Il combattente americano intercetta l’aereo iraniano

  
0

1.Siria

Giovedì, durante una riunione del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, il rappresentante permanente della Russia presso l’organizzazione, Vasily Nebenzya, ha invitato gli Stati Uniti a porre immediatamente fine all’occupazione delle strutture petrolifere siriane. «Ribadiamo la nostra richiesta agli Stati Uniti di porre immediatamente fine alla sua occupazione nella Repubblica araba siriana e di restituire la sua ricchezza naturale a un governo in grado di proteggere l’ambiente», ha affermato Nebenzya. Ha sottolineato le pubblicazioni sui media occidentali secondo cui «i metodi barbari della produzione petrolifera americana potrebbero portare a un disastro ambientale nella Siria nord-orientale e in Iraq». «La Siria sta perdendo fino a $ 40 milioni mensili» a causa della mancanza di accesso ai suoi giacimenti petroliferi. «Restituirli al governo siriano sarebbe un aiuto migliore dagli Stati Uniti rispetto al contributo dei donatori annunciato in una conferenza a Bruxelles», ha sottolineato il diplomatico.

2.Iran — USA

L’agenzia di stampa Fars ha riferito che due caccia americani si sono avvicinati a un aereo passeggeri iraniano nel cielo sopra la Siria. Il transatlantico si stava dirigendo verso il Libano ed è atterrato con successo all’aeroporto di Beirut, dove è stato rifornito di carburante, per poi tornare a Teheran. A seguito delle manovre forzate dell’aeromobile, sono stati feriti tre passeggeri e diversi membri dell’equipaggio. Reuters, citando fonti del governo degli Stati Uniti, ha riferito che i caccia statunitensi dell’F-15 hanno tenuto una distanza di sicurezza dall’aereo passeggeri. Il portavoce del comando centrale americano Bill Urban ha detto a TASS che l’aereo iraniano è stato scortato nell’ambito dell’operazione Risolutezza Irriducibile, condotta in Siria da un gruppo di paesi guidati dagli Stati Uniti, nella zona di Al Tanf, dove si trova una base militare americana.

3.Iran — USA

Il vicepresidente iraniano per gli affari legali Laya Joneidi ha dichiarato che l’Aeronautica americana ha violato i principi della sicurezza dei viaggi aerei con le sue azioni contro l’aereo passeggeri iraniano. Ha inoltre sottolineato che le azioni statunitensi violano le disposizioni della Convenzione sull’aviazione civile internazionale. «Il comportamento dei caccia in relazione all’aeromobile Mahan, interferendo con un aereo passeggeri sul territorio di un paese terzo, è una palese violazione della sicurezza del trasporto aereo», ha affermato l’agenzia IRNA citando il vice presidente. Gli Stati Uniti hanno affermato che l’aeronautica militare americana F-15 stava scortando il transatlantico iraniano da una distanza di un chilometro, tenendo conto degli standard internazionali. Identificando il transatlantico come aereo passeggeri Mahan Air, il caccia americano si allontanò a una distanza di sicurezza.

4. Iran

Il ministro degli Esteri iraniano Mohammad Javad Zarif, commentando le azioni dell’aeronautica americana in relazione all’aereo passeggeri iraniano, ha affermato che i «criminali» devono essere fermati prima che si verifichi una catastrofe. Il portavoce del Consiglio dei Guardiani della Costituzione iraniana, Abbas Ali Kadhodai, ha affermato che Teheran dovrebbe rispondere alle azioni delle forze armate statunitensi contro un aereo civile iraniano nei cieli sopra la Siria, non limitandosi a metodi legali. «Questo atto di terrorismo da parte degli Stati Uniti, oltre a portare alla responsabilità legale, che è stato confermato dal governo, richiede una risposta diversa», ha scritto il portavoce iraniano sulla sua pagina Twitter.

5. Cina — USA

Il ministero degli Esteri cinese ha rilasciato una dichiarazione affermando che le autorità cinesi hanno richiesto che gli Stati Uniti chiudessero il consolato generale degli Stati Uniti a Chengdu (provincia del Sichuan, Cina sud-occidentale). «Per quanto riguarda i dettagli della chiusura del consolato americano a Chengdu (Cina sudoccidentale), vorrei notare che queste misure sono della stessa natura. Questa misura è pienamente coerente con il diritto internazionale», ha affermato Wang Wenbin, portavoce del ministero degli Esteri cinese. Ha anche sottolineato che gli Stati Uniti «hanno ancora tempo per correggere i propri errori». La Cina insiste «che gli Stati Uniti agiscono immediatamente e annullino la decisione» di chiudere il consolato generale cinese a Houston, ha detto il diplomatico.

главное за суткиитоги дняновости
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Ваш комментарий будет первым

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

Новости на 16:00 7 августа 2020 года Влад Николаев Президент Ливана Мишель Аун заявил, что следствие в Ливане рассматривает несколько версий по взрыву в порту Бейрута, «включая халатность, несчастный случай, а также внешнее воздействие». Слова президента Ливана […] Главное на утро 7 августа 2020 года Влад Николаев Руководитель Российского центра по примирению враждующих сторон контр-адмирал Александр Щербицкий заявил, что командование группировкой РФ в Сирии оставляет за собой право ответить на атаки боевиков, которые угрожают военным […] Le Liban. Les effets de l’explosion à Beyrouth. Александра Донцова 1 Liban Le nombre de victimes suite à l’explosion à Beyrouth a augmenté à 137, celui de blessés – à 5 mille, des dizaines sont disparus, relate Al Jazeera citant la Santé libanaise. Le chef de l’Intérieur du pays Mohammed […] Libanon. Folgen der Explosion in Beirut Александра Донцова 1. Libanon Die Zahl der Todesopfer bei der Explosion in Beirut sei auf 137 Menschen gestiegen, 5.000 Personen seien verletzt worden. Dutzende Menschen würden als vermisst gemeldet. Dies berichtete der Fernsehsender Al Jazeera […] Libano. Conseguenze dell’esplosione a Beirut Александра Донцова 1.Libano Il bilancio delle vittime dell’esplosione a Beirut è salito a 137 persone, il numero delle vittime è aumentato a 5mila, decine di persone risultano disperse. Lo riporta il canale televisivo Al Jazeera con […] Líbano. Las consecuencias de la explosión en Beirut Александра Донцова 1. Líbano. Al Jazeera con referencia al Ministerio de Salud libanés, informó que como resultado de la explosión en Beirut, 137 personas habían muerto y 5 mil personas fueron heridas. Decenas de personas están desaparecidas. […]
Наверх Наверх