Home / NEWS  / NATO controlla la situazione nel Mar d`Azov Riassunto delle notizie, il 13 dicembre 2018

NATO controlla la situazione nel Mar d`Azov Riassunto delle notizie, il 13 dicembre 2018

Nel Regno Unito, i membri del Parlamento conservatore hanno votato mercoledì sera per fidarsi del primo ministro e del leader del loro partito, Teresa May, secondo Interfax. Secondo i risultati ufficiali annunciati in Parlamento, 200 persone hanno votato a favore di May e 117 hanno votato per un voto di sfiducia. Per vittoria il primo ministro doveva ottenere 158 voti. Mercoledì, in precedenza, May ha rilasciato una dichiarazione in cui ha dichiarato di voler votare e ha messo in guardia sulle conseguenze negative dell’opzione di cambiare il leader del partito per il Regno Unito durante il periodo Brexit. Tuttavia, in seguito, secondo i media britannici, ha anche affermato di non avere intenzione di guidare i conservatori nelle elezioni parlamentari del 2022.

Il treno ad alta velocità, che ha seguito Ankara-Konya, è uscito dai binari in Turchia giovedì, riferisce TASS con riferimento al canale televisivo Haberturk. A seguito di un incidente ferroviario, almeno quattro persone sono morte, altre 43 sono rimaste ferite. Il treno entrò in collisione con una locomotiva di manovra che si muoveva lungo lo stesso percorso. Come risultato della collisione, diverse macchine si sono ribaltate, altre due macchine sono entrate in collisione con un passaggio pedonale sopraelevato.

Il Senato del Congresso degli Stati Uniti mercoledì ha adottato una risoluzione che invita il presidente degli Stati Uniti Donald Trump a interrompere tutto il sostegno militare ai partecipanti al conflitto armato nello Yemen, riferisce TASS. La risoluzione sottolinea che le operazioni nella regione contro il gruppo terrorista di Al-Qaida, illecito in Russia, dovrebbero rappresentare l’unica eccezione: infatti, i legislatori hanno chiesto di fermare ogni sostegno alla coalizione guidata dai sauditi che partecipa ai combattimenti nello Yemen da parte del governo. Le risoluzioni del Congresso degli Stati Uniti sono di natura puramente dichiarativa, le loro disposizioni non sono vincolanti.

Servizio di sicurezza federale russo ha fermato le attività di raggruppamento, finanziato in vista di carità militanti vietati in Russia organizzazioni terroristiche internazionali ISIS e «jabhat al-Nusra», riferisce «Interfax».» L`11 dicembre a Mosca, Cecenia, Inguscezia e Daghestan, nell’ambito del procedimento penale ai sospetti state effettuate le perquisizioni, nel corso dei quali scoperti e sequestrati una notevole quantità di carte di credito coinvolti nel finanziamento del terrorismo, letteratura russa, le istruzioni per l’acquisto di attrezzature e telefoniche, carte SIM», si legge in un comunicato DSP FSB della Russia. Ci ha sottolineato che sono arrestate sette persone, che, secondo i servizi segreti, per il periodo dal 2016 hanno trasferito ai militanti più di 38 milioni di rubli. L’attività degli intrusi è stata soppressa congiuntamente dal servizio di sicurezza della Russia, dal comitato investigativo e dal Servizio federale delle truppe della Guardia Nazionale.

Mosca ha annunciato un diplomatico militare slovacco persona non grata in risposta all’espulsione di Bratislava diplomatico russo, ha detto il portavoce del Ministero degli Esteri Maria Zakharova. Secondo lei, diplomatico militare slovacco, deve lasciare il territorio della Russia nel giro di due giorni. L’ambasciatore della Slovacchia a Mosca l ‘ 11 dicembre è stata consegnata la nota corrispondente. Ricordiamo che all’inizio di dicembre, il primo ministro Slovacco Peter Pellegrini ha annunciato la decisione di Bratislava inviare il diplomatico russo, presumibilmente coinvolto in attività di spionaggio.

ПОДЕЛИТЬСЯ


ВАШ КОММЕНТАРИЙ БУДЕТ ПЕРВЫМ

Оставьте Ваш комментарий (регистрация не требуется)