Gli Stati Uniti continueranno a sponsorizzare l’Ucraina

  
0

1. USA-Ucraina

A seguito di un incontro con il presidente ucraino Vladimir Zelensky, il senatore americano Ron Johnson ha dichiarato che gli Stati Uniti avrebbero fornito sostegno di sicurezza finanziaria a Kiev nel 2020 se il Congresso non avesse pagato $ 250 milioni. Ha aggiunto che un gruppo di senatori degli Stati Uniti ha inviato il presidente degli Stati Uniti Donald Trump una lettera in cui hanno cercato di convincere il proprietario della Casa Bianca a fornire assistenza finanziaria all’Ucraina. «Se ciò non accade, siamo convinti che prenderemo una decisione appropriata per fornire questa assistenza finanziaria per il 2020», ha affermato Johnson. In precedenza, la CNN ha riferito che l’amministrazione Trump aveva espresso l’intenzione di interrompere la fornitura di assistenza militare all’Ucraina per un importo di $ 250 milioni.

2. USA-Russia

Il democratico Eliot Engel, capo della commissione per gli affari esteri della Camera degli Stati Uniti e l’altro influente rappresentante Michael McCall, hanno invitato il presidente degli Stati Uniti Donald Trump a imporre sanzioni ai responsabili delle violazioni dei diritti umani in Russia durante le proteste dell’opposizione a Mosca Rapporti di RIA Novosti. I membri del Congresso hanno anche dichiarato di voler lavorare a stretto contatto con l’amministrazione per assicurare i responsabili alla giustizia. Il capo del comitato internazionale del Consiglio della Federazione, Konstantin Kosachev, commentando questa dichiarazione, l’ha definita interferenza nelle elezioni russe.

3. Russia

I partecipanti al Forum economico orientale (WEF-2019) hanno stipulato accordi per un totale di 3,5 trilioni. rubli, riferisce Interfax citando una dichiarazione di Yury Trutnev, Vice Primo Ministro e Plenipotenziario del Presidente della Federazione Russa nel Distretto Federale dell’Estremo Oriente (FEFD), che ha fatto in una conferenza stampa a seguito dei risultati del WEF. Secondo lui, nel forum sono stati firmati oltre 270 accordi. «Più di 8,5 mila persone provenienti da 65 paesi hanno lavorato al forum. Le delegazioni più importanti provenivano da Giappone, Cina, Corea e India. Grandi delegazioni sono state ricevute da Mongolia, Stati Uniti, Gran Bretagna e Malesia. Più di 90 eventi hanno avuto luogo, le discussioni si sono svolte in quattro sezioni «Si sono tenuti dialoghi con sei paesi, una riunione del Presidio del Consiglio di Stato sul programma nazionale per lo sviluppo dell’Estremo Oriente ha tenuto una riunione plenaria con i leader dei cinque paesi», ha detto Trutnev.

4. Italia-USA-Russia

Il Dipartimento di Giustizia americano accusa un dipendente della United Engine Corporation (UEC), un membro della società statale Rostec, Alexander Korshunov, che era stato precedentemente detenuto all’aeroporto di Napoli su richiesta di Washington, di aver cospirato e tentato di rubare segreti commerciali, riferisce Interfax citando un comunicato stampa rilasciato giovedì agenzia di rilascio. Gli Stati Uniti sospettano che fosse impegnato nello spionaggio nella fabbrica italiana della compagnia americana, dove producono motori. Secondo gli Stati Uniti, un top manager stava cercando di rubare la proprietà intellettuale di qualcun altro per completare il lavoro sul motore russo. Le forze dell’ordine italiane hanno riferito che il nome del top manager russo era elencato nelle liste dei ricercati dell’Interpol, in base al quale era stato arrestato. I diplomatici dell’ambasciata russa negli Stati Uniti hanno già inviato una forte protesta al Dipartimento di Stato americano per azioni illegali, chiedendo di spiegare i motivi della detenzione di Korshunov e ritirare immediatamente la richiesta di estradizione.

главное за суткиитоги дняновостисобытия дня
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Ваш комментарий будет первым

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

La explosión de la columna turca en Idlib Александра Донцова 1.Siria. Oleg Zhuravlev, el Jefe del Centro de Reconciliación de las partes en conflicto en Siria ruso, informó que los rebeldes de “Al-Islamad-Turquestani” (la agrupación que está prohibida en la Federación de Rusia) habían […] L’explosion d’un dispositif contre un convoi à Idlib. Александра Донцова 1.Syrie Le contre-amiral Oleg Zhuravlev, chef du Centre russe pour la réconciliation des parties belligérantes en Syrie, a déclaré que des radicaux du groupe Al-Islamad-Turkestani (interdit en Russie) ont effectué le 27 mai […] Die Explosion der türkischen Kolonne in Idlib Александра Донцова 1. Syrien Konteradmiral Oleg Shurawljow, Leiter des russischen Zentrums für die Versöhnung der Kriegsparteien in Syrien, sagte, dass die Explosion einer unkonventionellen Sprengvorrichtung in Idlib von Kämpfern der […] L’esplosione della colonna turca a Idlib Александра Донцова 1. Siria Il contrammiraglio Oleg Zhuravlev, capo del Centro russo per la riconciliazione dei partiti in guerra in Siria, ha affermato che i militanti del gruppo Al-Islamad-Turkestani (bandito nella Federazione Russa) hanno […] An attack on a Turkish convoy in Idlib Александра Донцова 1 Syria The head of the Russian Center for the Reconciliation of the warring parties in Syria, Rear Admiral Oleg Zhuravlev, announced that the terrorist group ‘Al-Islamad-Turkestani’ made an explosion with an […] Syrie. Une attaque contre les militaires américains Александра Донцова 1 Syrie L’agence syrienne d’Etat SANA citant des sources locales informe que les Etats-Unis ont envoyé le matériel militaire additionnel au nord-est du gouvernorat d’Hassaké. Le matériel sera utilisé pour renforcer les bases […] Syrien. Angriff auf US-Militär Александра Донцова 1. Syrien Die staatliche syrische Nachrichtenagentur SANA berichtete unter Berufung auf lokale Quellen, dass die Vereinigten Staaten zusätzliche militärische Ausrüstung in den Nordosten der Provinz Hasek geschickt hätten. […] Siria. Attacco a militari di USA Александра Донцова 1. Siria L’agenzia governativa siriana SANA, citando fonti locali, ha riferito che gli Stati Uniti hanno inviato ulteriori attrezzature militari nel nord-est della provincia di Hasek. Questa tecnica verrà utilizzata per […] Syria. An attack on the US forces Александра Донцова 1 Syria The Syrian state-run news agency ‘SANA’ reports, while citing the local sources, that the USA sent additional military equipment to the north-east of the province of Hasakah. The military equipment will be […]
Наверх Наверх