Home / NEWS  / Principe saudita è coinvolto nell’omicidio di Hashoggi ||Riassunto delle notizie, il 5 dicembre 2018

Principe saudita è coinvolto nell’omicidio di Hashoggi ||Riassunto delle notizie, il 5 dicembre 2018

I senatori americani hanno espresso fiducia nel fatto che il principe ereditario saudita Mohammed bin Salman Al Saud ha un rapporto diretto con l’omicidio di un giornalista Jamal Hashoggi sul territorio del consolato generale dell’Arabia Saudita a Istanbul, comunica TASS. Il direttore della CIA Gina Haspel ha tenuto un briefing chiuso per i repubblicani e i democrati sulle circostanze dell’omicidio del giornalista. Dopo il briefing, il senatore repubblicano di Sud Carolina, Lindsey Graham ha detto: «Non c’è nessuna possibilità – neanche una — che è successo senza il principe ereditario». Il senatore ha espresso il parere che il principe è «pazzo», «è pericoloso, mette a rischio il rapporto» tra regno e Stati Uniti. Graham ha parlato contro la vendita di arma a Riyadh, «finchè tutti colpevoli di omicidio Hashoggi non saranno perseguiti», e ha invitato a fare le sanzioni contro il principe saudita.

Il Segretario di Stato di USA Mike Pompeo ha espresso la speranza che la Russia «immediatamente» restituirà i detenuti marinai ucraini, promettendo di preparare una «risposta collettiva». «Speriamo che la Russia restituirà marinai ucraini che mantiene oggi e lo fa subito. Prepareremo la risposta collettiva, che dimostrerà che il comportamento della Russia è inaccettabile «- RIA Novosti cita le parole del capo di Dipartimento di stato. Ricordiamo, in precedenza, un funzionario del dipartimento di stato statunitense ha dichiarato che nel corso della prossima riunione a Bruxelles di ministri degli esteri di paesi della NATO, gli Stati Uniti intendono a sviluppare una posizione comune dell’alleanza sull`incidente nello stretto di Kerch, preparando « la risposta globale».

Il servizio di Sicurezza dell’Ucraina ha accusato la canonica della chiesa ortodossa Ucraina in diffusione di materiali, che fomentano l’inimicizia, riferisce RIA Novosti con riferimento al messaggio del ministero. «Secondo i risultati di ricerche è sequestrato un sacco di prodotti di stampa, il cui contenuto ha segni di fomentare discordia religiosa e interreligiosa», si legge nel messaggio. La particolare attenzione nel Servizio di Sicurezza hanno posto per opuscolo » La Chiesa Ortodossa Ucraina: il rapporto con lo stato. Atteggiamento verso ATO e la divisione della Chiesa. Domande e risposte». Durante le perquisizioni di due giorni le forze di sicurezza hanno sequestrato 75 copie. Presso l’ufficio hanno sottolineato che c’è «è un parere di un esperto», che ha trovato in opuscoli segni di propaganda di intolleranza religiosa e di offesa dei sentimenti dei credenti. In precedenza, le autorità ucraine, tra cui il presidente, hanno dichiarato di non avere intenzione di interferire negli affari della Chiesa.

Il presidente dell’Ucraina Petr Poroshenko ha detto che L’Unificazione Cattedrale per la creazione di chiesa autocefala Ucraina si terrà il 15 dicembre al Tempio di Santa Sofia a Kiev, riferisce TASS. Secondo lui, il patriarca Ecumenico Varfolomey ha firmato le lettere con gli inviti di vescovi della chiesa ortodossa ucraina del patriarcato di Kiev, della chiesa ortodossa autocefala ucraina e vescovi della chiesa ortodossa ucraina del patriarcato di Mosca, con l’invito a partecipare a questo evento storico. Unificazione cattedrale deve non solo annunciare la creazione di autocefala chiesa ortodossa in Ucraina, ma anche approvare lo statuto ed eleggere il primate.

ПОДЕЛИТЬСЯ


ВАШ КОММЕНТАРИЙ БУДЕТ ПЕРВЫМ

Оставьте Ваш комментарий (регистрация не требуется)