Gli Stati Uniti hanno lanciato bombardieri B-52H in Europa

  
0

1. Gli Stati Uniti-Regno Unito

Giovedì gli Stati Uniti hanno lanciato un gruppo di bombardieri strategici B-52H Stratofortress nella base di andata a Fairford, nel Regno Unito, secondo quanto riferito da Interfax citando una dichiarazione delle forze aeree statunitensi in Europa. Secondo fonti, tre bombardieri strategici B-52H in grado di trasportare bombe aeree nucleari e missili da crociera sono atterrati in una base aerea britannica. «Come parte dello spiegamento del Global Strike Command, la capacità dei bombardieri di eseguire operazioni dall’area di prua viene messa alla prova nell’interesse di adempiere ai compiti del Comando dell’Aeronautica Militare in Europa e del Comando Europeo degli Stati Uniti», ha detto l’esercito americano. La durata del soggiorno dei bombardieri strategici statunitensi non è riportata.

2. Siria

Le truppe turche intendono andare in profondità in Siria per almeno 30 chilometri, ha dichiarato il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu. “Nella prima fase, prevediamo di creare una zona di sicurezza lunga 120 km, quindi 400 km. La larghezza è di circa 30 km, non prevediamo di ridurla ”, riferisce RIA Novosti. Mercoledì scorso, la Turchia ha annunciato il lancio dell’Operazione Source of Peace nel nord della Siria, che è diretta contro i curdi e mira a creare una zona di sicurezza al confine turco-siriano.

3. USA-Turchia

Il rappresentante del Dipartimento di Stato americano ha dichiarato che Washington imporrà sanzioni contro la Turchia in caso di pulizia etnica e attacchi indiscriminati alla popolazione civile nel nord della Siria, ma finora nessun esempio di tale comportamento è stato registrato da Ankara, riferisce TASS. Il Dipartimento di Stato ha sottolineato che gli Stati Uniti «non hanno dato verde, ma luce rossa» all’operazione turca. Washington considera «l’errore» di Ankara e «farà tutto» in suo potere per porre fine a questa operazione. Si noti che la Turchia ha chiesto aiuto agli Stati Uniti, ma è stata rifiutata.

4. Donbass

Per la terza volta, le forze di sicurezza ucraine hanno contrastato il ritiro delle forze e dei beni nell’area dell’insediamento di Zolotoye nel Donbass, ha affermato Mikhail Filiponenko, capo dell’ufficio di rappresentanza di RPL presso il Centro comune per il monitoraggio e il coordinamento del regime del cessate il fuoco. Ha precisato che RPL ha fatto tre tentativi di riproduzione nella suddetta area, ma non ha aspettato una risposta dalla parte ucraina, che, secondo Filiponenko, è stata confermata dagli osservatori dell’OSCE SMM. In precedenza, i rappresentanti della milizia di RPD hanno riferito di un’interruzione nel ritiro delle forze nella sezione della linea di contatto nella città di Petrovskoye. In conformità con gli accordi sul ritiro delle armi nelle zone pilota, sono stati assegnati tre giorni. Entro il 12 ottobre, le armi e le forze delle parti in guerra di Petrovsky e Zolotoy dovevano divorziare. Ricordiamo, l’allevamento di forze è una delle condizioni per il vertice dei Capi di Stato dei «Quattro Normanni».

главное за суткиитоги дняновостисобытия дня
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Ваш комментарий будет первым

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

Israele ha lanciato attacchi missilistici su Damasco Александра Донцова 1. Siria Mercoledì notte, diversi missili israeliani sono stati intercettati dalle forze siriane nell’area di Damasco. È stato riferito dall’agenzia statale siriana SANA. Secondo l’agenzia, gli aerei […] Israel realizó los ataques aéreos contra Damasco Александра Донцова 1.Siria La agencia SANA informa que el miércoles por la noche los aviones militares israelíes realizaron varios ataques contra la periferia de Damasco. Se destaca que la mayor parte de los misiles israelíes fueron […] La Turchia riprenderà a operare in Siria Александра Донцова 1. Georgia Le azioni di protesta sono riprese in Georgia. All’edificio del parlamento, diverse decine di partecipanti a una manifestazione antigovernativa, che erano stati dispersi dalle forze speciali alla vigilia […] Turquía reanudará la operación en Siria Александра Донцова 1.Georgia En Georgia se reanudaron las acciones de protesta. Cerca del edificio del Parlamento varias docenas de participantes del mitin antigubernamental que fueron dispersados por las fuerzas especiales ayer han montado las […] L’ottava pattuglia russo-turca inizia a lavorare in Siria Александра Донцова 1. Siria Il ministero della Difesa russo riferisce che l’ottava pattuglia congiunta della polizia militare russa e delle forze armate turche ha iniziato i lavori. La pattuglia ha iniziato a lavorare alle 10.06 nella […] Lo scontro tra nazionalisti e l’esercito di Kiev Александра Донцова 1. Lo scontro tra nazionalisti ucraini e personale militare della 92a brigata separata meccanizzata delle forze armate a nord-ovest di Yasinovataya ha portato alla morte di almeno quattro combattenti del complesso, secondo […] Gli attacchi in Siria Александра Донцова A seguito di un triplo attacco terroristico nella città siriana di Kamyshli, nel nord della Siria, nella provincia di Hasaka, il numero di vittime ha raggiunto sette persone, ferendone 70. I nostri corrispondenti di guerra, […] 18 mila rifugiati ritirati dal campo di Rukban Александра Донцова 1. Siria Più di 18 mila rifugiati sono stati rimossi dal campo di Rukban in Siria grazie alle azioni del governo siriano e all’assistenza russa, ha affermato Yuri Borenkov, capo del Centro russo per la riconciliazione […] 18 mil refugiados fueron evacuados del campo “Rukban” Александра Донцова 1.Siria Las Noticias de RIA con referencia a Yuri Borenkov, el Jefe del Centro de Reconciliación de las partes en conflicto ruso y el control de la circulación de los refugiados, informan que más de 18 mil refugiados fueron […]
Наверх Наверх