La Russia chiede all’ONU di mantenere il trattato INF Riassunto delle notizie, il 15 dicembre 2018

  
0

La Russia ha presentato all’Assemblea generale delle Nazioni Unite un progetto di risoluzione sulla conservazione del trattato sull’eliminazione dei missili a raggio intermedio e a corto raggio, comunica Interfax. «Il 14 dicembre, la Federazione russa ha presentato all’Assemblea generale delle Nazioni Unite un progetto di risoluzione a sostegno della conservazione e dell’attuazione del comitato INF, invitando tutte le parti ad adempiere agli obblighi previsti dal presente accordo e risolvere questioni relative all’adempimento degli obblighi assunti, utilizzando i meccanismi previsti dal trattato» Segretario della missione permanente russa presso l’ONU Fedor Strzhizhovsky. Ha sottolineato che la Russia «attribuisce grande importanza alla conservazione del trattato INF, la cui conclusione potrebbe compromettere gravemente i meccanismi internazionali per la non proliferazione delle armi di distruzione di massa e il controllo degli armamenti».

In Israele, diverse centinaia di persone che indossavano giubbotti gialli sono scese nelle strade di Tel Aviv e Gerusalemme venerdì per protestare contro l’aumento dei prezzi, secondo quanto riportato dai media israeliani. In particolare, i manifestanti sono scontenti del prossimo aumento dei prezzi di elettricità, acqua e cibo. «Come la Francia, Israele non è indifferente alle notizie sui nuovi aumenti di prezzo per i bisogni e le merci di tutti i giorni», ha detto in un comunicato stampa un organizzatore di protesta in Israele.

L’ufficio dell’accusatore austriaco non ha presentato alcuna prova della colpevolezza del biathlon russo, ha affermato l’ambasciatore russo in Austria Dmitry Lyubinsky. L’avvocato fidato dell’ambasciata si è riunito a Vienna con i rappresentanti della procura, riferisce TASS. L’ambasciata ha sottolineato che «la presunzione di innocenza è valida». La squadra di biathlon non ha limitazioni di movimento. In precedenza, le autorità austriache hanno avviato un’indagine sui partecipanti della squadra nazionale russa nel caso del doping, a causa della quale i biathlon russi potevano essere sospesi dalla partecipazione alle competizioni.

Washington ha rinviato l’aumento dei dazi sulle merci cinesi previsto per il 1 ° gennaio, secondo il registro federale degli Stati Uniti. L’aumento delle tasse è posticipato al 2 marzo, riferisce TASS con riferimento a Reuters. Il presidente degli Stati Uniti Trump ha detto venerdì che gli Stati Uniti e la Cina potrebbero presto concludere un accordo. «La Cina vuole fare un accordo grande e molto completo, può succedere abbastanza presto!» — Trump ha twittato. «La Cina ha annunciato che la sua economia sta crescendo molto più lentamente del previsto a causa della guerra commerciale: hanno appena sospeso l’aumento dei dazi per gli Stati Uniti, gli Stati Uniti stanno molto bene», ha aggiunto il presidente americano.

Gli attivisti del movimento «giubbotti gialli» si preparano ad andare sabato per nuove manifestazioni in tutta la Francia, riferisce TASS. Ciò è evidenziato anche dalle segnalazioni provenienti dalle regioni. Una serie di proteste di sabato sarà la quinta da quando sono iniziati un mese fa. 69 mila poliziotti sono stati mobilitati in tutta la Francia per proteggere lo stato a causa della possibilità di nuove proteste. Nella capitale, i veicoli della polizia sono di nuovo in servizio. Secondo il Ministero degli affari interni del paese, il numero totale di manifestanti detenuti da metà novembre ha superato 4,5 mila. Secondo le ultime informazioni, sei partecipanti a azioni simili sono stati uccisi durante le proteste in Francia.

Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Ваш комментарий будет первым

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

Le truppe siriane hanno raggiunto il confine con la Turchia Александра Донцова 1. Russia-ONU Andrei Belousov, rappresentante permanente aggiunto della Federazione Russa presso l’Ufficio delle Nazioni Unite a Ginevra, ha affermato che la Russia, in consultazione con altri paesi, si è preparata a […] Riassunto delle notizie, il 16 ottobre 2019 Александра Донцова 1. Siria Un aereo militare non identificato ha attaccato e distrutto completamente una colonna di equipaggiamento militare delle forze governative siriane nella periferia di Manbij, nel nord del paese, riferisce Bloomberg. […] Turquía continuará la operación en Siria Александра Донцова 1.Siria La agencia Bloomberg informa que los aviones militares desconocidos atacaron y destruyeron un convoy del equipo militar de las fuerzas gubernamentales de Siria en la periferia de Manbij en el norte del país. El martes […] Le truppe curde contrattaccano le forze turche Александра Донцова 1. USA Le autorità statunitensi hanno introdotto misure restrittive contro i ministeri della difesa e dell’energia della Turchia, secondo il Ministero del Tesoro statunitense. Inoltre, la sua dichiarazione afferma che […] Turquía no excluye la posibilidad de enfrentarse al ejército de Siria Александра Донцова 1.Turquía y Siria Las Noticias de RIA con referencia a Yasin Aktay, el Consejero del presidente turco, informan que Turquía está dispuesta a hacer frente a las fuerzas armadas de Siria en caso del enfrentamiento entre 2 […] La Turchia non esclude gli scontri con l’esercito siriano Александра Донцова 1. Turchia-Siria L’esercito turco respingerà le forze armate siriane in caso di scontro al confine tra i due paesi, ha affermato il consigliere del presidente turco Yasin Aktay. Secondo il consigliere Erdogan, […] Kiev interrompe il ritiro delle armi nel Donbass Александра Донцова 1. 10 ottobre, le forze di sicurezza di Kiev per la seconda volta hanno contrastato il ritiro di forze e beni nell’area numero 2 a Zolotoe nel Donbass. È stato raggiunto un accordo sul ritiro delle forze durante una […] Las tropas turcas se están dirigiendo hacia el interior de Siria Александра Донцова La agencia Bloomberg informa que el miércoles por la mañana los militares turcos cruzaron la frontera con Siria en la región donde Ankara tiene intenciones de crear la zona de seguridad para que los combatientes kurdos […] Le truppe turche avanzano in profondità in Siria Александра Донцова Mercoledì mattina unità militari turche hanno attraversato il confine con la Siria nella regione, dove Ankara prevede di condurre un’operazione per creare una zona di sicurezza, secondo quanto riferito da Bloomberg. […]
Наверх Наверх