Home / NEWS  / Circa 900 persone detenute in Venezuela

Circa 900 persone detenute in Venezuela

Questo fine settimana, ci sarà una sospensione degli obblighi statunitensi ai sensi del trattato sull’eliminazione dei missili a raggio intermedio e a corto raggio, ha detto il vice ministro degli Esteri Sergei Ryabkov. «Come comprendiamo, la fase successiva è in arrivo, la fase successiva inizia, vale a dire la sospensione degli obblighi da parte degli Stati Uniti ai sensi del Trattato INF, che apparentemente accadrà il prossimo fine settimana», ha detto Ryabkov a seguito di un incontro con il sottosegretario di Stato americano Andrea Thompson. Secondo lui, non c’è alcun progresso intorno alla situazione con il Trattato INF, la posizione della parte americana è «molto dura e ultimatum», riferisce RIA Novosti.

I membri del Congresso democratico Elizabeth Warren e Adam Smith hanno presentato una proposta di legge volta a vietare agli Stati Uniti di utilizzare prima le armi nucleari, secondo Interfax, citando The Hill. «La nostra attuale strategia nucleare non è solo obsoleta, è pericolosa», ha detto Warren, membro del Comitato delle Forze Armate del Senato, e Smith, presidente della commissione della Camera dei rappresentanti delle Forze Armate, ha detto in una nota. Il disegno di legge, che è intitolato «Atto di non applicazione prima», afferma che «la politica degli Stati Uniti non è quella di utilizzare prima le armi». Un comunicato stampa diffuso dall’ufficio di Adam Smith afferma che il disegno di legge migliorerà la sicurezza nazionale degli Stati Uniti riducendo il rischio di errore, ma mantenendo comunque la possibilità di un attacco nucleare in caso di un attacco nucleare contro un alleato o gli stessi Stati Uniti.

Secondo il Forum criminale venezuelano, un’organizzazione non governativa, la scorsa settimana, dal 21 gennaio al 27 gennaio, agenti delle forze dell’ordine venezuelane hanno arrestato circa 900 persone durante i disordini in corso, ha riferito la radio dell’Unione. Secondo il direttore esecutivo dell’organizzazione non governativa Forum criminale venezuelano, Alfredo Romero, dal 21 gennaio al 27 gennaio, 896 persone sono state detenute in Venezuela, riferisce TASS. Sostiene che «questo non riguarda solo i manifestanti, ma anche i parenti dell’esercito, in questo caso i sergenti che hanno parlato contro il governo».

I terroristi non stanno abbandonando i tentativi di falsificare l’uso di armi chimiche contro i residenti siriani, ha detto la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova. «Secondo le informazioni disponibili, il gruppo di attivisti, la famigerata organizzazione pseudo-umanitaria» caschi bianchi «ha preparato in diversi ospedali di Idlib l’attrezzatura necessaria per le riprese di tali azioni provocatorie,» RIA «Novosti» cita le sue parole. A novembre, il rappresentante permanente della Russia presso l’ONU, Vasily Nebenzya, in una riunione del Consiglio di sicurezza ha dichiarato che i terroristi in Siria, insieme ai caschi bianchi, continuano a lavorare su provocazioni usando sostanze velenose.

Il viceministro degli Esteri russo Sergei Ryabkov, in seguito a un incontro con il sottosegretario di Stato americano Andrea Thompson, ha dichiarato che Mosca continuerà a lavorare sul salvataggio del trattato sull’eliminazione dei missili a raggio intermedio e a corto raggio dopo la sospensione degli obblighi di Washington previsti dall’accordo. Secondo Ryabkov, durante le passate trattative con Thompson, le parti non hanno avanzato la discussione del trattato. Rapporti su di esso TASS.

ПОДЕЛИТЬСЯ


ВАШ КОММЕНТАРИЙ БУДЕТ ПЕРВЫМ

Оставьте Ваш комментарий (регистрация не требуется)