Home / NEWS  / Attacchi aerei della coalizione su Hajin siriano || Riassunto delle notizie, il 7 dicembre 2018

Attacchi aerei della coalizione su Hajin siriano || Riassunto delle notizie, il 7 dicembre 2018

Il vice segretario di stato degli Stati Uniti di controllo degli armamenti e la sicurezza internazionale Andrea Thompson ha detto che per la conformità con i termini del Contratto per l’eliminazione dei missili a medio e corto raggio, la Russia deve rinunciare per sempre a razzo 9M729, o modificarla, riferisce «Interfax». «O vi eliminate questo sistema, eliminate lanciatore, o modificate il sistema in modo che le sue caratteristiche non superano previsto nel contratto di raggio di azione» — sono le parole di Thompson a media occidentali. Ha anche sottolineato l’importanza che i cambiamenti in questo razzo possano essere controllati. In precedenza, il Segretario di Stato Mike Pompeo ha detto che gli Stati Uniti inizieranno la procedura di uscita dalla INF, se la Russia nel giro di due mesi non inizierà a ri-fare la sua posizione.

Il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti richiede alla Russia di liberare i detenuti marinai ucraini che hanno commesso una provocazione nello Stretto di Kerch. La parte americana minaccia a Mosca «con il dolore e le conseguenze» e chiama di nuovo alleati europei a considerare la fattibilità di «Nord stream — 2». Il Consiglio della Federazione è sicuro che, facendo tali dichiarazioni, gli Stati Uniti stanno cercando di sbarazzarsi del concorrente economico in materia di fornitura di energia. La Duma ha nominato dichiarazione del rappresentante del Dipartimento di stato americano una dichiarazione insolente, sottolineando che i politici americani cercano di risolvere i problemi politici, ricorrendo «all`argomento di russofibia».

Il ministro della Difesa ucraino Stepan Poltorak in diretta sul canale televisivo ucraino «Priamoy» ha detto che le navi ucraine continueranno ad attraversare lo Stretto di Kerch. Secondo lui, i militari dell’Ucraina «faranno gli stessi transizioni con l’osservanza di tutte le norme internazionali e dei diritti», quando saranno pronti. Ricordiamo, il 25 novembre, nella zona dello stretto di Kerch le guardie di frontiera russe con l’uso di armi hanno arrestato tre navi della marina da guerra ucraina, inviati nel mare di Azov e violati il confine della federazione russa.

I giornalisti sul campo dell`agenzia Anna News, con riferimento l’agenzia SANA riferiscono che, a Deir el-zor continuano gli scontri tra le forze Democratiche siriane curdi e militanti dell’ISIS. Una fonte militare riferisce che il paesino Hajin ha subito colpi aerei della coalizione internazionale, a seguito di raid sono stati uccisi sette civili, tra cui donne e bambini. I militanti dell’ISIS portano il fuoco sulle posizioni dell’esercito arabo siriano dai loro nascondigli nei territori controllati «dalle forze democratiche» all`est della provincia di Deir ez-Zor.

ПОДЕЛИТЬСЯ


ВАШ КОММЕНТАРИЙ БУДЕТ ПЕРВЫМ

Оставьте Ваш комментарий (регистрация не требуется)