La Turchia ha colpito le Forze Democratiche Siriane

  
0

L’agenzia di radiodiffusione statale siriana ha riferito che un drone dell’aeronautica turca ha attaccato la posizione delle forze democratiche siriane nell’area della città di Kamyshli nella provincia di Hasake. «Un UAV turco ha colpito uno dei quartieri generali delle FDS vicino alla vecchia centrale elettrica nell’insediamento di Tel Zivan nel sobborgo di Kamyshli, a seguito dello sciopero ci sono rimasti feriti», afferma la nota.

La SANA ha riferito che due civili sono rimasti feriti a seguito di bombardamenti da parte delle forze turche nel quartiere Al-Mahatta nella città di Kamyshli nella provincia di Hasake. Lunedì mattina gli edifici residenziali nel quartiere di Al-Mahatta sono stati colpiti da un colpo di mortaio. È stato anche causato un danno materiale all’infrastruttura.

Il comunicato del comando delle forze armate siriane afferma che la difesa aerea siriana significa respingere un attacco missilistico israeliano alla periferia sud di Damasco, riferisce SANA. Lunedì sera sono stati lanciati una serie di attacchi missilistici contro obiettivi nella periferia sud di Damasco. Le difese aeree siriane «hanno respinto l’attacco e colpito la maggior parte dei missili prima che raggiungessero gli obiettivi di terra», dice il rapporto. Si noti che l’attacco è stato lanciato da Israele dalle alture del Golan occupate dalla regione di Majdal Shams. A seguito dell’attacco, sette soldati siriani sono rimasti feriti e sono stati causati danni materiali. Il canale televisivo saudita Al-Hadath ha riferito che Israele ha colpito le posizioni di formazioni armate filo-iraniane che combattevano dalla parte dell’esercito siriano. L’ufficio stampa delle forze di difesa israeliane ha rifiutato di commentare le notizie di un attacco missilistico nell’area di Damasco.

Aref Ali Nayed, ambasciatore del parlamento libico nella parte orientale del paese presso l’UE, la Gran Bretagna, gli Stati Uniti e l’Unione africana, ha affermato che le tribù libiche hanno chiesto all’Egitto di intervenire nel paese a causa della mancanza di scelta tra le azioni della Turchia. Secondo lui, la Turchia è presente illegalmente in Libia, dal momento che non ha ricevuto il permesso dal parlamento del paese, e ha già trasportato quasi 16 mila militanti in Libia, e ha anche stabilito «egemonia totale» sulla Libia e le sue risorse. Ha notato che le tribù della Libia hanno chiesto aiuto all’Egitto, perché vogliono la pace, non la guerra. Il diplomatico ha sottolineato che il governo di accordo nazionale e il Consiglio di stato della Libia hanno assunto una posizione «arrogante», respingendo l ‘»iniziativa del Cairo» per risolvere la crisi libica, che potrebbe portare a una situazione molto pericolosa.

Il rappresentante del Consiglio supremo degli sceicchi e delle tribù della Libia Saleh al-Fundi ha affermato che le tribù libiche sono pronte a fornire circa 1 milione di persone che combatteranno le forze turche in Libia. Le parole di Sheikh sono riportate dal quotidiano «Al-Sharq al-Awsat». Secondo al-Fundi, la risposta più impressionante alle azioni della Turchia in Libia «sarà il ruolo d’avanguardia delle unità delle tribù libiche nel far avanzare l’esercito egiziano se le truppe turche decidessero di entrare nel territorio libico».

Il segretario stampa del ministero della difesa armeno Shushan Stepanyan sulla sua pagina Facebook ha dichiarato che «un distaccamento di forze speciali delle forze armate azere ha lanciato un attacco alla posizione armena». L’attacco al posto di combattimento dell’esercito armeno è avvenuto mercoledì notte. È stato riferito che i soldati armeni hanno respinto l’attacco, le forze speciali azere hanno subito perdite. Il ministero della Difesa azero ha negato il messaggio della parte armena, definendolo «un’altra disinformazione». «C’è calma nella nostra sezione del confine di stato, non abbiamo perdite. Tuttavia, c’è panico tra i militari armeni dall’altra parte del confine. In precedenza abbiamo sentito colpi di armi leggere nelle posizioni delle forze armate armene», ha detto il capo del servizio stampa del ministero della difesa azero Vagif Dargahli.
Maria Kayumova specialmente per ANNA NEWS

Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Ваш комментарий будет первым

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

Intervento turco» in Libia Александра Донцова 1. Libia Il canale televisivo Al Arabiya, citando fonti, ha riferito che l’esercito nazionale libico (LNA) del maresciallo di campo Khalifa Haftar ha inviato un messaggio a Washington domenica, in cui ha chiesto il […] “La intervención turca” en Libia Александра Донцова 1.Libia. El canal de televisión Al Arabiya informó que el Ejército Nacional de Libia encabezado por Khalifa Haftar, había alentado a Washington a que controlara los cruces y puertos fronterizos terrestres y marítimos, […] « L’intervention turque » en Libye Александра Донцова 1 Libye Selon la chaîne Al Arabiya citant des sources, dimanche l’armée nationale libyenne du maréchal Khalifa Haftar a appelé Washington au contrôle international sur les points de passage de la frontière terrestres et […] „Türkische Intervention“ in Libyen Александра Донцова 1. Libyen Der Fernsehsender Al Arabiya berichtete unter Berufung auf Quellen, dass die libysche Nationalarmee (LNA) von Feldmarschall Chalifa Haftar am Sonntag eine Nachricht nach Washington geschickt habe, in der er die […] Turkish intervention in Libya Александра Донцова 1 Libya The »Al Arabiya» TV reported while citing their sources that on Sunday, the Libyan National Army, headed by the Field Marshal Khalifa Haftar, sent a message to Washington. The LNA called for an international […] Главное на вечер 3 августа 2020 года Влад Николаев Телеканал Al Arabiya со ссылкой на источники сообщил, что Ливийская национальная армия (ЛНА) фельдмаршала Халифы Хафтара направила в воскресенье послание Вашингтону, в котором призвала к международному контролю над […]
Наверх Наверх