Gli Stati Uniti hanno spiegato incidente con diplomatici

  
0

1. Russia

La portavoce dell’ambasciata americana a Mosca, Rebecca Ross, ha affermato per quale scopo, secondo Washington, i diplomatici americani si trovavano nelle immediate vicinanze del campo di addestramento segreto della Marina russa. Ross ha detto che i diplomatici russi «viaggiano per saperne di più» sull’America negli Stati Uniti. I diplomatici americani «viaggiano anche in Russia per capirla meglio», ha detto. Ross l’ha definita «parte della normale attività diplomatica», riferisce RIA Novosti. Ricordiamo che i diplomatici statunitensi hanno ricevuto il permesso dal Ministero della Difesa russo di recarsi ad Arkhangelsk, ma sono stati invece rimossi dal prossimo treno per Severodvinsk, mentre cercavano di entrare nella zona chiusa senza documenti pertinenti.

2. Russia

La Russia ha presentato ufficialmente alle Nazioni Unite una proposta per trasferire i lavori del primo comitato dell’Assemblea generale sulle questioni del disarmo da New York a Vienna o Ginevra, secondo una fonte del comitato. «Il documento è stato sottoposto all’esame del comitato», ha affermato una fonte TASS. Ricordiamo, il vice segretario generale delle Nazioni Unite per gli affari legali Miguel de Serpa Suaresh ha appoggiato la posizione della Russia sulla violazione da parte degli Stati Uniti degli obblighi assunti in virtù dell’accordo sulla sede delle Nazioni Unite in relazione all’emissione di visti per parte della delegazione russa.

3. Siria

Gli Stati Uniti hanno concordato le condizioni della Turchia durante i colloqui sulla Siria, sulla creazione di una zona di sicurezza di 30 chilometri al confine turco, che sarà controllata dalle forze turche, ha dichiarato il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu dopo aver parlato con il vicepresidente americano Mike Pence. Secondo il documento, le forze di autodifesa del popolo curdo (YPG) saranno ritirate dalla zona di sicurezza, le loro armi pesanti non dovrebbero rimanere in essa e tutte le posizioni e le fortificazioni dei curdi saranno distrutte. Il leader delle forze democratiche siriane (SDS) Mazlum Kobani ha accolto con favore l’accordo su il cessate il fuoco nel nord della Siria, tuttavia, ha osservato che la SDS non sarebbe d’accordo con la presenza delle forze turche nella regione e che le autorità turche hanno anche respinto l’offerta della Turchia di entrare nel territorio siriano a una profondità di 30 km.

4. Siria

Le forze armate turche hanno ripreso gli attacchi alla città di Ras al-Ain nella Siria nordorientale venerdì, nonostante un accordo di cessate il fuoco temporaneo con gli Stati Uniti, riferisce il fatto quotidiano che cita Al Mayadeen. Secondo l’agenzia statale siriana SANA, l’esercito turco ha lanciato attacchi di artiglieria contro diversi villaggi situati nell’area di Ras al Ain. Il canale televisivo Al Arabiya ha riferito che i militanti di gruppi armati dell’opposizione siriana che combattono dalla parte di Ankara hanno attaccato un convoglio umanitario diretto a Ras al-Ain. Le autorità turche non hanno ancora commentato queste informazioni.

главное за суткиитоги дняновостисобытия дня
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Ваш комментарий будет первым

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

La situation dans le camp d’Al-Roukban s’approche d’une catastrophe humanitaire Александра Донцова La chef de la commission de la Chambre publique de Russie sur le développement de la diplomatie publique, la coopération humanitaire et la préservation des valeurs traditionnelles, Elena Soutormina, a l’intention de […] Situation im Rukban-Lager nähert sich einer humanitären Katastrophe Александра Донцова Die Leiterin der Kommission der Öffentlichen Kammer der Russischen Föderation für die Entwicklung der öffentlichen Diplomatie, die humanitäre Zusammenarbeit und die Wahrung traditioneller Werte, Elena Sutormina, kündigte an, […] La situazione del campo di Rukban si avvicina al disastro umanitario Александра Донцова Il capo della commissione della Camera pubblica della Federazione Russa sullo sviluppo della diplomazia pubblica, la cooperazione umanitaria e la conservazione dei valori tradizionali, Elena Sutormina, ha annunciato che […] La situación en el campo Rukban está a punto de una catástrofe humanitaria Александра Донцова TASS informa que Elena Sutórmina, la Jefa de la comisión de la Cámara Social de la Federación de Rusia del desarrollo de la diplomacia pública, cooperación humanitaria y el mantenimiento de los valores tradicionales, informó […] The situation in the Rukban camp is about to become a humanitarian disaster Александра Донцова The head of the commission of the Russian Public Chamber on the development of the public diplomacy, humanitarian cooperation and the preservation of the traditional values, Elena Sutormina, announced that she intends to […] Une explosion dans le gouvernorat d’Alep Александра Донцова 1.Syrie Une explosion de voiture mercredi tard dans la soirée dans la ville de Jarablus, dans la partie orientale du gouvernorat d’Alep, a tué au moins cinq soldats turcs, selon l’agence syrienne SANA. Le véhicule a […] Explosion in der Provinz Aleppo Александра Донцова 1. Syrien Die syrische Agentur SANA berichtete, dass bei einer Explosion am späten Mittwochabend in der Stadt Dscharābulus im Osten der Provinz Aleppo mindestens fünf türkische Soldaten getötet wurden. Ein Auto wurde […] L’esplosione nella provincia di Aleppo Александра Донцова 1. Siria L’agenzia siriana SANA riferisce che a seguito di un’esplosione di un’auto mercoledì sera tardi nella città di Jarablus nella parte orientale della provincia di Aleppo, sono state uccise almeno […] La explosión en la provincia de Alepo Александра Донцова 1.Siria La agencia siria SANA informa que como resultado de una explosión de un coche que se produjo el miércoles por la tarde en la ciudad de Jarábulus, en la parte oriental de la provincia de Alepo, al menos 5 militares […]
Наверх Наверх