ora la Russia non ha mostrato la volontà di garantire la piena trasparenza», ha affermato il ministro tedesco a Washington. Secondo lui, gli alleati della NATO continuano ad aspettare che Mosca adempia ai suoi obblighi sotto l’INF.

Il presidente venezuelano Nicolas Maduro ha annunciato la sua decisione di interrompere le relazioni diplomatiche e politiche con il governo degli Stati Uniti. Maduro ha annunciato la sua decisione durante un discorso a Caracas, aggiungendo che i diplomatici americani hanno 72 ore di tempo per lasciare Venezuela, riferisce TASS. Durante il discorso, il Presidente della Repubblica Bolivariana ha accusato il governo degli Stati Uniti di guidare l’operazione di imporre un colpo di stato ai suoi concittadini e di istituire un governo fantoccio in Venezuela. Successivamente, il Segretario di Stato americano Mike Pompeo ha affermato che Washington manterrà relazioni diplomatiche con Venezuela attraverso il governo del presidente ad interim Juan Guaido, che ha invitato gli Stati Uniti a rimanere in Venezuela e ha aggiunto di non riconoscere la dichiarazione di Nicolas Maduro sulla rottura delle relazioni diplomatiche con gli Stati Uniti.

In Venezuela, 16 persone sono morte a causa di disordini, oltre 200 sono stati arrestati. Secondo il capo dell’organizzazione non governativa Forum Penale Alfredo Romero, pubblicato su Twitter, oltre 200 persone sono state arrestate dall’inizio delle azioni di protesta in Venezuela. Venezuela ospita importanti manifestazioni anti-governative organizzate dall’opposizione. In alcune regioni, sono accompagnati da scontri con le forze di sicurezza che hanno provocato vittime. Durante una delle manifestazioni, il leader dell’opposizione Juan Guaido si è proclamato presidente ad interim del paese.

Il servizio stampa delle Forze di Difesa Israeliane ha riferito di una sparatoria al confine con la Siria nella notte di giovedì. «Durante la notte, i soldati israeliani che operavano nell’enclave vicino al muro di confine siriano hanno individuato i colpi sparati contro di loro. In risposta, i soldati hanno aperto il fuoco «, ha detto in una nota. Le informazioni sulle vittime da parte israeliana non sono arrivate, riferisce TASS. Ricordiamo la notte di lunedì l’aviazione israeliana ha lanciato scioperi sul territorio della Siria.

Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Ваш комментарий будет первым

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

Le truppe turche avanzano in profondità in Siria Александра Донцова Mercoledì mattina unità militari turche hanno attraversato il confine con la Siria nella regione, dove Ankara prevede di condurre un’operazione per creare una zona di sicurezza, secondo quanto riferito da Bloomberg. […] Gli Stati Uniti hanno lanciato bombardieri B-52H in Europa Александра Донцова 1. Gli Stati Uniti-Regno Unito Giovedì gli Stati Uniti hanno lanciato un gruppo di bombardieri strategici B-52H Stratofortress nella base di andata a Fairford, nel Regno Unito, secondo quanto riferito da Interfax citando una […] La Turchia continua l’operazione militare in Siria Александра Донцова 1. Turchia-Siria Le forze di terra turche, supportate dai combattenti dell’opposizione dell’esercito nazionale siriano, hanno avviato operazioni di terra nelle aree di confine nella Siria nord-orientale. Secondo i […] El ejército de Turquía cruzó la frontera de Siria Александра Донцова 1.EE.UU. “Interfax” informa que el jurista de la Casa Blanca declaró a Nancy Pelosi, la Portavoz de la Cámara de Representantes, que la administración de la Casa Blanca no tenía intenciones de ayudar a los congresistas con la […] L’esercito turco attraversa il confine siriano Александра Донцова 1. USA L’amministrazione della Casa Bianca non aiuterà i parlamentari nelle indagini, il cui scopo è quello di scoprire se c’è motivo di mettere sotto accusa il presidente Donald Trump, come afferma una lettera […] La Turchia ha bombardato le posizioni curde nella Siria settentrionale Александра Донцова 1. Turchia-Siria L’esercito turco ha effettuato il bombardamento delle posizioni dei combattenti della milizia curda e delle forze democratiche siriane nel nord della Siria, riferisce Interfax citando i media ufficiali […] Turquía bombardeó las posiciones de los kurdos en el norte de Siria Александра Донцова 1.Turquía y Siria “Interfax” con referencia a los medios locales informa que en la región de la ciudad de Al-Malikiya de la provincia de Al-Hasaka el ejército turco realizó los bombardeos contra las posiciones de los […] Turkey shelled Kurdish positions in northern Syria Александра Донцова 1. Turkey — Syria The Turkish army attacked the positions of the Kurdish militia and the «Syrian Democratic Forces» in north of Syria — »Interfax» reports while citing the official Syrian […] Nel Donbass inizia il ritiro delle truppe nell’area di Zolotoe Александра Донцова 1. Donbass I combattenti del reggimento di volontari di Azov hanno preso posizione vicino al villaggio di Zolotoe nel Donbass, secondo un video messaggio del capo dell’unità, ex vice della Verkhovna Rada Andrei […]
Наверх Наверх