Il cessate il fuoco indefinito nel Donbass

  
0

1. USA-Turchia

L’acquisto da parte della Turchia dell’S-400 russo rende impossibile continuare a partecipare al programma di caccia F-35, ha detto la Casa Bianca. In questo caso, gli Stati Uniti intendono continuare la cooperazione militare con la Turchia, tenendo conto delle restrizioni associate all’S400, riferisce TASS. «La Turchia è stata un partner e alleato della NATO da lungo tempo e affidabile da oltre 65 anni, ma l’acquisizione dell’S-400 mina gli impegni presi da tutti gli alleati della NATO in relazione ai sistemi russi. Ciò avrà conseguenze dannose per l’interazione della Turchia con l’Alleanza «, ha affermato la Casa Bianca. Ellen Lord, Vice Segretario alla Difesa degli Stati Uniti per gli appalti, ha dichiarato che la partecipazione della Turchia al programma di costruzione di velivoli F-35 verrà completamente eliminata entro marzo 2020. A sua volta, il ministero degli esteri turco ha invitato gli Stati Uniti a invertire questa decisione. «La Turchia esorta gli Stati Uniti a correggere l’errore di esclusione dal programma F-35. Questo errore può portare a un’interruzione irreversibile delle relazioni», ha detto il ministero in una dichiarazione.

2. Iran

Per preservare l’accordo sul nucleare, l’Unione europea deve adempiere ai propri obblighi di normalizzare le relazioni economiche tra l’Iran e altri paesi, ha dichiarato il ministro degli Esteri iraniano Mohammad Javad Zarif. «Abbiamo bisogno di vendere il nostro petrolio. Facciamo affari con la Cina e la Russia, ma non è abbastanza. Gli europei fanno parte dell’accordo, sia la troika europea dei paesi che l’intera Unione europea — devono rispettare le loro promesse «, TASS cita una dichiarazione del ministro degli Esteri iraniano. «Ci aspettiamo che adempieranno ai loro obblighi di normalizzare le relazioni economiche tra l’Iran e altri paesi», ha detto il ministro. Secondo lui, l’Iran non ha bisogno di ritirarsi dall’accordo nucleare, ma il grado della sua attuazione varierà a seconda delle azioni dei partner.

3. Siria

Il capo del Centro russo per la riconciliazione delle parti belligeranti in Siria, il generale Alexei Bakin, ha detto che i militanti hanno sparato in sei località in tre province siriane. «Durante il giorno, i militanti hanno attaccato gli insediamenti di Saraf, Qal’at Marz e Jay-Bachs nella provincia di Latakia, Hamamiyat e Kharab al-Khizatio nella provincia di Hama, così come nella colonia di Sabikia nella provincia di Aleppo», ha detto. In precedenza, a seguito del bombardamento da parte dei militanti della provincia di Aleppo, 11 civili sono stati uccisi.

4. Giappone

A seguito di un grande incendio avvenuto nello studio di animazione di Kyoto, nella città giapponese di Kyoto, 23 persone sono state uccise, altre 36 sono rimaste ferite, una delle quali è morta in ospedale, riferisce TASS. La polizia sta controllando una versione dell’incendio e, sulla scena dell’incidente, la polizia ha arrestato un uomo di 41 anni che avrebbe versato benzina o kerosene all’interno dello studio e dato alle fiamme. Al momento dell’incendio, circa 70 persone hanno lavorato nello studio a tre piani, mentre la posizione di molti di loro non è ancora nota. Attualmente l’incendio si è estinto, il secondo e il terzo piano dell’edificio sono stati i più colpiti.

главное за суткиитоги дняновостисобытия дня
Читайте нас на
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Ваш комментарий будет первым

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

Главное на утро 25 ноября 2020 года Влад Николаев ВВС Израиля нанесли авиаудар со стороны Голанских высот по югу провинции Дамаск. Об этом сообщило сирийское агентство SANA. Сообщается, что удар был нанесен во вторник в 23.50 по местному времени со стороны оккупированных […] Главное на вечер 24 ноября 2020 года Влад Николаев В Минобороны РФ сообщили, что большой противолодочный корабль «Адмирал Виноградов» остановил нарушение госграницы РФ эсминцем ВМС США «Джон Маккейн» в заливе Петра Великого. Инцидент произошёл в 06:17 мск. […] Les Etats-Unis sortent du traité Ciel ouvert Александра Донцова 1 Haut-Karabakh Le chef du service de génie du contingent militaire russe, le lieutenant-colonel Pavel Pautov informe que les sapeurs russes ont commencé le déminage humanitaire du terrain au Haut-Karabakh, qui fait partie de […] Rückzug der USA aus dem OH-Vertrag Александра Донцова 1. Berg-Karabach Der Leiter des Ingenieurdienstes des russischen Militärkontingents, Oberstleutnant Pawel Pautow, sagte, die Pioniere der russischen Streitkräfte hätten mit der humanitären Minenräumung des Gebiets in […] The US withdrawal from the Open Skies Treaty Александра Донцова 1 Nagorno-Karabakh The head of the engineering service of the Russian peacekeepers in Nagorno-Karabakh, Lieutenant-Colonel Pavel Pautov, stated that the Russian sappers had begun to demine the area in Nagorno-Karabakh, inside […] Ritiro degli Stati Uniti dal Trattato sui cieli aperti Александра Донцова 1. Nagorno-Karabakh Il capo del servizio di ingegneria del contingente militare russo, il tenente colonnello Pavel Pautov, ha detto che gli zappatori delle forze armate russe avevano iniziato lo sminamento umanitario del […]
Наверх Наверх