La Corea del Sud chiede alla Corea del Nord di fermare il lancio di missili

  
0

Le forze armate della Corea del Nord hanno lanciato un nuovo lancio di due missili di tipo sconosciuto in direzione del Mar del Giappone, secondo quanto riferito da Interfax citando l’agenzia Renhap. Secondo i Chief of Staff della Corea del Sud, i proiettili lanciati nella città nordcoreana di Toccheon hanno volato per 230 chilometri, sviluppando una velocità di 6,1 numeri Mach, che corrisponde alla velocità delle armi ipersoniche. Più tardi, l’Ufficio del Presidente della Corea del Sud fece appello alla RPDC con una richiesta di fermare il lancio di «proiettili non identificati». Seoul ha avvertito la parte nordcoreana che i continui lanci di missili potrebbero intensificare le tensioni nella penisola coreana. A sua volta, un portavoce del Comitato RPDC per la riunificazione pacifica della Patria ha dichiarato che Pyongyang non ha intenzione di proseguire i negoziati con Seoul, in quanto «inutile» a causa delle esercitazioni militari congiunte in corso negli Stati Uniti e nella Corea del Sud.

L’esercito nazionale libico (LNA), comandato dal maresciallo di campo Khalifa Haftar, non intende estendere la tregua, avviata dalla missione delle Nazioni Unite in Libia alla vigilia della principale festa musulmana, Eid al-Adha, riferisce TASS del colonnello Khaled al capo del dipartimento di addestramento morale dell’LNA-Mahdjub. Secondo lui, «il comando generale dell’LNA non intende estendere la tregua a Eid al-Adha, che si è concluso ufficialmente lunedì sera». Al-Mahjub non ha chiarito le ragioni del rifiuto dell’LNA di continuare a osservare il cessate il fuoco, accusando la parte in guerra, le forze del governo di accordo nazionale (PNS), «di aver ripetutamente violato il cessate il fuoco negli ultimi giorni».

I sistemi di difesa aerea della base aerea russa Khmeimim in Siria hanno respinto l’attacco di sei veicoli aerei senza pilota lanciati da militanti. «Con le armi antincendio standard dell’aeromobile della base aerea russa, tutti e 6 i veicoli aerei senza pilota terroristici sono stati distrutti a distanza di sicurezza. Non ci sono stati feriti o danni materiali», ha detto il Ministero della Difesa russo. Le forze di difesa aerea respingono regolarmente gli attacchi terroristici su una base russa in Siria. Quindi, l’8 agosto, il Ministero della Difesa ha riferito che i militanti hanno sparato quattro proiettili dal MLRS verso Khmeimim.

Il tribunale di Hong Kong ha emesso un mandato alle autorità dell’aeroporto di Hong Kong, che dà loro il diritto di espellere i manifestanti dai terminal dell’aeroporto di Hong Kong che hanno bloccato l’aeroporto. Tuttavia, non è stato ancora annunciato come i manifestanti dovrebbero essere espulsi dall’edificio, riferisce RIA Novosti con riferimento al South China Morning Post. Mercoledì notte, i manifestanti hanno nuovamente occupato la sala partenze dell’aeroporto internazionale di Hong Kong, oltre 300 partenze sono state cancellate. La polizia di Hong Kong ha arrestato cinque persone per possesso di armi e aggressioni alle forze dell’ordine.

I sistemi siriani di difesa aerea hanno respinto un attacco missilistico contro strutture militari nella provincia di Hama, inflitto dallo spazio aereo libanese, secondo quanto riferito da una fonte militare. Secondo l’agenzia siriana SANA, i cannonieri antiaerei siriani sono riusciti a colpire uno dei missili, che si stava muovendo verso l’obiettivo dallo spazio aereo del vicino Libano, riferisce TASS. Segnalato anche forti esplosioni nella città di Masyaf. Giovedì, sono apparse notizie che la Russia aveva disattivato i suoi sistemi S-400 nel Siria Masyaf dopo che i sistemi S-300PM-2 schierati dalla Siria nell’ottobre 2018 erano stati messi in allerta.

Il passeggero A-321 ha fatto un atterraggio duro in periferia, secondo Interfax. Secondo lui, il transatlantico volò da Zhukovsky a Simferopoli e fu presto costretto ad atterrare a causa di interruzioni nei motori causate da una collisione con gli uccelli. L’Agenzia federale dei trasporti aerei ha affermato che poco dopo il decollo, l’aereo si è scontrato con uno stormo di gabbiani, l’ingresso degli uccelli nei motori ha portato a importanti interruzioni del loro lavoro. A causa dell’impossibilità di manovrare, l’aereo è stato costretto a effettuare un atterraggio di emergenza con un carrello di atterraggio retratto in un campo vicino alla pista. Sull’aereo c’erano 226 passeggeri e 7 membri dell’equipaggio. A seguito dell’incidente, dieci persone sono state ricoverate in ospedale con lividi e abrasioni.

главное за суткиитоги дняновостисобытия дня
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Ваш комментарий будет первым

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

Damas va récuperer la souveraineté sur des territoires Александра Донцова 1 Kazakhstan La déclaration finale de la rencontre internationale sur la Syrie à Noursoultan dit que les pays-garants du processus d’Astana – la Russie, la Turquie et l’Iran – ont rejeté des initiatives visant la création […] Damaskus will die Souveränität über die Gebiete wiedererlangen Александра Донцова 1. Kasachstan In der Abschlusserklärung zum internationalen Syrien-Treffen in Nur Sultan hieß es, dass die Schutzmächte des Astana-Prozesses – Russland, die Türkei und der Iran – die Initiative zur Schaffung unter dem […] Damasco intende riconquistare la sovranità sui territori Александра Донцова 1.Kazakistan La dichiarazione finale sull’incontro internazionale sulla Siria a Nur Sultan afferma che i paesi garanti del processo di Astana Russia, Turchia e Iran hanno respinto l’iniziativa di creare un […] Damasco tiene intenciones de recuperar la soberanía sobre los territorios Александра Донцова 1.Kazajstán Después de la reunión internacional sobre Siria celebrada en Nur Sultan, los países garantes del proceso de Astaná, en particular, Rusia, Turquía e Irán rechazaron la iniciativa de crear un gobierno autónomo en […] Damascus intends to regain the sovereignty over the territories Александра Донцова 1 Kazakhstan The final statement on the international meeting on Syria in the city of Nur Sultan states the following: The guarantor countries of the Astana process — Russia, Turkey and Iran — rejected the […] Sommet dans le format Normandie Александра Донцова 1 Suisse Le comité exécutif de l’Agence mondiale antidopage a unanimement adopté la recommendation du comité de l’organisation de priver l’Agence russe antidopage du statut de conformité au Code mondiale antidopage. Notre […] Gipfel des Normandie-Quartetts Александра Донцова 1. Schweiz Das Exekutivkomitee der Welt-Anti-Doping-Agentur (WADA) nahm einstimmig die Empfehlung des Organisationskomitees an, der russischen Anti-Doping-Agentur (RUSADA) die Einhaltung des Welt-Anti-Doping-Kodex zu […] Vertice dei Quattro Normanni Александра Донцова 1.Svizzera Il Comitato esecutivo dell’Agenzia mondiale antidoping (WADA) ha adottato all’unanimità la raccomandazione del comitato dell’organizzazione di privare l’Agenzia russa antidoping (RUSADA) del […] La cumbre del “cuarteto de Normandia” Александра Донцова 1.Suiza El Comité Ejecutivo de la Agencia Mundial Antidopaje (WADA) aceptó por unanimidad la recomendación del comité de la organización en virtud de la cual la Agencia Antidopaje Rusa (RUSADA) no cumplía las normas del […]
Наверх Наверх