Home / NEWS  / Riassunto delle notizie, il 24 settembre 2018

Riassunto delle notizie, il 24 settembre 2018

In RPD durante il giorno passato, le forze di sicurezza ucraine hanno violato il regime di cessazione del fuoco 26 volte, sparando più di 200 munizioni diverse nei territori di prima linea della Repubblica. Sotto l’incendio dell`aviazione militare ucraina c’erano gli insediamenti Spartak, Aleksandrovka, Gorlovka, Golmovsky, Zaitsevo, Yasinovataya, Dokuchaevsk e i villaggi meridionali di Leninskoye, Sakhanka, Kominternovo. Durante il bombardamento erano usati carri armati, armamento BMP e BTR, lanciagranate e armi leggere. Il giorno prima a seguito di bombardamenti di aviazione militare a Sahanka sono rimasti feriti due civili.

Israele intende a continuare le operazioni in Siria contro la presenza militare dell’Iran, nonostante la tragedia con il russo Il-20. Lo ha affermato il ministro della Difesa israeliano Avigdor Lieberman. Una intervista con il capo del ministero della Difesa israeliano è stata pubblicata sul sito web della stazione radio Kan domenica mattina, 23 settembre, nel campo delle notizie che la Russia potrebbe limitare i voli di Israele in Siria. Secondo lui, Israele non permetterà «di trasformare la SAR in una avanzata base iraniana contro lo Stato di Israele». «Continuiamo a operare, per questo abbiamo tutti i mezzi e le possibilità», ha aggiunto.

L’amministrazione statunitense prevede di lanciare un’offensiva su larga scala sulla Cina, accusandola di attività ostili contro compagnie americane, furto di proprietà intellettuale, attacchi informatici e interferenze nelle elezioni, secondo il portale Axios citando fonti alla Casa Bianca. «La Casa Bianca progetta di divulgare nuove informazioni sulle attività ostili della Cina contro i settori pubblico e privato dell’America e agire di conseguenza», dice il rapporto. Secondo il portale, i rappresentanti dell’amministrazione caricheranno la Cina con «attività dannose» — l’implementazione di attacchi informatici, l’interferenza nelle elezioni e la guerra industriale, così come il furto della proprietà intellettuale.

Il ministro della Difesa russo Sergei Shoigu ha dichiarato che entro due settimane la Russia consegnerà il sistema missilistico di difesa aerea S-300 all’esercito siriano, che è in grado di intercettare armi ad aria compressa a distanze superiori a 250 km e colpire contemporaneamente diversi bersagli aerei. Inoltre, Mosca equipaggerà i posti di comando della difesa aerea siriana con sistemi di controllo automatizzati, che garantiranno il «controllo centralizzato di tutte le forze e strutture siriane di difesa aerea, il monitoraggio della situazione aerea e la pronta consegna delle designazioni di destinazione». «Nelle aree adiacenti la Siria sul Mar Mediterraneo, sarà effettuata la soppressione radioelettronica della navigazione satellitare, dei radar aerei e dei sistemi di comunicazione degli aerei da combattimento che attaccano oggetti sul territorio siriano», ha aggiunto Shoigu.

L’Iran è pronto a «schiacciare» la risposta, gli Stati Uniti e Israele in attacco su una parata militare a Ahvaz, questa dichiarazione è stata fatta da vice comandante del Corpo delle Guardie Rivoluzionarie di generale di brigata Hossein Salami. «Hai già affrontato la vendetta dell’Iran. La nostra risposta sarà devastante, e vi pentirete di quello che avete fatto, «- lui citato come dicendo a Reuters. Salami ha detto questo alla cerimonia di addio per le vittime dell’attentato terroristico di Ahvaz. Ministro iraniano Mahmoud Alavi ha detto che un grande gruppo di sospetti era stato arrestato perché sospettato di coinvolgimento nella realizzazione dell’attacco. «Abbiamo identificato tutti i terroristi legati a questo attacco terroristico. La maggior parte di questa rete è stato arrestato, «- ha detto.

Maria Kayumova specialmente per ANNA NEWS

ПОДЕЛИТЬСЯ


ВАШ КОММЕНТАРИЙ БУДЕТ ПЕРВЫМ

Оставьте Ваш комментарий (регистрация не требуется)