La Turchia ha fornito supporto militare all`accord nazionale libico

  
0

Il canale televisivo Al-Arabiya, citando fonti, ha affermato che la Turchia ha inviato forze speciali, consiglieri e attrezzature militari a Tripoli. In precedenza, il governo di accordo nazionale libico (PNS) si è rivolto alla Turchia per assistenza militare. Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha confermato la sua disponibilità a fornire qualsiasi sostegno al governo di accordo nazionale, incluso l’invio dei suoi militari. Secondo Erdogan, la Turchia non considera il comandante dell’esercito nazionale libico Khalifa Haftar il leader legale del paese.

Il canale televisivo Al Arabiya, citando una dichiarazione del rappresentante ufficiale dell’esercito nazionale libico, Ahmed al-Mismari, ha affermato che l’esercito nazionale libico del maresciallo di campo Khalifa Haftar ha chiesto alle formazioni fedeli al governo delle Nazioni Unite di accordo nazionale Faiz Saraj entro 72 ore di lasciare le città di Tripoli e Sirte. Durante questo periodo, l’LNA si impegna a non attaccare le forze che si ritirano da Tripoli e Sirte. Se le condizioni dell’ultimatum non vengono soddisfatte, gli attacchi dell’esercito nazionale libico riprenderan

La Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti ha accusato il presidente Donald Trump per due motivi: abuso di potere e ostruzione al Congresso sull’impeachment. L’incontro alla Camera dei rappresentanti è durato 11 ore. I democratici, che hanno la maggioranza nella camera bassa del Congresso degli Stati Uniti, hanno votato per l’impeachment, i repubblicani erano contrari. Successivamente, il caso va al Senato.

La stazione radio FM Sham riferisce che l’esercito del governo siriano ha lanciato una nuova operazione militare nel sud-est della provincia di Idlib, durante la quale ha liberato il primo insediamento, il villaggio di Umm-Jalal, dai militanti. Martedì, al-Watan ha riferito che l’esercito siriano stava tirando i rinforzi in Idlib e si stava preparando per un’operazione su larga scala. La pubblicazione riportava, citando una fonte, che le truppe governative potevano anche lanciare ostilità nei territori delle province vicine di Aleppo, Hama e Latakia, che sono detenute dai terroristi Jebhat al-Nusra (un gruppo terroristico bandito nella Federazione Russa).

Le autorità di Nuova Delhi hanno bandito mercoledì tutti gli eventi e gli incontri pubblici nel distretto nord-orientale della città. In precedenza, qui si sono svolte rivolte di massa e proteste contro l’adozione di una nuova versione della legge sulla cittadinanza indiana. Secondo NDTV, queste misure sono state prese per prevenire ripetute apparizioni. In altre zone della città, sono state anche adottate misure di sicurezza maggiori. Gli ordini di polizia rinforzati sono in servizio negli incroci e nelle piazze.

Il rappresentante speciale degli Stati Uniti per la RPDC Stephen Bigan durante una visita ufficiale in Corea del Sud ha annunciato lunedì che gli Stati Uniti intendono proseguire i negoziati con Pyongyang sulla denuclearizzazione, nonostante l’assenza di progressi significativi. «Gli Stati Uniti non hanno una scadenza. Abbiamo un obiettivo: attuare gli accordi raggiunti tra i due leader dello storico vertice di Singapore», ha affermato Bigon citando Yonhap.

главное за суткиитоги дняновостисобытия дня
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Ваш комментарий будет первым

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

La explosión de la columna turca en Idlib Александра Донцова 1.Siria. Oleg Zhuravlev, el Jefe del Centro de Reconciliación de las partes en conflicto en Siria ruso, informó que los rebeldes de “Al-Islamad-Turquestani” (la agrupación que está prohibida en la Federación de Rusia) habían […] L’explosion d’un dispositif contre un convoi à Idlib. Александра Донцова 1.Syrie Le contre-amiral Oleg Zhuravlev, chef du Centre russe pour la réconciliation des parties belligérantes en Syrie, a déclaré que des radicaux du groupe Al-Islamad-Turkestani (interdit en Russie) ont effectué le 27 mai […] Die Explosion der türkischen Kolonne in Idlib Александра Донцова 1. Syrien Konteradmiral Oleg Shurawljow, Leiter des russischen Zentrums für die Versöhnung der Kriegsparteien in Syrien, sagte, dass die Explosion einer unkonventionellen Sprengvorrichtung in Idlib von Kämpfern der […] L’esplosione della colonna turca a Idlib Александра Донцова 1. Siria Il contrammiraglio Oleg Zhuravlev, capo del Centro russo per la riconciliazione dei partiti in guerra in Siria, ha affermato che i militanti del gruppo Al-Islamad-Turkestani (bandito nella Federazione Russa) hanno […] An attack on a Turkish convoy in Idlib Александра Донцова 1 Syria The head of the Russian Center for the Reconciliation of the warring parties in Syria, Rear Admiral Oleg Zhuravlev, announced that the terrorist group ‘Al-Islamad-Turkestani’ made an explosion with an […] Syrie. Une attaque contre les militaires américains Александра Донцова 1 Syrie L’agence syrienne d’Etat SANA citant des sources locales informe que les Etats-Unis ont envoyé le matériel militaire additionnel au nord-est du gouvernorat d’Hassaké. Le matériel sera utilisé pour renforcer les bases […] Syrien. Angriff auf US-Militär Александра Донцова 1. Syrien Die staatliche syrische Nachrichtenagentur SANA berichtete unter Berufung auf lokale Quellen, dass die Vereinigten Staaten zusätzliche militärische Ausrüstung in den Nordosten der Provinz Hasek geschickt hätten. […] Siria. Attacco a militari di USA Александра Донцова 1. Siria L’agenzia governativa siriana SANA, citando fonti locali, ha riferito che gli Stati Uniti hanno inviato ulteriori attrezzature militari nel nord-est della provincia di Hasek. Questa tecnica verrà utilizzata per […] Syria. An attack on the US forces Александра Донцова 1 Syria The Syrian state-run news agency ‘SANA’ reports, while citing the local sources, that the USA sent additional military equipment to the north-east of the province of Hasakah. The military equipment will be […]
Наверх Наверх