Gli Stati Uniti stanno preparando un accordo nucleare con la Russia e la Cina

  
0

L’amministrazione del presidente degli Stati Uniti sta conducendo intensi negoziati interdipartimentali per proporre a Trump le opzioni per un nuovo accordo per ridurre le armi nucleari con la partecipazione di Russia e Cina, secondo quanto riferito dalla CNN, citando fonti nell’amministrazione presidenziale. La Casa Bianca ha riferito che non solo gli Stati Uniti e la Russia, ma anche la Cina dovrebbero partecipare all’accordo. Una fonte della CNN ha detto che, secondo Trump, il contratto «dovrebbe essere implementato con la partecipazione di Russia e Cina e dovrebbe includere tutti i tipi di armi, testate e missili». Trump ha anche detto che gli Stati Uniti, la Russia e la Cina dovrebbero abbandonare completamente le armi nucleari.

Il leader nordcoreano Kim Jong-un ha lasciato Vladivostok dopo una cerimonia d’addio che si è svolta nella piazza della stazione. Kim Jong-un ha completato la sua prima visita in Russia, durante il quale ha tenuto colloqui con il presidente russo Vladimir Putin. Nel corso del vertice bilaterale, le parti hanno discusso di entrambe le questioni di cooperazione bilaterale e di espansione della cooperazione, nonché di problemi internazionali di attualità, in primo luogo la soluzione della situazione nella penisola coreana. I capi di Stato hanno inoltre rilevato la necessità di fornire a Pyongyang garanzie di sicurezza per il disarmo e il completamento della denuclearizzazione della penisola coreana.

Lo Stato maggiore delle forze armate iraniane ha avvertito della sua disponibilità a utilizzare tutti i mezzi per combattere il Comando centrale degli Stati Uniti dopo che Washington ha riconosciuto il Corpo delle guardie rivoluzionarie islamiche come un’organizzazione terroristica. Il ministro della difesa iraniano Amir Khatami ha dichiarato che l’Iran considera il comando centrale dei terroristi delle forze armate statunitensi, sulle cui mani il sangue di civili nella regione, comprese le vittime del naufragio di un aereo passeggeri iraniano con duecentonovanta passeggeri, di cui 60 bambini, e quindi non hanno più bisogno interferire negli affari di questa regione «, RIA Novosti lo cita. Questa dichiarazione è stata fatta sullo sfondo della ratifica da parte del Parlamento iraniano di tutte le disposizioni della legge, che rende il Comando Centrale delle Forze Armate statunitensi tra i gruppi terroristici.

Lo Stato maggiore delle forze armate iraniane ha avvertito della sua disponibilità a utilizzare tutti i mezzi per combattere il Comando centrale degli Stati Uniti dopo che Washington ha riconosciuto il Corpo delle guardie rivoluzionarie islamiche come un’organizzazione terroristica. Il ministro della difesa iraniano Amir Khatami ha dichiarato che l’Iran considera il comando centrale dei terroristi delle forze armate statunitensi, sulle cui mani il sangue di civili nella regione, comprese le vittime del naufragio di un aereo passeggeri iraniano con duecentonovanta passeggeri, di cui 60 bambini, e quindi non hanno più bisogno interferire negli affari di questa regione «, RIA Novosti lo cita. Questa dichiarazione è stata fatta sullo sfondo della ratifica da parte del Parlamento iraniano di tutte le disposizioni della legge, che rende il Comando Centrale delle Forze Armate statunitensi tra i gruppi terroristici.

La Russia, la Cina e gli Stati Uniti chiedono un ritiro ordinato e responsabile delle truppe straniere dall’Afghanistan. La decisione è stata presa sulla base di colloqui trilaterali a Mosca. «Tre partiti chiedono un ritiro ordinato e responsabile delle truppe straniere dall’Afghanistan come parte di un processo di pace globale», ha detto in una nota il sito web del ministero degli Esteri russo. Si fa notare che la Russia, la Cina e gli Stati Uniti, in seguito alle consultazioni tripartite sull’Afghanistan a Mosca, hanno concordato di ampliare l’elenco dei partecipanti ai negoziati per il prossimo incontro. Inoltre, le parti chiedono ai talebani di prendere parte ai negoziati di pace con la delegazione afghana, compresi i rappresentanti di Kabul.

Il comando della US Navy ha notificato ufficialmente al Ministero della Difesa del Giappone l’imminente dispiegamento della nuova nave d’assalto d’assalto America presso la base navale di Sasebo, nell’isola sud-occidentale giapponese di Kyushu, riferisce TASS con riferimento all’agenzia di stampa Kyodo. La nave America è in grado di trasportare velivoli da combattimento multifunzionali di quinta generazione F-35B, convertoplanes di trasporto Osprey, elicotteri e un contingente marino di 2 mila persone. Il trasferimento di questa nave con un dislocamento di 44 mila tonnellate, lungo quasi 260 metri e con le caratteristiche di una portaerei leggera, secondo il Japan Times, è progettato per rafforzare il raggruppamento navale statunitense nelle acque dell’Estremo Oriente e aumentare la pressione militare sulla Cina.

главное за суткиитоги дняновостисобытия дня
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Ваш комментарий будет первым

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

Terroristische Provokationen in Idlib Александра Донцова Konteradmiral Alexander Grinkewitsch, stellvertretender Leiter des russischen Zentrums für die Versöhnung der Kriegsparteien in Syrien, gab bekannt, dass Kämpfer der in der Russischen Föderation verbotenen Terroristengruppe […] Provocazioni militanti a Idlib Александра Донцова Il contrammiraglio Alexander Grinkevich, vice capo del Centro russo per la riconciliazione delle parti in conflitto in Siria, ha annunciato che i militanti del gruppo terroristico Hayat Tahrir al-Sham, bandito nella […] Las provocaciones de los rebeldes en Idlib Александра Донцова Alexander Grinkevich, el subjefe del Centro de Reconciliación de las partes en conflicto en Siria ruso, informó que los rebeldes de “Hayat Tahrir al-Sham” (la organización terrorista que que está prohibida en la Federación de […] Terrorist provocations in Idlib Александра Донцова The deputy head of the Russian Center for the Reconciliation of the Warring Parties in Syria, Rear-Admiral Alexander Grinkevich, reported about a preparation of provocations, with the use of poisonous substances, in the south […] Итоги недели 26 сентября 2020 года Влад Николаев Заместитель руководителя российского Центра по примирению враждующих сторон в Сирии контр-адмирал Александр Гринкевич сообщил о подготовке боевиками запрещенной в РФ террористической группировки «Хайат Тахрир […] Crash d’avion dans le nord de l’Iran Александра Донцова 1.Etats-Unis S’exprimant lors du débat politique général de la 75e session de l’Assemblée générale des Nations Unies, le chef du gouvernement d’accord national libyen Fayez el-Sarraj a déclaré que les parties au […]
Наверх Наверх