Bombardamenti di Latakia da parte di terroristi

  
0

1. Siria
Il contrammiraglio Oleg Zhuravlev, capo del Centro russo per la riconciliazione dei belligeranti in Siria, ha affermato che nelle ultime 24 ore la polizia militare russa ha inviato 13 convogli turchi ai posti di osservazione dell’esercito turco situati nella zona di de-escalation di Idlib. Zhuravlev ha anche affermato che «non sono stati registrati bombardamenti da parte di gruppi armati illegali attivi controllati da Ankara». Tuttavia, secondo Zhuravlev, sono stati registrati due bombardamenti negli insediamenti di Ain en Noir e Tanjara, nella provincia di Latakia, dalle posizioni dei gruppi islamici del Turkestan e Jebhat al-Nusra non controllati dalla Turchia (vietati nella Federazione Russa).
2.Turchia — Siria
Il presidente turco Tayyip Erdogan, a seguito di un incontro con il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg, ha dichiarato che la Turchia ha richiesto ulteriore assistenza NATO in Siria — per proteggere il confine, nonché in relazione alle sfide migratorie. È stata rilasciata una dichiarazione in previsione della riunione di Erdogan a Bruxelles con il capo del Consiglio europeo e la Commissione europea, durante i negoziati con cui verrà discusso il ruolo della Turchia nel tentativo di esercitare una pressione migratoria sull’Europa. Il servizio stampa del Dipartimento di Stato degli Stati Uniti ha dichiarato che il 10 marzo il rappresentante speciale degli Stati Uniti per la Siria James Jeffrey partirà per Bruxelles, dove discuterà con gli alleati della NATO la situazione nella provincia siriana di Idlib e la possibilità di sostenere la Turchia.
3. Giappone-Siria
Il ministero degli Esteri giapponese ha dichiarato che il governo fornirà $ 4,75 milioni di aiuti umanitari alla Siria in relazione alla situazione nella provincia di Idlib, nel nord-ovest della Siria. L’assistenza includerà cibo, coperte, tende e mezzi finanziari per garantire la protezione dei gruppi vulnerabili. L’assistenza sarà fornita attraverso l’Ufficio dell’Alto commissario delle Nazioni Unite per i rifugiati e il Programma alimentare mondiale. Secondo il governo giapponese, l’assistenza coprirà oltre 100 mila persone.
4. Turchia
Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha dichiarato che il vertice sul problema delle migrazioni con la partecipazione del cancelliere tedesco Angela Merkel e il presidente francese Emmanuel Macron è previsto per il 17 marzo a Istanbul. Lo ha detto il leader turco, tornando dopo una visita a Bruxelles. “Se Johnson può venire, sarà una riunione a quattro. In caso contrario, quindi tripartito. Discuteremo in modo esauriente di questo argomento lì ”, ha affermato Erdogan, citando il quotidiano Sabah. Il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu ha dichiarato che l’UE non ha adempiuto ai propri obblighi nei confronti di Ankara ai sensi dell’accordo sulla migrazione, concluso nel marzo 2016, che dovrebbe essere rivisto.
5. Turchia — Russia
Il presidente turco Tayyip Erdogan afferma di aver invitato il presidente russo Vladimir Putin a sviluppare congiuntamente giacimenti petroliferi in Siria per aiutare l’economia siriana. «Con l’aiuto del petrolio ottenuto da qui, creeremo una società appaltatrice e, se sostenete finanziariamente, lasciamoci alzare in piedi la Siria distrutta», ha detto Erdogan. Secondo Erdogan, Ankara può fare la stessa proposta a Washington. Il presidente della Turchia ha inoltre riferito in merito alla conformità delle parti al cessate il fuoco in Sirian Idlib. «Voglio che il cessate il fuoco continui e diventi permanente», ha detto Sabah al presidente turco.
6. Turchia — Russia
La posizione degli Stati Uniti sull’acquisto da parte della Turchia di sistemi missilistici antiaerei S-400 di fabbricazione russa si è notevolmente attenuata, ha affermato il presidente turco Tayyip Erdogan. Frammenti di un’intervista al presidente turco sono stati pubblicati martedì dalla CNN Turk. Gli Stati Uniti chiedono garanzie dalla Turchia che i sistemi di difesa aerea S-400 acquisiti dalla Federazione russa non saranno messi in funzione. Erdogan ha inoltre ricordato che la Turchia ha espresso il desiderio di acquistare sistemi di difesa aerea Patriot dagli Stati Uniti.

главное за суткиитоги дняновости
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Ваш комментарий будет первым

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

Bergkarabach. Kampfhandlungen Александра Донцова Das Verteidigungsministerium Aserbaidschans berichtete, dass die Kämpfe in der Zone des Bergkarabach-Konflikts über die gesamte Länge der Front andauern. Es wird berichtet, dass am Donnerstag und in der Nacht zum 23. Oktober […] Le Haut-Karabakh. Les hostilités Александра Донцова Le ministère azerbaïdjanais de la Défense a déclaré que les batailles dans la zone de conflit du Haut-Karabakh se poursuivaient le long du front. Jeudi et dans la nuit du 23 octobre, les hostilités se sont poursuivies avec […] Nagorno Karabakh. Azioni di combattimento Александра Донцова Il ministero della Difesa dell’Azerbaigian ha riferito che le battaglie nella zona del conflitto del Nagorno Karabakh sono in corso lungo l’intera lunghezza del fronte. È stato riferito che giovedì e venerdì sera […] Nagorno-Karabaj. Los combates Александра Донцова El Ministerio de Defensa de Azerbaiyán informó que el jueves y el viernes por la noche continuaban las hostilidades en las direcciones de Agdere-Agdam, Fizuli-Hadrut-Jebrail y Gubadly-Zangilan, en la zona del conflicto, en […] Nagorno-Karabakh. Combat action Александра Донцова The Azerbaijani Defense Ministry reported that the fighting in the Nagorno-Karabakh conflict zone continues at the entire frontline. It was reported that the fighting continued on 22nd and 23rd of October in the Agder, […] Итоги недели 24 октября 2020 года Влад Николаев Минобороны Азербайджана сообщило, что бои в зоне нагорнокарабахского конфликта идут на всей протяженности фронта. Сообщается, что в четверг и в ночь на пятницу с различной интенсивностью продолжались боевые действия на […]
Наверх Наверх