Le operazioni militari a Idlib continuano

  
0

1.
Siria
Il giornale al-Watan ha riferito lunedì che a causa delle forti piogge nel sud di Idlib, l’esercito siriano ha sospeso l’avanzata della fanteria nell’area, i militari continuano a lanciare artiglieria e attacchi aerei e da lanciarazzi multipli contro i militanti nell’Idlib occidentale. Lo staff generale delle forze armate siriane ha dichiarato il 24 dicembre che oltre 40 villaggi, compresi siti strategicamente importanti, sono stati liberati durante l’operazione militare avviata il 19 dicembre nella provincia di Idlib.
2.
Ucraina-Donbass
Il ministero degli Esteri russo ha affermato che la Russia accoglie con favore lo scambio di prigionieri tra Kiev e il Donbass. Il ministero ha definito questa procedura un importante passo umanitario ed ha espresso la speranza che il lavoro sullo scambio di prigionieri continuerà l’anno prossimo. Lo scambio di prigionieri di guerra tra Donbass e Kiev ebbe luogo il 29 dicembre. RPL ha trasferto 25 persone nella parte ucraina e ne ricevette 63. RPD trasferì 52 persone a Kiev e la parte ucraina trasferì 60 persone. Lo scambio è stato monitorato dai rappresentanti del Comitato internazionale della Croce rossa e dell’OSCE. Il capo del gruppo di lavoro prigionieri di guerra RPL, Olga Kobtseva, ha affermato che i rappresentanti del RPL nel sottogruppo umanitario proseguiranno il dialogo sull’ulteriore rilascio di persone ai colloqui a Minsk.
3.
Iran
Il portavoce del ministero degli Esteri iraniano Abbas Mousavi ha dichiarato che Teheran considera gli attacchi statunitensi in Siria e Iraq un atto di terrorismo e chiede agli Stati Uniti di lasciare la regione. «Questi attacchi hanno dimostrato ancora una volta che gli Stati Uniti mentono quando si tratta di combattere il gruppo dello Stato islamico, mentre gli Stati Uniti hanno sparato sulle posizioni di forze che negli ultimi anni hanno inferto un duro colpo ai terroristi dello Stato islamico (bandito dalla Federazione Russa)», ha detto Musavi. Il Pentagono ha affermato in precedenza che gli Stati Uniti hanno attaccato il movimento di Kataib Hezbollah in Iraq e in Siria «in risposta a ripetuti attacchi alle basi irachene».
4.
Sudan
Il portale di notizie Masravi riporta che lunedì il tribunale penale del Sudan ha condannato a morte 27 agenti di sicurezza per bullismo e uccisione dell’insegnante Ahmed al-Kheir durante una protesta nel febbraio 2019.
È stato riferito che il tribunale, durante 26 udienze, ha ascoltato testimonianze di testimoni e ha accertato la colpevolezza degli ex funzionari delle forze dell’ordine sudanesi. La morte di un insegnante sudanese provocò indignazione nella società e scatenò proteste, che culminarono nella rimozione del potere del presidente Omar al-Bashir.

главное за суткиитоги дняновостисобытия дня
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Ваш комментарий будет первым

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

Ukrainische Streitkräfte verübten einen Artillerie-Angriff auf die Volksrepublik Lugansk Александра Донцова 1. Die Volkspolizei berichtete, dass die Kiewer Sicherheitskräfte am 18. Februar Siedlungen der Volksrepublik Lugansk angegriffen hätten, um tote und verletzte Saboteure zu evakuieren, die versuchten, sich den Positionen der […] Le forze armate ucraine hanno inflitto un massiccio attacco di artiglieria alla RPL Александра Донцова 1. La polizia popolare ha affermato che il 18 febbraio le forze di sicurezza di Kiev hanno inferto un duro colpo agli insediamenti RPL al fine di evacuare i sabotatori morti e feriti che hanno cercato di avvicinarsi alle […] La Fuerza Armada de Ucrania realizó un ataque de artillería contra la República Popular de Lugansk Александра Донцова 1.La Milicia Popular informó que el 18 de febrero, las fuerzas de seguridad de Kiev habían atacado los lugares poblados de la República Popular de Lugansk para evacuar a los saboteadores muertos y heridos que intentaban […] Les Forces armées de l’Ukraine portent une frappe d’artillerie massive contre la RPL Александра Донцова 1. Le 18 février, les forces de sécurité de Kiev avaient porté une frappe massive contre des localités de la RPL (République populaire autoproclamée de Lougansk) afin d’évacuer les agents de diversion morts et blessés qui […] The Ukrainian forces inflicted a massive shelling on the LPR Александра Донцова 1 The LPR People’s Militia reported that on 18th of February the Ukrainian troops carried out a massive shelling of the LPR settlements in order to evacuate their dead and wounded saboteurs that were trying to get closer to […] Attacco sull’Arabia Saudita Александра Донцова Il colonnello Turki al-Maliki, portavoce della coalizione araba guidata da Riyadh, ha detto che i sistemi di difesa aerea dell’Arabia Saudita hanno intercettato e distrutto missili balistici lanciati dai sostenitori del […] El ataque contra Arabia Saudita Александра Донцова Turki al-Maliki, el coronel y el portavoz de la coalición árabe liderada por Riad, declaró que los sistemas de defensa aérea de Arabia Saudita habían interceptado y habían destruido los misiles balísticos lanzados por los […] Les Frappes contre l’Arabie saoudite Александра Донцова Le colonel Turki al-Maliki, porte-parole de la coalition dirigée par l’Arabie saoudite, a déclaré que les systèmes de défense aérienne saoudiens avaient intercepté et détruit des missiles balistiques tirés par des […] Strike upon Saudi Arabia Александра Донцова Colonel Turki al-Maliki, the official representative of the Arabian coalition, led by Riyadh, announced that the Saudi Arabian air defense systems intercepted and destroyed ballistic missiles, launched in the direction of […]
Наверх Наверх