La Russia fornirà combattenti Su-35 o Su-57 alla Turchia

  
0

1. USA

L’amministrazione degli Stati Uniti lavorerà per tornare al formato G8 con la partecipazione russa, ha dichiarato il segretario di Stato americano Mike Pompeo. Alla domanda del giornalista se invitare la Russia al G7, Pompeo ha risposto che il presidente degli Stati Uniti Donald Trump lo ritiene necessario e la sua amministrazione intende lavorare in questa direzione. In precedenza, Trump ha affermato di poter invitare la Russia come ospite al prossimo vertice del G7, che si terrà negli Stati Uniti. Tuttavia, ha suggerito che il presidente russo Vladimir Putin potrebbe non voler accettare un tale invito. Inoltre, Trump ha osservato che l’inclusione della Russia nel G8 come membro a pieno titolo sarebbe utile sia per questo paese che per il mondo intero.

2. Ucraina

Rapid Trident-2019 («Tridente Rapido») si svolgerà in Ucraina esercitazioni militari multinazionali su larga scala, a cui prenderanno parte più di 3.500 militari provenienti da 14 paesi della NATO e partner di blocco, secondo quanto riferito dal comando dell’esercito americano in Europa. «Circa 3.700 truppe provenienti da 14 paesi alleati e partner, tra cui quasi 375 truppe statunitensi e specialisti civili, prenderanno parte agli esercizi», ha riferito il comando dell’esercito americano in Europa su Twitter. Le esercitazioni si terranno dal 13 al 28 settembre presso il Centro internazionale per il mantenimento della pace e la sicurezza dell’Accademia nazionale delle forze di terra vicino a Leopoli.

3. Giappone-USA

Il Dipartimento di Stato americano ha approvato un accordo per la vendita di sistemi di difesa antimissile del Giappone 73 per un importo di $ 3,29 miliardi, l’agenzia di cooperazione per la difesa e la sicurezza del Pentagono. In particolare, è prevista la vendita di missili intercettori SM-3 Block IIA e lanciatori Mk-29. Come rilevato dall’agenzia, questo accordo rafforzerà la politica estera e la sicurezza nazionale degli Stati Uniti aumentando la capacità di difesa del «principale alleato» nella regione Asia-Pacifico. Si noti che questo passaggio non influirà sull’equilibrio militare nella regione. In precedenza, il Ministero della Difesa del Giappone ha approvato l’acquisto di 42 aerei da combattimento statunitensi F-35B.

4. Russia — Turchia

Russia e Turchia hanno tenuto consultazioni sulla fornitura di caccia Su-35 o Su-57, ha affermato Dmitry Shugaev, direttore del Servizio federale per la cooperazione tecnico-militare. Secondo lui, nel prossimo futuro si terranno negoziati preliminari sulla possibile fornitura di aerei da combattimento con il vicecapo del segretariato dell’industria della difesa della Turchia, Ismail Demir. Ha aggiunto che, oltre ai combattenti, Mosca può fornire ad Ankara motori per aerei e attrezzature per la guerra elettronica, oltre ad aiutare la Turchia a creare il proprio caccia di quinta generazione TF-X. Ricordiamo che martedì il presidente turco Recep Tayyip Erdogan al salone aerospaziale MAKS-2019 a Zhukovsky era interessato alla possibilità di acquisire un caccia Su-57 dal leader russo Vladimir Putin.

главное за суткиитоги дняновостисобытия дня
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Ваш комментарий будет первым

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

«La guerre de visas» Александра Донцова 1.Syrie. La centrale hydroélectrique d’Al-Ba’ath, située dans le gouvernorat syrien de Raqqa, est en cours de restauration, a déclaré un officier du Centre russe pour la réconciliation des parties belligérantes en […] „Visakrieg“ Александра Донцова 1. Syrien In Nordsyrien, in der Provinz Raqqa, wird das strategisch wichtige Wasserkraftwerk Al- Baath restauriert. Dies wurde von einem Offizier des Zentrums für die Aussöhnung der Kriegsparteien der Russischen Föderation […] «La guerra dei visti» Александра Донцова 1. Siria Nel nord della Siria, nella provincia di Raqqa, viene ripristinata la centrale idroelettrica di importanza strategica di Al-Ba’ath. Lo ha affermato un ufficiale del Centro per la riconciliazione delle parti in […] Una “guerra de visados” Александра Донцова 1.Siria Vladimir Varnavsky, el oficial del Centro de reconciliación de las partes en conflicto de la Federación de Rusia, declaró que en el norte de Siria, en la provincia de Raqqa se estaba restableciendo una central […] »Visa war» Александра Донцова 1 Syria “The repair of the strategically important »Al-Ba’ath» hydroelectric power station, located in north of Syria, in the province of Raqqah, has begun” — Vladimir Barnavsky, an officer of the […] Fake dans un article de The New York Times Александра Донцова 1 Russie Lundi, le porte-parole de la Défense russe, général-major Igor Konachenkov a déclaré que l’information sur le bombardement d’un camp de réfugiés en Syrie par l’aviation russe en août 2019, publiée par The New York […] Fälschung im Artikel von The New York Times Александра Донцова 1. Russland Der Sprecher des russischen Verteidigungsministeriums, Generalmajor Igor Konaschenkow, sagte am Montag, dass die Informationen über die Bombardierung des syrischen Flüchtlingslagers durch die Luft- und […] Articolo falso sul New York Times Александра Донцова 1.Russia Il portavoce del generale di difesa russo Igor Konashenkov ha dichiarato lunedì che le informazioni sui bombardamenti del campo profughi siriano in Siria nell’agosto 2019, che sono state pubblicate sul New York […] Un engaño en el artículo de The New York Times Александра Донцова 1.Rusia El lunes Igor Konashenkov, el representante oficial del Ministerio de Defensa de la Federación de Rusia, General de División, declaró que la información sobre el bombardeo del campo de refugiados en Siria de la Fuerza […]
Наверх Наверх