Il numero di vittime tra la popolazione civile del Donbass è in aumento

  
0

1.

Il 30 gennaio, due civili nel villaggio di Golubovskoye sono rimasti feriti a seguito di colpi di mortaio da parte delle forze di sicurezza di Kiev, ha detto un rappresentante ufficiale della polizia popolare della RPL Yakov Osadchy. Il rappresentante del dipartimento della difesa ha osservato che entrambe le vittime sono state portate in un istituto medico, in gravi condizioni. I feriti sono forniti con cure mediche qualificate. Il rappresentante della milizia popolare di RPL ha spiegato che l’aggravarsi della situazione nell’area del villaggio è dovuto alla perdita di controllo da parte del quartier generale della cosiddetta «Operazione delle forze combinate» («OOS») sulla 93a brigata, il cui comandante «rifiuta di obbedire agli ordini del comando superiore e di osservare il cessate il fuoco».

2.

Le truppe ucraine non abbandonano i tentativi di destabilizzare la situazione sulla linea di contatto. A seguito del bombardamento da parte delle forze armate ucraine, il 25 gennaio, gli edifici residenziali in due insediamenti e la Repubblica di Donetsk hanno sofferto: il villaggio di Yasnoye e il quartiere Petrovsky di Donetsk sono stati messi a fuoco.

3.

E nella continuazione dell’argomento. Il rappresentante speciale dell’OSCE Heidi Grau ha dichiarato che a gennaio si è registrato un aumento del numero di vittime tra la popolazione civile del Donbass rispetto alla fine dello scorso anno, le principali cause di morte sono state i bombardamenti e le mine. A tale proposito, ha invitato le parti in conflitto «ad adottare tutte le misure necessarie per conformarsi al cessate il fuoco e per rafforzare l’azione contro le mine» e ha sottolineato «la necessità di garantire un accesso sicuro e affidabile alla SMM dell’OSCE conformemente al suo mandato». «Tutte queste sono condizioni chiave per la prevenzione delle vittime civili e per una soluzione pacifica del conflitto», ha sottolineato il Rappresentante speciale dell’OSCE.

4.

Quattro edifici residenziali e una linea elettrica nel villaggio di tipo urbano di Frunze sono stati feriti a seguito del bombardamento delle forze di sicurezza di Kiev, ha detto un rappresentante ufficiale della polizia popolare della RPL Yakov Osadchy. Ha sottolineato che durante i bombardamenti civili sono stati costretti a rifugiarsi negli scantinati dei loro edifici domestici.

5.

Il personale militare della 92a brigata separata meccanizzata delle forze armate ucraine ha sparato su un veicolo aereo senza pilota della missione OSCE nel villaggio di Novoselovka, a ovest di Gorlovka, secondo quanto riferito dal servizio stampa del Dipartimento di polizia popolare del RPD. Hanno anche aggiunto che le truppe ucraine usano stazioni di disturbo elettroniche per bloccare il segnale dai droni della missione delle forze armate ucraine nell’area del villaggio di Novgorodskoe a ovest di Gorlovka e nel villaggio di Stepanovka vicino a Volnovakha.

6.

Le parti di Minsk considerano l’area del checkpoint «Oktiabr — Gnutovo» nel sud del Donbass come un nuovo sito per la separazione di forze e risorse, ha dichiarato il rappresentante plenipotenziario del RPD ai colloqui del gruppo di contatto, ministro degli affari esteri della Repubblica Natalia Nikonorova. Allo stesso tempo, secondo lei, per discutere del programma, devi prima identificare tre siti in un unico pacchetto. In generale, il processo di allevamento dovrebbe essere graduale lungo l’intera linea di contatto tra le parti. Il checkpoint «Oktiabr» si trova nel distretto di Novoazovsky del RPD. Collega la Repubblica con una parte del Donbass temporaneamente controllata da Kiev.

Maria Kayumova specialmente per ANNA NEWS

главное за суткиитоги дняновостисобытия дня
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Ваш комментарий будет первым

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

Главное на утро 23 сентября 2020 года Влад Николаев Во вторник в столице Болгарии Софии прошла массовая акция протеста под названием «Великое народное восстание — 3», в которой приняли участие несколько тысяч человек из разных городов страны. Протестующие уже […] Cessez-le-feu en Libye Александра Донцова 1.Russie-Turquie-Libye Le ministre russe des Affaires étrangères, Sergueï Lavrov, a déclaré que la Russie et la Turquie travaillaient à un accord sur un règlement libyen, qui pourrait aider à introduire un cessez-le-feu en […] Waffenstillstand in Libyen Александра Донцова 1. Russland – Türkei – Libyen Der russische Außenminister Sergej Lawrow sagte, Russland und die Türkei arbeiten an einem Abkommen zur Lösung des Konflikts in Libyen, das dazu beitragen könnte, den Waffenstillstand in Libyen […] Cessate il fuoco in Libia Александра Донцова 1. Russia-Turchia-Libia Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov ha affermato che Russia e Turchia stanno lavorando a un accordo su un accordo libico, che potrebbe aiutare a introdurre un cessate il fuoco in Libia in […] El régimen del cese del fuego en Libia Александра Донцова 1.Rusia, Turquía y Libia El canal de televisión Al Arabiya informa que Sergei Lavrov, el Ministro de Asuntos Exteriores ruso, declaró que Rusia y Turquía estaban elaborando un acuerdo sobre la solución de la situación en […] A ceasefire in Libya Александра Донцова 1 Russia — Turkey — Libya The Russian Foreign Minister Sergei Lavrov stated that Russia and Turkey are working together on an agreement on the Libyan settlement, which could help to legalize the ceasefire in […]
Наверх Наверх