18 mila rifugiati ritirati dal campo di Rukban

  
0

1.
Siria

Più di 18 mila rifugiati sono stati rimossi dal campo di Rukban in Siria grazie alle azioni del governo siriano e all’assistenza russa, ha affermato Yuri Borenkov, capo del Centro russo per la riconciliazione delle parti in guerra (CPVS) e il controllo sul movimento dei rifugiati. Ha osservato che le condizioni create dal governo siriano contribuiscono al ritorno dei rifugiati nelle loro case, ha riferito RIA Novosti.

2.
Striscia di Gaza

L’esercito israeliano ha ripreso gli attacchi aerei attraverso la Striscia di Gaza in risposta a diversi missili lanciati in precedenza dall’enclave. Questo è stato segnalato su Twitter dalle forze di difesa israeliane. Il peggior aggravamento degli ultimi mesi ai confini dell’enclave palestinese si è verificato dopo che l’aeronautica israeliana ha liquidato il comandante del gruppo palestinese della Jihad islamica a Gaza. I bombardamenti reciproci sono in corso da martedì.

3.
Siria

La polizia militare russa ha messo in sicurezza un aeroporto vicino al villaggio di Metras, nella provincia siriana settentrionale di Aleppo. Le forze armate statunitensi lo usarono per rifornire le loro basi e importarono anche assistenza militare per la cosiddetta opposizione moderata. In precedenza, il campo di aviazione è stato sottoposto al controllo del governo siriano. La base militare è stata abbandonata dai militari statunitensi mercoledì. Elicotteri dell’esercito delle forze aerospaziali russe si sono trasferiti nell’aerodromo per impedire agli americani di danneggiare la pista.

4.
Georgia

Il primo canale dell’emittente pubblica georgiana riferisce che i manifestanti hanno trascorso l’intera notte in tende piantate sulla carreggiata di Rustaveli Avenue vicino al parlamento della repubblica. Le proteste sono iniziate a causa del fatto che il parlamento della Georgia non è stato in grado di adottare emendamenti alla costituzione, il che implica una transizione da un sistema misto di elezioni parlamentari a proporzionali. I manifestanti chiedono la formazione di un governo tecnico provvisorio e lo svolgimento di elezioni parlamentari anticipate secondo un sistema proporzionale.

главное за суткиитоги дняновостисобытия дня
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Ваш комментарий будет первым

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

L’Ukraine est contre le statut spécial du Donbass Александра Донцова 1. Le vice-Premier ministre ukrainien et chef adjoint de la délégation de Kiev à Minsk Oleksii Reznikov a annoncé l’élaboration d’un ensemble de projets de loi sur la période de transition pour le Donbass. Selon […] Ukraine ist gegen Sonderstatus von Donbass Александра Донцова 1. Der Vizepremier der Ukraine und stellvertretende Leiter der Kiewer Delegation in Minsk, Alexej Resnikow, kündigte die Entwicklung eines Gesetzespakets zur Übergangszeit für Donbass an. Gleichzeitig äußerte Resnikow die […] L’Ucraina è contraria allo status speciale del Donbass Александра Донцова 1. Il vice primo ministro dell’Ucraina e il vice capo della delegazione di Kiev a Minsk, Alexey Reznikov, hanno annunciato lo sviluppo di un pacchetto di progetti di legge sul periodo di transizione per il Donbass. Allo […] Ucrania está en contra del estatuto especial de Donbass Александра Донцова 1. Aleksey Reznikov, el viceprimer ministro de Ucrania, y el subjefe de la delegación de Kiev en Minsk, declaró que Kiev no prescribiría el estatuto especial de Donbass en la constitución y que los acuerdos de Minsk requerían […] Ukraine is against the special status of Donbass Александра Донцова 1 Aleksiy Reznikov, the Deputy Prime Minister of Ukraine and the Deputy Head of the Kiev delegation in Minsk, announced the development of a package of bills on a transitional period for Donbass. Reznikov expressed his […] Explosion an der syrisch-israelischen Grenze Александра Донцова Die libanesische Nachrichtenagentur NNA berichtete, dass in den Golanhöhen nahe der syrisch-israelischen Grenze eine gewaltige Explosion stattgefunden habe. „Die Bewohner einiger Siedlungen im Distrikt Marjayoun (Südlibanon) […]
Наверх Наверх