Home / NEWS  / Riassunto delle notizie, il 29 novembre 2018

Riassunto delle notizie, il 29 novembre 2018

Il capo della diplomazia europea Federica Mogherini ha detto che l’UE è gravemente preoccupata per la minaccia crescente e per il sequestro da parte della Russia di navi ucraini e ferita di alcuni militanti ucraini e invita la Russia a liberare incondizionatamente e senza indugio le navi catturate, i loro equipaggi e le loro attrezzature, riferisce Interfax. In una dichiarazione rilasciata mercoledì sera a Bruxelles ha anche espresso «la speranza che» la Russia garantisce un passaggio senza ostacoli e libero attraverso lo stretto di Kerch nel Mar d’Azov, e da esso in conformità al diritto internazionale «. Federica Mogherini ha inoltre ribadito il suo pieno sostegno per l’indipendenza, la sovranità dell’UE e l’integrità territoriale dell’Ucraina all’interno dei suoi confini riconosciuti a livello internazionale. l’Unione europea non riconosce e non riconoscerà l’annessione illegale di Crimea Russia, ha aggiunto.

Militanti del gruppo terroristico dell’ISIS stanno per intraprendere attacco chimico contro le forze curde in Siria per provocare l’impatto degli Stati Uniti su esercito siriano ha riferito il ministero della Difesa della Russia. Secondo le autorità, in Siria sono arrivati 11 terroristi, che sono preparati all’estero. Sono impegnati nel riempimento di mine di sostanze chimiche, comunica TASS. «Munizioni chimiche sono progettati per il bombardamento delle posizioni curdi «Forza democratica siriana», che con sostegno degli Stati Uniti combattono contro i terroristi a Hadjin, nella provincia di Deir ez-Zor», – ha riferito il ministero della Difesa. Presso l’ufficio hanno sottolineato che il bombardamento delle posizioni «Forza democratica siriana» i militanti dell’ISIS devono produrre con la direzione, dove ora stazionano gruppi siriani filo-governative. Ciò è necessario al fine di «provocare su di attacchi aerei degli Stati Uniti», hanno detto nel Ministero della difesa.

Il portavoce commerciale americano Robert Lighthizer ha dichiarato che la Cina non ha cambiato la sua politica commerciale «aggressiva», che influisce negativamente sull’industria e sui lavoratori americani, secondo quanto riportato da Interfax. Ha aggiunto che la Cina «non ha ancora elaborato proposte di riforme significative» in questo settore. Ad esempio, Lightheiser ha dichiarato che i dazi sulle importazioni di automobili americane in Cina sono «particolarmente evidenti». È interessante notare che la dichiarazione del rappresentante di vendita è stata distribuita alla vigilia della riunione programmata del presidente Donald Trump e del presidente cinese Xi Jinping a margine del vertice argentino del G20. Le dispute commerciali dovrebbero essere uno degli argomenti principali dei leader di discussione.

Il Ministero degli Esteri finlandese respinge qualsiasi pretesa contro la Carelia, che dopo la Seconda Guerra Mondiale fa parte dell’Unione Sovietica, e dopo il crollo dell’URSS – della Federazione Russa, ha detto il capo del Ministero degli Esteri per le relazioni con la Russia Niklas Lindquist mercoledì a portale di radio Yle, commentando le esigenze di alcuni politici di Finlandia della necessità di restituire il territorio della Carelia. «La Finlandia non ha rivendicazioni territoriali a nessuno dei paesi. Così, la Finlandia non ha intenzione di aumentare con la Federazione Russa la questione della restituzione dei territori trasferiti a URSS sulla base del Trattato di pace di Parigi del 1947»- cita «Interfax» la dichiarazione del politico. Lui ha anche espresso il parere che invece di presentare rivendicazioni territoriali sarebbe molto più produttivo concentrarsi sulla cooperazione transfrontaliera.

ПОДЕЛИТЬСЯ


ВАШ КОММЕНТАРИЙ БУДЕТ ПЕРВЫМ

Оставьте Ваш комментарий (регистрация не требуется)