Caschi Bianchi stanno preparando un nuovo dramma in Idlib

  
0

1.

Siria

Il capo del Centro russo per la riconciliazione dei partiti in guerra in Siria, Yuri Borenkov, ha dichiarato che sono state ricevute informazioni sull’imminente provocazione del gruppo terroristico «Hayat Tahrir Ash-Sham» (bandito nella Federazione Russa) e dei membri dell’organizzazione pseudo-umanitaria «White Helmets». Sono in programma le riprese di una messa in scena dell’uso di armi chimiche nel sud della zona di de-escalation di Idlib. I video sono in preparazione per la distribuzione su Internet, nonché per pubblicazioni in Medio Oriente e media occidentali per accusare il governo siriano di usare armi chimiche contro civili e di fornire attacchi indiscriminati.

2.

Gli Stati Uniti

Il capo del Pentagono Mark Esper ha annunciato il successo del test di un missile balistico a terra di medio raggio. I test si sono svolti presso la base aerea americana Vandenberg in California. Il missile ha volato per oltre 500 km, i militari stanno ancora studiando i risultati dei test, ha dichiarato il tenente colonnello Robert Carver. Esper ha chiarito che il lavoro per creare un prototipo pronto per il lancio ha richiesto meno di nove mesi anziché due anni. I missili a corto e medio raggio furono vietati dal Trattato russo-americano sull’eliminazione dei missili intermedi e a corto raggio, da cui Washington si ritirò il 2 agosto.

3.

Il Regno Unito

Il partito conservatore della Gran Bretagna ha vinto le straordinarie elezioni parlamentari giovedì e ha ottenuto la maggioranza assoluta. Questo è riportato dai media britannici. Secondo dati ufficiali incompleti, i conservatori a partire da venerdì mattina hanno ricevuto 354 su 650 seggi alla Camera dei Comuni. Secondo i sondaggi di uscita, in totale possono ottenere 368 seggi nella camera bassa del parlamento. Fino ad ora il lavoro riceve 202 seggi. Il primo ministro britannico Boris Johnson è stato rieletto membro del parlamento.

4.

Ucraina

Il presidente dell’Ucraina Vladimir Zelensky in onda sul programma «Pravo na vladu» sul canale televisivo «1 + 1» ha annunciato che spera di realizzare uno scambio tra Kiev e Lugansk prima del nuovo anno. «Il 18 dicembre ci sarà una riunione del gruppo trilaterale a Minsk e le liste saranno discusse», ha detto Zelensky.

Если вы нашли ошибку, пожалуйста, выделите фрагмент текста и нажмите Ctrl+Enter.

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется


Читайте нас на
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!
ANNA NEWS радио
ANNA-NEWS Радио
ANNA-NEWS Включить радио ANNA-NEWS Выключить радио
ANNA-NEWS Радио
ANNA-NEWS Радио
Наверх Наверх

Сообщить об опечатке

Текст, который будет отправлен нашим редакторам: