Nagorno Karabakh. I combattimenti continuano

  
0

1. Nagorno Karabakh

Continuano i combattimenti nella zona di conflitto del Nagorno Karabakh. Lo afferma nella dichiarazione del Ministero della Difesa dell’Azerbaigian, che è pubblicata sul sito web del dipartimento. È stato riferito che durante mercoledì e la notte del 22 ottobre, le ostilità erano in corso con intensità variabile nelle direzioni Agdera-Agdam, Fizuli-Jabrayil e Zangilan-Gubadli. Si afferma inoltre che a seguito dell’operazione svolta dalle Forze armate azere in direzione di Gubadli, «le unità di difesa delle forze armate armene, avendo subito perdite di personale ed equipaggiamento militare, sono state costrette a ritirarsi da altezze importanti e da numerose posizioni». Il ministero ha sottolineato che «le truppe azerbaigiane hanno il controllo della situazione operativa».

2. Nagorno Karabakh

Il ministero della Difesa azero ha dichiarato che l’Armenia ha lanciato attacchi con missili balistici in direzione della regione del Gabala, nel nord del paese. «Il 22 ottobre alle 09:00 (08:00 ora di Mosca), sono stati lanciati missili balistici dal territorio dell’Armenia in direzione di Gabala e Kurdamir», ha detto il servizio stampa del dipartimento militare. A sua volta, il rappresentante ufficiale del ministero della Difesa armeno Artsrun Ovannisyan ha negato la dichiarazione delle autorità azere. «Questa dichiarazione è un’altra provocazione dell’Azerbaigian e mira a coinvolgere l’Armenia nelle ostilità», ha detto l’agenzia TASS citando un rappresentante del ministero della Difesa armeno.

3. Azerbaigian. Liquidazione (16.00)

Il presidente dell’Azerbaigian Ilham Aliyev in un’intervista al quotidiano giapponese Nikkei, trasmessa giovedì sul canale statale AzTV, ha affermato che l’Azerbaigian non è contrario all’introduzione di osservatori internazionali o forze di pace nel Nagorno Karabakh. Tuttavia, come ha sottolineato Aliyev, l’Azerbaigian proporrà le proprie condizioni. Ha osservato che l’introduzione di osservatori internazionali o forze di mantenimento della pace fa parte dei principi di base per la soluzione del conflitto del Nagorno Karabakh. «E, naturalmente, entrambe le parti — Azerbaigian e Armenia — devono concordare sulla composizione degli osservatori o delle forze di pace», ha detto il presidente dell’Azerbaigian. Aliyev, inoltre, non ha escluso la possibilità di un incontro con il primo ministro armeno Nikol Pashinyan a Mosca, ma allo stesso tempo ha sottolineato che «le prospettive di una soluzione pacifica del conflitto con l’attuale governo armeno sono molto lontane». Il presidente dell’Azerbaigian ha anche affermato che Baku non accetterà mai di tenere un referendum sull’autodeterminazione del Nagorno Karabakh. «Non ci sarà alcun referendum in Nagorno Karabakh. Non saremo mai d’accordo su questo. Durante i negoziati, non abbiamo dato il consenso, e ora che abbiamo restituito la maggior parte dei territori, questo è fuori discussione», ha detto Aliyev.

4.Afghanistan

TOLOnews TV ha riferito che 12 persone sono state uccise in un attacco aereo nella regione Baharak della provincia afgana di Takhar. L’attacco aereo ha colpito l’area in cui si trovava la scuola religiosa. Secondo il canale televisivo, l’attentato ha ucciso 12 persone, per lo più adolescenti, e 14 residenti locali sono rimasti feriti. Secondo quanto riferito, l’attacco aereo è stato effettuato per errore. I funzionari della sicurezza non hanno specificato se l’attacco è stato consegnato dall’aeronautica afghana o da aerei della coalizione internazionale. L’attacco a Takhar è stato lanciato meno di un giorno dopo che a Baharak si sono verificati violenti scontri tra le forze governative e le formazioni del movimento radicale talebano (illecito nella Federazione russa). Secondo gli ultimi dati, circa 50 soldati afgani sono stati uccisi nei combattimenti.

5.Russia-Siria

In una tavola rotonda al Consiglio della Federazione, il viceministro degli esteri russo Sergei Vershinin ha affermato che la Russia non può consentire al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite di adottare una risoluzione sulla Siria basata sul rapporto dell’Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche (OPCW) e intende lavorare con altri paesi su questo tema. Il 21 ottobre è arrivato al Consiglio di sicurezza dell’ONU il rapporto dell’OPCW sulla Siria. Vershinin ha suggerito che, sulla base di questo rapporto, gli Stati Uniti proporrebbero di adottare una «risoluzione assolutamente inaccettabile» sulle armi chimiche contro la Siria. Vershinin ha anche sottolineato che la Russia continuerà a usare il suo potere di veto nel Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite per evitare di prendere decisioni «che saranno difficili da attuare o addirittura impossibili dal punto di vista degli interessi nazionali a lungo termine della Federazione Russa».

Если вы нашли ошибку, пожалуйста, выделите фрагмент текста и нажмите Ctrl+Enter.

итоги дняновостисобытия за сутки
Читайте нас на
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

La situación en Afganistán Александра Донцова 1. Azerbaiyán. El Ministerio de Defensa de Azerbaiyán acusó a Armenia de un nuevo bombardeo. Se informa que el lunes por la noche, las fuerzas armadas armenias bombardearon las posiciones del ejército azerbaiyano situadas en […] The situation in Afghanistan Александра Донцова 1 Azerbaijan The Azerbaijani Defense Ministry accused Armenia of a new attack. It was reported that on Monday night, the Armenian troops fired from small arms at positions of Azerbaijani troops on the Nakhichevan part of the […] Ситуация в Афганистане || Итоги дня на 02.08.2021 Влад Николаев Минобороны Азербайджана обвинило Армению в новом обстреле. Сообщается, что в ночь на понедельник вооруженные силы Армении обстреляли из стрелкового оружия позиции азербайджанской армии на нахичеванском направлении границы. […] Обстановка на линии фронта за сутки: версии сторон Александра Донцова Донецкая Народная Республика Украинские силовики за сутки два раза обстреляла ДНР — на донецком и мариупольском направлениях. Об этом сегодня сообщило представительство Республики в Совместном центре контроля и координации […] Rusia suministrará armas e equipo a Tayikistán. || Спецвыпуск 01.08.2021 Александра Донцова 1.Buenos días, en el aire estoy yo, Svetlana Borónina, voy a presentarles noticas especiales de ANNA News. 2.Sergey Shoigu, el Ministro de Defensa ruso, declaró que la Federación de Rusia suministraría a Tayikistán armas, […] Russia will supply Tajikistan with weapons and equipment. || Спецвыпуск 01.08.2021 Александра Донцова This is a special program from the ’ANNA NEWS’. I am Constantine Reztsov. The Russian Minister of Defense, Sergei Shoigu, stated that Russia will supply Tajikistan with weapons, equipment, and ammo — free of charge. […]
Наверх Наверх

Сообщить об опечатке

Текст, который будет отправлен нашим редакторам: