Monday, May 28, 2018

Спецпроекты :       Voenkor   

 
Home / NEWS  / L’agenda internazionale — Dicembre 19, 2017

L’agenda internazionale — Dicembre 19, 2017

Gli Stati Uniti hanno ufficialmente accusato la Corea del Nord di diffondere il virus WannaCry che ha colpito migliaia di computer in tutto il mondo nel maggio di quest’anno. Lo ha affermato Thomas Bossert, assistente del presidente statunitense per la sicurezza nazionale. Secondo la dichiarazione, gli Stati Uniti hanno ufficialmente attribuito la responsabilita’ per un attacco su larga scala del virus WannaCry sulla Corea del Nord dopo aver svolto un’indagine profonda. Bossert si e’ riferito ai risultati ottenuti dai servizi di intelligence britannici e da Microsoft che anche suggeriscono che le autorità della Corea del Nord siano dietro gli attacchi hacker.

La Russia ha consegnato un altro lotto di equipaggiamenti militari e armamenti al Tagikistan. Tra quelli consegnati sono i carri armati T-72B1, BTR-80 e BTR-70, BMP-2, gli elicotteri Mi-24 e Mi-8, gli obici D-30, nonche gli impianti antiaerei, i mezzi di comunicazione e un gran numero di armi leggere. Si prevede che il rafforzamento dell’esercito tagico permetta di migliorare la sicurezza al confine tagico-afgano e creare un ostacolo per la diffusione del terrorismo. Nel 2017, in totale, Tagikistan ha ricevuto degli equipaggiamenti militari russi di $122 milioni. Tutta l’assistenza è fornita gratuitamente.

Martedì è stato reso noto che circa 25 hussiti sono stati eliminati durante i combattimenti che sono in corso nell’ovest dello Yemen. 8 sono stati fatti prigionieri, altri 16 sono stati feriti. Le forze armate dello Yemen vengono esser sostenute dall’aria da una coalizione guidata dall’Arabia Saudita. 

Gli Stati Uniti hanno posto il veto alla risoluzione del Consiglio di Sicurezza dell’ONU su Gerusalemme il 18 dicembre. Il documento non riconosce l’alterazione dello status della città. Nikki Haley, Rappresentante Permanente degli Stati Uniti presso l’ONU, ha definito la risoluzione «un insulto che non sarà dimenticato.» Gli Stati Uniti erano l’unico membro del Consiglio di Sicurezza che si è opposto alla risoluzione elaborata dall’Egitto. A loro volta, i paesi arabi hanno esortato a discutere lo status di Gerusalemme già all’Assemblea Generale dell’ONU.

L’esercito del governo siriano continua un’operazione su larga scala per liberare la base d’aviazione strategica di Abu Duhur dai militanti. Le forze governative sono riuscite a prendere sotto il controllo una serie di insediamenti nella provincia di Idlib. I villaggi di Ruwayda, az-Zahra e Tel Hinzir sono stati liberati nonche l’altezza chiave di Tel-Agar. La liberazione delle città di Abu Dali e Sinjar è lo scopo principale nel prossimo futuro. 

La Corte Suprema Russa ha attenuato il verdetto dell’ex-capo del dipartimento anti-corruzione del Ministero dell’Interno Denis Sugrobov. La corte ha ridotto il periodo di reclusione in una colonia di regime rigorosa da 22 a 12 anni. L’ex generale е’ stato trovato colpevole di creare una rete criminale. Tranne Sugrobov, altri sette sono stati condannati. Sono stati trovati colpevoli di abuso d’ufficio, provocazione di tangenti e di altre azioni illegali. 

ПОДЕЛИТЬСЯ


NO COMMENTS

POST A COMMENT