L’esercito turco attraversa il confine siriano

  
0

1. USA

L’amministrazione della Casa Bianca non aiuterà i parlamentari nelle indagini, il cui scopo è quello di scoprire se c’è motivo di mettere sotto accusa il presidente Donald Trump, come afferma una lettera inviata dall’avvocato della Casa Bianca al portavoce della Camera dei Rappresentanti Nancy Pelosi. «L’indagine è illegale, in quanto non è supportata dalle disposizioni della costituzione. Non pretende di essere obiettiva», Interfax ha citato il testo della lettera. «Ricordando i suoi doveri, il presidente degli Stati Uniti nelle attuali condizioni non può consentire alla sua amministrazione di partecipare a questa indagine a partito unico», scrive l’avvocato. Sottolinea che Trump ha preso questa posizione, anche per proteggere i futuri presidenti degli Stati Uniti da simili passi degli oppositori politici. Secondo l’avvocato, la partecipazione dell’amministrazione alle indagini nella sua forma attuale danneggerà l’istituzione del potere esecutivo e il principio di separazione dei poteri. Da parte sua, Pelosi ha considerato il rifiuto della Casa Bianca di collaborare all’inchiesta come «un tentativo di nascondere il tradimento della democrazia».

2. Turchia-Siria

Fakhrettin Altun, capo dell’ufficio dell’amministrazione del presidente turco, si rivolse ai curdi siriani, chiedendo loro di arrendersi sotto la minaccia dell’esercito turco e dei cosiddetti militanti dell’esercito libero siriano (SSA) che attaccavano il territorio siriano controllato dai curdi. «Possono arrendersi o fermeremo i loro tentativi di fermare i nostri sforzi per combattere il gruppo terroristico dello Stato Islamico (bandito dalla Federazione Russa)», riferisce TASS. «L’esercito turco, insieme all’esercito libero siriano, attraverserà presto il confine tra Turchia e Siria», ha sottolineato il funzionario turco. Ricordiamo che sabato scorso, il presidente turco Erdogan ha annunciato la sua intenzione di condurre un’operazione militare nelle regioni frontaliere della Siria e il parlamento turco ha ratificato la proroga fino al 30 ottobre 2020 del mandato, che consente ad Ankara di condurre operazioni militari in Iraq e Siria in caso di minaccia alla sicurezza. Inoltre, alla vigilia dell’esercito turco ha sparato sulle posizioni delle forze curde nelle province settentrionali della Siria.

3. India-Russia

L’India ha in programma di aggiornare presto la sua flotta di caccia Sukhoi Su-30MKI e acquistare 21 combattenti MiG-29 dalla Russia, riferisce il Times of India e una dichiarazione corrispondente del comandante dell’aeronautica Rakesh Kumar Singh Bhadaurya. Secondo le informazioni preliminari, l’importo di queste transazioni è stimato a oltre $ 2,5 miliardi. Un rappresentante ufficiale del Servizio federale per la cooperazione tecnico-militare (FSVTS) ha dichiarato che le parti sono «in una fase avanzata di discussione su entrambi i progetti» e si aspettano che i contratti vengano firmati «prossimo futuro». Secondo il quotidiano indiano, Delhi intende anche acquisire 12 Su-30MKI da Mosca in cambio di quelli che sono falliti durante l’operazione.

4. Turchia-Siria

Mercoledì mattina, unità militari dell’esercito turco hanno attraversato il confine con la Siria nella regione, dove Ankara ha in programma di condurre un’operazione per creare una zona di sicurezza, ha riferito Bloomberg. «Le truppe turche hanno iniziato ad attraversare il confine nel nord-est della Siria per costringere i combattenti curdi appoggiati dagli USA ad allontanarsi dal confine», ha detto la fonte dell’agenzia. Il ministro turco della difesa nazionale Hulusi Akar ha osservato che «è in corso il processo di trasferimento delle truppe al confine e di preparazione per l’operazione».

главное за суткиитоги дняновости
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Ваш комментарий будет первым

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

Новости на 16:00 26 октября 2020 года Влад Николаев Минобороны Азербайджана сообщило об артиллерийском обстреле с армянской стороны территории Агджабединского района, который прилегает к Нагорному Карабаху. » Армянские вооруженные силы, нарушив новый режим гуманитарного […] Новости на 12:00 26 октября 2020 года Влад Николаев Пресс-секретарь министерства обороны Армении Шушан Степанян сообщила в Facebook, что Армения неукоснительно соблюдает режим гуманитарного прекращения огня в Карабахе. «Заявления Азербайджана о том, что якобы армянская […] Главное на утро 26 октября 2020 года Влад Николаев Пресс-секретарь Минобороны Армении Шушан Степанян сообщила на своей странице в Facebook, что в понедельник утром ВС Азербайджана, нарушив достигнутое соглашение о режиме прекращения огня, подвергли артиллерийскому обстрелу […] Bergkarabach. Kampfhandlungen Александра Донцова Das Verteidigungsministerium Aserbaidschans berichtete, dass die Kämpfe in der Zone des Bergkarabach-Konflikts über die gesamte Länge der Front andauern. Es wird berichtet, dass am Donnerstag und in der Nacht zum 23. Oktober […] Le Haut-Karabakh. Les hostilités Александра Донцова Le ministère azerbaïdjanais de la Défense a déclaré que les batailles dans la zone de conflit du Haut-Karabakh se poursuivaient le long du front. Jeudi et dans la nuit du 23 octobre, les hostilités se sont poursuivies avec […] Nagorno Karabakh. Azioni di combattimento Александра Донцова Il ministero della Difesa dell’Azerbaigian ha riferito che le battaglie nella zona del conflitto del Nagorno Karabakh sono in corso lungo l’intera lunghezza del fronte. È stato riferito che giovedì e venerdì sera […]
Наверх Наверх