Gli Stati Uniti annunciano il successo del test del razzo proibito

  
0

Il capo del Pentagono Mark Esper ha annunciato il successo del test di un missile balistico a terra di medio raggio. I test si sono svolti presso la base aerea americana Vandenberg in California. Il missile ha volato per oltre 500 km, i militari stanno ancora studiando i risultati dei test, ha dichiarato il tenente colonnello Robert Carver. Esper ha chiarito che il lavoro per creare un prototipo pronto per il lancio ha richiesto meno di nove mesi anziché due anni. I missili a corto e medio raggio furono vietati dal Trattato russo-americano sull’eliminazione dei missili intermedi e a corto raggio, da cui Washington si ritirò il 2 agosto.

Il vertice dei Quatttro Normanni si concluse a Parigi. La riunione a quattro vie dei leader è stata preceduta da colloqui bilaterali tra il presidente russo Vladimir Putin e il cancelliere tedesco Angela Merkel e il presidente francese Emmanuel Macron. In una conferenza stampa congiunta, il presidente francese Emmanuel Macron ha affermato che i negoziati con i leader del «formato normanno» sono stati fruttuosi. Ha avuto luogo anche il primo incontro del presidente della Russia Vladimir Putin con il presidente dell’Ucraina Vladimir Zelensky. A seguito del vertice, è stato adottato un comunicato nel quale è stata sottolineata la mancanza di alternative per la rigorosa attuazione degli accordi di Minsk. Il prossimo incontro dei «Quattro normanni» dovrebbe aver luogo quattro mesi dopo a Berlino.

Il partito conservatore della Gran Bretagna ha vinto le straordinarie elezioni parlamentari giovedì e ha ottenuto la maggioranza assoluta. Questo è riportato dai media britannici. Secondo dati ufficiali incompleti, i conservatori a partire da venerdì mattina hanno ricevuto 354 su 650 seggi alla Camera dei Comuni. Secondo i sondaggi di uscita, in totale possono ottenere 368 seggi nella camera bassa del parlamento. Il lavoro finora ha ottenuto il 20 ° posto. Il primo ministro britannico Boris Johnson è stato rieletto membro del parlamento.

La portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova ha dichiarato in una riunione di giovedì che le forze curde sarebbero state ritirate. «Nella zona oltre Eufrate, continuiamo a lavorare con Ankara sull’attuazione del memorandum del 22 ottobre. Il lavoro viene svolto in due direzioni: prevenire il ripetersi di ostilità e migliorare la situazione umanitaria», ha detto Zakharova. Ha sottolineato che, al fine di risolvere il primo problema, è stato completato il ritiro delle forze curde dal confine con la Turchia ed è stato istituito un pattugliamento congiunto regolare.

Il capo del dipartimento militare, il generale dell’esercito Sergei Shoigu, durante una teleconferenza del Ministero della Difesa, ha dichiarato che nel settembre 2020 le forze armate russe avrebbero condotto esercitazioni strategiche sul comando e sul personale del Caucaso 2020. Shoigu ha osservato che l’attenzione principale sarà rivolta all’implementazione dell’esperienza della lotta armata moderna e di incoraggiare i comandanti a risolvere compiti non standard

La dichiarazione finale sull’incontro internazionale sulla Siria a Nur Sultan afferma che i paesi garanti del processo di Astana Russia, Turchia e Iran hanno respinto l’iniziativa di creare un autogoverno in Siria con il pretesto di combattere il terrorismo. Hanno inoltre ribadito il loro «costante impegno nei confronti della sovranità, indipendenza, unità e integrità territoriale della Repubblica araba siriana», nonché gli scopi e i principi della Carta delle Nazioni Unite e hanno sottolineato che tali principi devono essere universalmente rispettati e rispettati.

главное за суткиитоги дняновостисобытия дня
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Ваш комментарий будет первым

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

La explosión de la columna turca en Idlib Александра Донцова 1.Siria. Oleg Zhuravlev, el Jefe del Centro de Reconciliación de las partes en conflicto en Siria ruso, informó que los rebeldes de “Al-Islamad-Turquestani” (la agrupación que está prohibida en la Federación de Rusia) habían […] L’explosion d’un dispositif contre un convoi à Idlib. Александра Донцова 1.Syrie Le contre-amiral Oleg Zhuravlev, chef du Centre russe pour la réconciliation des parties belligérantes en Syrie, a déclaré que des radicaux du groupe Al-Islamad-Turkestani (interdit en Russie) ont effectué le 27 mai […] Die Explosion der türkischen Kolonne in Idlib Александра Донцова 1. Syrien Konteradmiral Oleg Shurawljow, Leiter des russischen Zentrums für die Versöhnung der Kriegsparteien in Syrien, sagte, dass die Explosion einer unkonventionellen Sprengvorrichtung in Idlib von Kämpfern der […] L’esplosione della colonna turca a Idlib Александра Донцова 1. Siria Il contrammiraglio Oleg Zhuravlev, capo del Centro russo per la riconciliazione dei partiti in guerra in Siria, ha affermato che i militanti del gruppo Al-Islamad-Turkestani (bandito nella Federazione Russa) hanno […] An attack on a Turkish convoy in Idlib Александра Донцова 1 Syria The head of the Russian Center for the Reconciliation of the warring parties in Syria, Rear Admiral Oleg Zhuravlev, announced that the terrorist group ‘Al-Islamad-Turkestani’ made an explosion with an […] Syrie. Une attaque contre les militaires américains Александра Донцова 1 Syrie L’agence syrienne d’Etat SANA citant des sources locales informe que les Etats-Unis ont envoyé le matériel militaire additionnel au nord-est du gouvernorat d’Hassaké. Le matériel sera utilisé pour renforcer les bases […] Syrien. Angriff auf US-Militär Александра Донцова 1. Syrien Die staatliche syrische Nachrichtenagentur SANA berichtete unter Berufung auf lokale Quellen, dass die Vereinigten Staaten zusätzliche militärische Ausrüstung in den Nordosten der Provinz Hasek geschickt hätten. […] Siria. Attacco a militari di USA Александра Донцова 1. Siria L’agenzia governativa siriana SANA, citando fonti locali, ha riferito che gli Stati Uniti hanno inviato ulteriori attrezzature militari nel nord-est della provincia di Hasek. Questa tecnica verrà utilizzata per […] Syria. An attack on the US forces Александра Донцова 1 Syria The Syrian state-run news agency ‘SANA’ reports, while citing the local sources, that the USA sent additional military equipment to the north-east of the province of Hasakah. The military equipment will be […]
Наверх Наверх