Gli Stati Uniti hanno lanciato bombardieri B-52H in Europa

  
0

1. Gli Stati Uniti-Regno Unito

Giovedì gli Stati Uniti hanno lanciato un gruppo di bombardieri strategici B-52H Stratofortress nella base di andata a Fairford, nel Regno Unito, secondo quanto riferito da Interfax citando una dichiarazione delle forze aeree statunitensi in Europa. Secondo fonti, tre bombardieri strategici B-52H in grado di trasportare bombe aeree nucleari e missili da crociera sono atterrati in una base aerea britannica. «Come parte dello spiegamento del Global Strike Command, la capacità dei bombardieri di eseguire operazioni dall’area di prua viene messa alla prova nell’interesse di adempiere ai compiti del Comando dell’Aeronautica Militare in Europa e del Comando Europeo degli Stati Uniti», ha detto l’esercito americano. La durata del soggiorno dei bombardieri strategici statunitensi non è riportata.

2. Siria

Le truppe turche intendono andare in profondità in Siria per almeno 30 chilometri, ha dichiarato il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu. “Nella prima fase, prevediamo di creare una zona di sicurezza lunga 120 km, quindi 400 km. La larghezza è di circa 30 km, non prevediamo di ridurla ”, riferisce RIA Novosti. Mercoledì scorso, la Turchia ha annunciato il lancio dell’Operazione Source of Peace nel nord della Siria, che è diretta contro i curdi e mira a creare una zona di sicurezza al confine turco-siriano.

3. USA-Turchia

Il rappresentante del Dipartimento di Stato americano ha dichiarato che Washington imporrà sanzioni contro la Turchia in caso di pulizia etnica e attacchi indiscriminati alla popolazione civile nel nord della Siria, ma finora nessun esempio di tale comportamento è stato registrato da Ankara, riferisce TASS. Il Dipartimento di Stato ha sottolineato che gli Stati Uniti «non hanno dato verde, ma luce rossa» all’operazione turca. Washington considera «l’errore» di Ankara e «farà tutto» in suo potere per porre fine a questa operazione. Si noti che la Turchia ha chiesto aiuto agli Stati Uniti, ma è stata rifiutata.

4. Donbass

Per la terza volta, le forze di sicurezza ucraine hanno contrastato il ritiro delle forze e dei beni nell’area dell’insediamento di Zolotoye nel Donbass, ha affermato Mikhail Filiponenko, capo dell’ufficio di rappresentanza di RPL presso il Centro comune per il monitoraggio e il coordinamento del regime del cessate il fuoco. Ha precisato che RPL ha fatto tre tentativi di riproduzione nella suddetta area, ma non ha aspettato una risposta dalla parte ucraina, che, secondo Filiponenko, è stata confermata dagli osservatori dell’OSCE SMM. In precedenza, i rappresentanti della milizia di RPD hanno riferito di un’interruzione nel ritiro delle forze nella sezione della linea di contatto nella città di Petrovskoye. In conformità con gli accordi sul ritiro delle armi nelle zone pilota, sono stati assegnati tre giorni. Entro il 12 ottobre, le armi e le forze delle parti in guerra di Petrovsky e Zolotoy dovevano divorziare. Ricordiamo, l’allevamento di forze è una delle condizioni per il vertice dei Capi di Stato dei «Quattro Normanni».

главное за суткиитоги дняновостисобытия дня
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Ваш комментарий будет первым

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

Un hélicoptère Mi-28N s’est écrasé Александра Донцова 1 Syrie La Défense russe a rapporté qu’en Syrie, dans la zone voisine du front, à quelques dizaines de kilomètres à l’ouest de la localité de Kamychly, la 15e patrouille conjointe de la police militaire russe et des forces […] Der Hubschrauber Mi-28N stürzte ab. Александра Донцова 1. Syrien Das russische Verteidigungsministerium berichtete, dass die fünfzehnte gemeinsame Patrouille der russischen Militärpolizei und der türkischen Streitkräfte die Arbeiten in einem Grenzgebiet in Syrien abgeschlossen […] L’elicottero Mi-28N si è schiantato Александра Донцова 1. Siria Il ministero della Difesa russo ha riferito che la quindicesima pattuglia congiunta della polizia militare russa e delle forze armate turche ha completato i lavori in Siria in una zona di confine situata diverse […] El helicóptero Mi-28N se estrelló Александра Донцова 1.Siria El Ministerio de Defensa de la Federación de Rusia informó que en Siria, en la región fronteriza situada a varias decenas de kilómetros al oeste del lugar poblado de Kamyshli había concluido su labor la patrulla […] A Mi-28N helicopter crashed Александра Донцова 1 Syria The Russian Ministry of Defense reported that the 15th joint patrol of the Russian military police and the Turkish forces in the Syrian border area, a few tens of kilometers west of the village of Qamishli, has ended. […] Damas va récuperer la souveraineté sur des territoires Александра Донцова 1 Kazakhstan La déclaration finale de la rencontre internationale sur la Syrie à Noursoultan dit que les pays-garants du processus d’Astana – la Russie, la Turquie et l’Iran – ont rejeté des initiatives visant la création […] Damaskus will die Souveränität über die Gebiete wiedererlangen Александра Донцова 1. Kasachstan In der Abschlusserklärung zum internationalen Syrien-Treffen in Nur Sultan hieß es, dass die Schutzmächte des Astana-Prozesses – Russland, die Türkei und der Iran – die Initiative zur Schaffung unter dem […] Damasco intende riconquistare la sovranità sui territori Александра Донцова 1.Kazakistan La dichiarazione finale sull’incontro internazionale sulla Siria a Nur Sultan afferma che i paesi garanti del processo di Astana Russia, Turchia e Iran hanno respinto l’iniziativa di creare un […] Damasco tiene intenciones de recuperar la soberanía sobre los territorios Александра Донцова 1.Kazajstán Después de la reunión internacional sobre Siria celebrada en Nur Sultan, los países garantes del proceso de Astaná, en particular, Rusia, Turquía e Irán rechazaron la iniciativa de crear un gobierno autónomo en […]
Наверх Наверх