Le forze armate ucraine non smettono di bombardare Donbass

  
0

Il 19 maggio, i militanti ucraini hanno aperto il fuoco nel villaggio in prima linea di Elenovka. A seguito del bombardamento, un civile è stato ferito. Il proiettile l`ha colpita alla schiena mentre aspettava l’autobus alla fermata. Un’ambulanza l’ha consegnata all`ospedale di Gusak a Donetsk, dove ha ricevuto l’assistenza necessaria.

I residenti del villaggio in prima linea di Donetsk, che viene regolarmente sparato dalle forze armate ucraine, chiedono di fermare l’aggressione delle forze di sicurezza di Kiev. Il 19 maggio, le forze armate ucraine hanno sparato sul villaggio di Donetsk da mortai e armi BMP, causando danni a tre edifici residenziali. Le vittime e le vittime tra la popolazione civile a seguito del bombardamento sono state evitate.

I funzionari di sicurezza ucraini non smettono di bombardare le aree residenziali della Repubblica. Il 21 maggio, Staromikhailovka, un villaggio alla periferia di Donetsk, è stato nuovamente sparato, i bombardamenti sono stati effettuati dall’artiglieria di grosso calibro, diverse case sono state distrutte, non ci sono state vittime.

Tutte le istituzioni mediche della Repubblica popolare di Lugansk e il loro personale medico sono pronti a fornire assistenza in caso di un aggravamento della situazione sulla linea di contatto da parte di Kiev, ha dichiarato il ministro della sanità della RPL, Natalia Pashchenko. In precedenza, il capo del`RPL, Leonid Pasechnik, in relazione all’escalation delle forze di sicurezza di Kiev sulla linea di contatto, ha ordinato che le unità e le subunità della polizia popolare fossero pienamente operative.

I dipendenti del servizio di guardia di frontiera dell’MGB dell’RPL hanno sequestrato dal deposito di sabotaggio ucraino e gruppi di ricognizione dalla linea di demarcazione oltre 3 mila unità di armi e munizioni. Lo ha riferito il servizio stampa dell’MGB della RPL. «Sono state prese ulteriori misure per prevenire atti terroristici e fermare il traffico illegale di armi nel territorio della Repubblica popolare di Lugansk», ha aggiunto il Ministero della sicurezza dello Stato.

Due civili della Repubblica sono stati uccisi, 28 sono stati feriti a seguito di bombardamenti delle forze armate durante l’anno della presidenza di Vladimir Zelensky. Ciò è stato segnalato nell’ufficio di rappresentanza della RPL nel Centro comune per il monitoraggio e il coordinamento del cessate il fuoco. «A seguito dell’aggressione armata dell’Ucraina contro gli abitanti della Repubblica durante l’anno della presidenza del “pacificatore”, due civili sono stati uccisi e 28 feriti, tra cui tre bambini e nove donne, «, ha dichiarato la nota.
Maria Kayumova specialmente per ANNA NEWS

Если вы нашли ошибку, пожалуйста, выделите фрагмент текста и нажмите Ctrl+Enter.

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется


Читайте нас на
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Читайте также:

ANNA NEWS радио
ANNA-NEWS Радио
ANNA-NEWS Включить радио ANNA-NEWS Выключить радио
ANNA-NEWS Радио
ANNA-NEWS Радио
Наверх Наверх

Сообщить об опечатке

Текст, который будет отправлен нашим редакторам: