Autoisolamento nelle regioni della Russia

  
0

1. Siria

L’esercito russo e turco ha condotto un controllo congiunto dei posti lungo l’autostrada M-4, che collega Aleppo con la provincia di Hasek. Lo ha annunciato il rappresentante della polizia militare russa Alexander Zhukov. La pattuglia è durata 1 ora e 10 minuti, il percorso è stato di oltre 60 km. Il compito del pattugliamento congiunto è monitorare la situazione e verificare la conformità con il cessate il fuoco e studiare la possibilità di movimenti senza ostacoli lungo la sezione oltre Eufrate del percorso. Viene inoltre controllata la fornitura d’acqua. «Ora c’è un problema con il virus nel mondo, dobbiamo essere ancora più puliti qui», ha sottolineato il rappresentante della parte turca.

2. Siria

Il Ministero della salute della Siria ha riportato una seconda morte per coronavirus nel paese. Il messaggio del Ministero della Salute della Repubblica è trasmesso dalla SANA. Il governo siriano ha deciso di vietare completamente il movimento dei cittadini tra le province al fine di contrastare la diffusione del coronavirus. Il divieto entrerà in vigore martedì dalle 16:00 ora locale. In precedenza, il 25 marzo, era stato imposto un coprifuoco a Damasco e in altre città della Siria dalle sei di sera alle sei di mattina.

3. Russia

Il quartier generale operativo per combattere la diffusione di una nuova infezione da coronavirus ha riferito che il numero di persone infette da una nuova infezione da coronavirus in Russia è aumentato di 500 al giorno e ora ammonta a 2.337 persone, 121 persone recuperate, 17 persone sono morte. Dagli atti normativi firmati dalle autorità delle entità costituenti della Federazione Russa, ne consegue che metà delle regioni russe, a causa della minaccia della diffusione del coronavirus, hanno deciso di introdurre ulteriori misure restrittive per i cittadini, seguendo l’esempio di Mosca e della regione di Mosca. Lasciare l’appartamento è consentito solo in caso di emergenza. Viene inoltre introdotta la modalità della distanza sociale: è necessario rimanere a una distanza di un metro e mezzo l’una dall’altra. L’eccezione sarà un viaggio in taxi. Il presidente russo Vladimir Putin ha dichiarato giustificate tali misure e ha invitato i russi a prenderle sul serio.

4.Russia

La Duma di Stato in una riunione plenaria di martedì ha adottato un disegno di legge per rafforzare la responsabilità penale per violazione delle norme sanitarie-epidemiologiche. La violazione delle regole epidemiologiche da parte di una persona infetta con conseguente negligenza di una malattia di massa delle persone sarà punita con una multa fino a 1 milione di rubli, o privando il diritto di occupare determinate posizioni o impegnarsi in determinate attività per un massimo di tre anni o la reclusione per un massimo di tre anni. Se tale violazione causata da negligenza alla morte di una persona o è stata irta della creazione deliberata di una minaccia di malattia di massa delle persone, la multa ammonterà fino a 2 milioni di rubli e il periodo di reclusione — fino a cinque anni. In caso di morte di due o più persone, il periodo massimo di reclusione è aumentato a sette anni. La violazione deliberata che provoca la morte sarà qualificata come terrorismo, teppismo o sabotaggio e sarà punita ai sensi degli articoli pertinenti del codice penale. Sono anche approvate le modifiche al codice delle violazioni amministrative che stabiliscono multe per i cittadini non infetti fino a 300 mila rubli per violazione del regime di quarantena.

5. Iraq

Al Mayadeen riferisce che gli Stati Uniti hanno iniziato a schierare sistemi missilistici antiaerei Patriot nella provincia di Anbar in Iraq, situata nella parte occidentale del paese, a indicare che i sistemi di difesa aerea sono schierati nella base militare di Ain al-Assad, dove si trovano le forze internazionali della coalizione antiterroristica a guida statunitense. Nessun commento è stato ricevuto dalla parte irachena su questo tema.

главное за суткиитоги дняновостисобытия дня
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Ваш комментарий будет первым

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

Главное на вечер 10 июля 2020 года Влад Николаев Агентство SANA сообщило, что военнослужащие сирийской армии преградили путь патрулю американских военнослужащих на севере провинции Хасеке. Военные США приблизились на бронемашинах к населенному пункту Мунсиф-Тахтани, где […] Новости на 16:00 10 июля 2020 года Влад Николаев Агентство SANA сообщило, что военнослужащие сирийской армии преградили путь патрулю американских военнослужащих на севере провинции Хасеке. Военные США приблизились на бронемашинах к населенному пункту Мунсиф-Тахтани, где […] Новости на 12:00 10 июля 2020 года Влад Николаев Председатель Комитета начальников штабов Вооруженных сил США генерал Марк Милли заявил, что Россия якобы «вовлечена в ситуацию в Афганистане» и действует в этой стране через контакты с экстремистской группировкой […] Provocations de radicaux en Syrie Александра Донцова 1. Syrie Le chef du Centre russe pour la réconciliation des parties belligérantes en Syrie, contre-amiral Alexander Schtscherbizki, a déclaré que les terroristes avaient préparé au moins 15 engins explosifs contenant des […] Provokationen von Terroristen in Syrien Александра Донцова 1. Syrien Konteradmiral Alexander Shcherbizki, Leiter des russischen Zentrums für die Versöhnung der Kriegsparteien in Syrien, sagte, die Terroristen hätten mindestens 15 Sprengsätze mit unbekannten giftigen Substanzen […] Provocazioni di militanti in Siria Александра Донцова 1. Siria Il contrammiraglio Alexander Shcherbitsky, capo del Centro russo per la riconciliazione delle parti in guerra in Siria, ha affermato che i militanti avevano preparato almeno 15 ordigni esplosivi con sconosciute […] Las provocaciones de los rebeldes en Siria Александра Донцова 1.Siria. Alexander Shcherbitsky, el jefe del Centro de Reconciliación de las partes en conflicto en Siria ruso, informó que los rebeldes de «Hayat Tahrir al-Sham» (la agrupación terrorista que está prohibida en la […] Provocations of the terrorists in Syria Александра Донцова 1 Syria The head of the Russian Center for the Reconciliation of the warring parties in Syria, Rear-Admiral Alexander Shcherbitsky, announced that the terrorists had prepared at least 15 explosive devices with unknown […] «Envahisseurs turcs» en Libye Александра Донцова 1.Libye Le maréchal Khalifa Haftar, commandant de l’armée nationale libyenne, a déclaré qu’ils ne reculeraient pas jusqu’à ce que tous les «envahisseurs turcs» et leurs mercenaires n’auraient pas été […]
Наверх Наверх