Attacco checkpoint in Afghanistan

  
0

1.

Afghanistan

Almeno 25 forze di sicurezza sono state uccise in un attacco a un posto di blocco nella provincia di Zabul nell’Afghanistan orientale, secondo quanto riferito da Tolo citando funzionari locali. L’incidente è avvenuto venerdì mattina, quando Navruz è celebrato nel paese — l’inizio della primavera e del nuovo anno. Secondo quanto riferito, durante l’attacco, secondo varie fonti, da sei a otto agenti di sicurezza al checkpoint sono passati dalla parte degli aggressori.

2.

Siria

Anatoly Chaly, portavoce dell’unità di polizia militare, ha dichiarato che la polizia militare russa pattugliava l’autostrada M4 a Zaevfratiye nella sezione tra Aleppo e la provincia di Hasek. Questo sito è uno dei percorsi più lunghi pattugliati dalla polizia militare russa in Siria. Il pattugliamento viene condotto su mezzi di trasporto del personale corazzati e veicoli corazzati Typhoon. Gli elicotteri Mi-8 e Mi-35 coprono la colonna dall’aria. Durante il pattugliamento, il volo si svolge a un’altezza minima per una valutazione dettagliata della situazione a terra e per garantire la sicurezza del volo. Durante le pattuglie, i militari tengono colloqui con i residenti locali per identificare i loro bisogni e bisogni e condurre azioni umanitarie e mediche. Lo scopo del pattugliamento è monitorare la situazione e garantire un cessate il fuoco.

3.

Siria

L’ambasciatore siriano in Russia Riyad Haddad ha invitato la comunità internazionale a revocare sanzioni economiche per proteggere la Siria dalla diffusione di un nuovo coronavirus. «La comunità internazionale non dovrebbe aspettare che il coronavirus si diffonda in Siria per revocare le sanzioni economiche imposte contro di essa e influenzare il livello dei servizi medici», ha detto l’ambasciatore in un’intervista con Izvestia. Allo stesso tempo, Haddad ha sottolineato che «il settore sanitario siriano, nonostante gli attacchi terroristici e le sanzioni imposte al popolo siriano, è ad un alto livello di preparazione». In precedenza, SANA ha riferito che il Ministero degli Affari Esteri della Siria ha invitato la comunità internazionale a revocare tutte le sanzioni contro Damasco nel contesto della diffusione del coronavirus in tutti gli stati vicini.

4.

Gli Stati Uniti e Iran

La televisione della NBC, citando fonti, ha affermato che il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha deciso di astenersi da una risposta più dura al bombardamento della base militare irachena a causa della diffusione del nuovo coronavirus. Secondo il canale, Trump ha espresso preoccupazione per il fatto che «in caso di un potente attacco di ritorsione contro l’Iran, gli Stati Uniti avranno un bell’aspetto, date le difficoltà incontrate dall’Iran e da altri paesi nel tentativo di contenere la diffusione del virus». Il bombardamento della base Et-Taj, dove sono di stanza le truppe statunitensi, è avvenuto la scorsa settimana, l’11 marzo. I bombardamenti hanno ucciso tre persone. Gli Stati Uniti hanno accusato il gruppo sciita Kataib Hezbollah e le autorità iraniane. Il 12 marzo, gli Stati Uniti hanno lanciato attacchi aerei in cinque magazzini di Kataib Hezbollah in Iraq.

5.

Gli Stati Uniti

Il ministero degli Esteri sudcoreano ha affermato che dopo tre giorni di negoziati a Los Angeles, gli Stati Uniti e la Repubblica di Corea non sono stati in grado di superare le differenze nella distribuzione dei costi per lo spiegamento delle truppe americane nella penisola coreana. I capi delegazione, Jong Eun Bo e James Dehart, hanno concordato di continuare le consultazioni al fine di ridurre al minimo le conseguenze negative della mancanza di accordo. La data delle prossime trattative non è riportata.

6.

Giappone

Il ministro degli Esteri giapponese Toshimitsu Motegi ha affermato che nei colloqui trilaterali sulle videocomunicazioni, i ministri degli esteri sudcoreano e cinese Kang Kyung-hwa e Wang Yi hanno sostenuto la determinazione del Giappone di ospitare le Olimpiadi in tempo. Il Giappone si oppone fermamente alla cancellazione, alla riprogrammazione o alla tenuta dei Giochi senza spettatori. .

главное за суткиитоги дняновостисобытия дня
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Ваш комментарий будет первым

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

Главное на вечер 10 июля 2020 года Влад Николаев Агентство SANA сообщило, что военнослужащие сирийской армии преградили путь патрулю американских военнослужащих на севере провинции Хасеке. Военные США приблизились на бронемашинах к населенному пункту Мунсиф-Тахтани, где […] Новости на 16:00 10 июля 2020 года Влад Николаев Агентство SANA сообщило, что военнослужащие сирийской армии преградили путь патрулю американских военнослужащих на севере провинции Хасеке. Военные США приблизились на бронемашинах к населенному пункту Мунсиф-Тахтани, где […] Новости на 12:00 10 июля 2020 года Влад Николаев Председатель Комитета начальников штабов Вооруженных сил США генерал Марк Милли заявил, что Россия якобы «вовлечена в ситуацию в Афганистане» и действует в этой стране через контакты с экстремистской группировкой […] Provocations de radicaux en Syrie Александра Донцова 1. Syrie Le chef du Centre russe pour la réconciliation des parties belligérantes en Syrie, contre-amiral Alexander Schtscherbizki, a déclaré que les terroristes avaient préparé au moins 15 engins explosifs contenant des […] Provokationen von Terroristen in Syrien Александра Донцова 1. Syrien Konteradmiral Alexander Shcherbizki, Leiter des russischen Zentrums für die Versöhnung der Kriegsparteien in Syrien, sagte, die Terroristen hätten mindestens 15 Sprengsätze mit unbekannten giftigen Substanzen […] Provocazioni di militanti in Siria Александра Донцова 1. Siria Il contrammiraglio Alexander Shcherbitsky, capo del Centro russo per la riconciliazione delle parti in guerra in Siria, ha affermato che i militanti avevano preparato almeno 15 ordigni esplosivi con sconosciute […] Las provocaciones de los rebeldes en Siria Александра Донцова 1.Siria. Alexander Shcherbitsky, el jefe del Centro de Reconciliación de las partes en conflicto en Siria ruso, informó que los rebeldes de «Hayat Tahrir al-Sham» (la agrupación terrorista que está prohibida en la […] Provocations of the terrorists in Syria Александра Донцова 1 Syria The head of the Russian Center for the Reconciliation of the warring parties in Syria, Rear-Admiral Alexander Shcherbitsky, announced that the terrorists had prepared at least 15 explosive devices with unknown […] «Envahisseurs turcs» en Libye Александра Донцова 1.Libye Le maréchal Khalifa Haftar, commandant de l’armée nationale libyenne, a déclaré qu’ils ne reculeraient pas jusqu’à ce que tous les «envahisseurs turcs» et leurs mercenaires n’auraient pas été […]
Наверх Наверх