Il bombardamento del Donbas non si ferma

  
0

Il 26 giugno, le forze armate ucraine hanno bombardato la piazza centrale del villaggio di Kominternovo, dove il punto di aiuto umanitario e il consiglio del villaggio si trovano nell’ex casa della cultura. Durante il bombardamento sono state usate malte con un calibro di 60 mm. Vale la pena notare che questo calibro non era in servizio con l’Unione Sovietica ed è usato nei paesi della NATO.

Le Forze Armate dell’Ucraina collocate sul territorio del TPP in Sciastie dell’installazione dell’MLRS «Grad». Lo ha annunciato l’ufficiale del servizio stampa della Milizia popolare dell’RPL Ivan Filiponenko. Ha notato che le forze armate dell’Ucraina continuano a dispiegare armi e attrezzature militari vietate dagli accordi di Minsk nei pressi di edifici residenziali e infrastrutture civili, mettendo in pericolo i civili.

I residenti del villaggio di Krutaya Balka, che è stato in prima linea dal 2014, fanno notare che dopo l’inaugurazione di Zelensky in Ucraina, i militari ucraini hanno intensificato il bombardamento della Repubblica popolare di Donetsk. Un abitante del villaggio, Anastasia Alekseevna, racconta come le forze armate ucraine iniziano a bombardare le posizioni dell’esercito del RPD e poi trasferiscono il fuoco ai civili e alle loro case.

L’esercito ucraino ha bombardato i riparatori durante il restauro di una sottostazione elettrica nel villaggio di Krasny Partizan a nord di Yasinovataya. Ciò è stato segnalato dalla rappresentanza del RPD presso il Centro comune per il controllo e il coordinamento del regime di cessate il fuoco. Si noti che, nonostante le garanzie di sicurezza aggiuntive fornite dalla parte ucraina nel JCCC, le forze di sicurezza ucraine hanno licenziato intenzionalmente i lavoratori e le infrastrutture vitali. In relazione a ciò, è necessario interrompere i lavori di riparazione e ripristino. Riparazione equipaggio e attrezzature evacuate.

La milizia popolare del RPL ha chiarito le strade secondarie nell’area di diluizione delle forze e delle attrezzature nell’area della Stanitsa Luganskaya. Lo ha annunciato il rappresentante della RPL nel Centro comune per il controllo e il coordinamento del regime di cessate il fuoco (RNCC) Roman Ivanov. Il rappresentante del RPL ha detto che la Milizia del popolo continua le misure per l’allevamento di forze e attrezzature nella stazione numero 1 nell’area di Stanitsa Luganskaya. «Questo processo ha luogo durante il monitoraggio della CMM OSCE. Tutti gli eventi si svolgono in modo sincrono e rispecchiano secondo gli accordi raggiunti «, ha detto Ivanov.

Quasi 200 paracadutisti ucraini, che servono nella zona della cosiddetta «operazione delle forze combinate» («OOS»), hanno presentato rapporti sul licenziamento. Lo ha annunciato l’ufficiale del servizio stampa della Milizia popolare dell’RPL Ivan Filiponenko. Ha sottolineato che nelle unità militari del gruppo operativo-tattico (OTG) «Nord» il numero di militari che vogliono terminare i loro contratti di servizio è aumentato.

Maria Kayumova specialmente per ANNA NEWS

Если вы нашли ошибку, пожалуйста, выделите фрагмент текста и нажмите Ctrl+Enter.

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется


Читайте нас на
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Читайте также:

ANNA NEWS радио
ANNA-NEWS Радио
ANNA-NEWS Включить радио ANNA-NEWS Выключить радио
ANNA-NEWS Радио
ANNA-NEWS Радио
Наверх Наверх

Сообщить об опечатке

Текст, который будет отправлен нашим редакторам: