Le forze aerospaziali russe hanno colpito i militanti a Idlib

  
0

1. 8:00

Siria

Il Centro per la riconciliazione delle parti in guerra in Siria ha riferito che le forze aviotrasportate russe Su-24, su richiesta del comando siriano, hanno attaccato i terroristi nella zona di de-escalation di Idlib per impedire ai terroristi di spostarsi più in profondità nel territorio siriano. «Ciò ha permesso alle truppe siriane di respingere con successo tutti gli attacchi», ha sottolineato il Centro. Ieri, i terroristi hanno lanciato numerosi attacchi di massa usando un gran numero di veicoli corazzati contro unità dell’esercito siriano in direzione di Kminas — Nairab. Grazie al supporto del fuoco dell’artiglieria turca, i terroristi sono riusciti a sfondare le difese dell’esercito siriano.

2. 8:00

Siria

Al Hadath ha riferito che le forze governative siriane hanno respinto numerosi tentativi da parte dei militanti di impadronirsi di posizioni governative sulla linea del fronte Neyrab-Sarakib. Nel corso della repressione degli attacchi di bande nella zona della città di Neyrab nella provincia di Idlib, l’esercito siriano, con il sostegno delle forze di difesa nazionali, ha ucciso giovedì oltre 250 terroristi e decine di veicoli corazzati sono stati disabilitati. In precedenza, Al Jazeera ha riferito che gli attacchi dell’opposizione armata erano sostenuti dalle forze turche.

3. 12:00

Arabia Saudita

Il colonnello Turki al-Maliki, portavoce della coalizione araba guidata da Riyadh, ha detto che i sistemi di difesa aerea dell’Arabia Saudita hanno intercettato e distrutto missili balistici lanciati dai sostenitori del movimento ribelle Ansar Allah Yemeni dal territorio della capitale dello Yemen, la città di Sanaa, in direzione dell’Arabia Saudita. La dichiarazione di Al-Maliki guida l’agenzia di stampa saudita SAP. È stato riferito che l’obiettivo era oggetti civili e civili, che è una grave violazione del diritto internazionale.

4. 12:00

Afghanistan

Le autorità afghane e il movimento radicale talibano (illecito nella Federazione Russa) hanno raggiunto un accordo su un regime per ridurre il livello di violenza in Afghanistan. L’accordo entrerà in vigore a mezzanotte dal venerdì al sabato. Lo ha riferito la televisione TOLOnews con riferimento al Consiglio di sicurezza nazionale del paese. Si noti che i talebani si sono impegnati a fermare gli attacchi contro città, autostrade, basi militari afgane e statunitensi. Giovedì prima, il movimento radicale talibano ha affermato che presto raggiungerebbe accordi definitivi con le autorità statunitensi per ridurre la violenza in Afghanistan. In futuro, ciò dovrebbe consentire di ritirare tutte le truppe straniere dal paese.

5. 08:00

Ucraina

La polizia ucraina durante una manifestazione nel villaggio di Novye Sanzhary ha arrestato 24 persone che hanno protestato contro il collocamento di cittadini evacuati dalla Cina in un sanatorio locale. Durante gli scontri con manifestanti, hanno sofferto dieci funzionari delle forze dell’ordine, ha dichiarato il capo della polizia nazionale ucraina Igor Klimenko. Giovedì, 73 persone sono state evacuate da Wuhan a Kharkov. Sono stati messi in quarantena presso il centro medico della Guardia Nazionale dell’Ucraina, che si trova nel villaggio di Novye Sanzhary, nella regione di Poltava. Il sanatorio si trova nel centro del paese a 30 metri dagli edifici residenziali. I residenti locali hanno organizzato una manifestazione di protesta e hanno bloccato gli ingressi all’istituzione sanitaria con pneumatici e attrezzature per automobili. La manifestazione si è trasformata più volte in scontri con la polizia. Secondo NewsOne, la situazione intorno al sanatorio era calma venerdì mattina. Il territorio del sanatorio è sotto protezione, la polizia nazionale ha aumentato il pattugliamento nella regione.

6. 12:00

Ucraina

Il ministro degli Esteri ucraino Vadim Priestayko in un’intervista alla stazione radio Voce di America ha dichiarato che Kiev sta lavorando a una nuova versione degli accordi di Minsk, come alcune delle disposizioni degli accordi di Minsk per risolvere il conflitto nel Donbass non possono essere attuate e devono essere modificate. La Repubblica del Donbass si è fortemente opposta a questo approccio di Kiev.

главное за суткиитоги дняновостисобытия дня
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Ваш комментарий будет первым

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

Главное на вечер 23 сентября 2020 года Влад Николаев В Минске во Дворце независимости состоялась церемония инаугурации президента Белоруссии. Об этом сообщает агентство БелТА. На церемонии присутствовали несколько сотен человек, в том числе высшие должностные лица страны, […] Новости на 16:00 23 сентября 2020 года Влад Николаев В Минске во Дворце независимости состоялась церемония инаугурации президента Белоруссии. Об этом сообщает агентство БелТА. На церемонии присутствовали несколько сотен человек, в том числе высшие должностные лица страны, […] Новости на 12:00 23 сентября 2020 года Влад Николаев Официальный представитель МИД КНР Ван Вэньбинь заявил, что Китай поддерживает предложенную президентом России Владимиром Путиным инициативу о заключении международного соглашения о запрете размещения вооружений в космосе. […] Главное на утро 23 сентября 2020 года Влад Николаев Во вторник в столице Болгарии Софии прошла массовая акция протеста под названием «Великое народное восстание — 3», в которой приняли участие несколько тысяч человек из разных городов страны. Протестующие уже […] Cessez-le-feu en Libye Александра Донцова 1.Russie-Turquie-Libye Le ministre russe des Affaires étrangères, Sergueï Lavrov, a déclaré que la Russie et la Turquie travaillaient à un accord sur un règlement libyen, qui pourrait aider à introduire un cessez-le-feu en […] Waffenstillstand in Libyen Александра Донцова 1. Russland – Türkei – Libyen Der russische Außenminister Sergej Lawrow sagte, Russland und die Türkei arbeiten an einem Abkommen zur Lösung des Konflikts in Libyen, das dazu beitragen könnte, den Waffenstillstand in Libyen […]
Наверх Наверх