Negoziati sulla Libia a Mosca

  
0

1.

Russia

Il ministero degli Esteri russo ha confermato che il capo del governo dell’Accordo nazionale della Libia, Faiz Saraj, e il comandante dell’esercito nazionale libico, Khalifa Haftar, prenderanno parte ai negoziati a Mosca lunedì sotto l’egida dei ministeri della difesa e della difesa russi e turchi. Si prevede inoltre che lunedì a Mosca si terranno negoziati tra il ministro degli esteri russo Sergei Lavrov e il ministro della Difesa Sergei Shoigu con le controparti turche Mevlut Cavusoglu e Hulusi Akar. I temi principali dell’incontro saranno l’insediamento in Libia, la cooperazione in Siria e la situazione in Medio Oriente in mezzo all’aggravarsi della situazione intorno all’Iran.

2.

Abkhazia

Dopo l’annuncio delle dimissioni del presidente Raul Khajimba, il governo dell’Abkhazia funziona normalmente. Lo ha riferito il presidente TASS del governo dell’Abkhazia Valery Bganba. Khajimba non correrà per la rielezione del presidente dell’Abkhazia, che è prevista per il 22 marzo. Tuttavia, «parteciperà al processo politico in modo che ci sia ordine e legalità nel paese, ci sarà continuità», ha detto Khajimba.

3.

Abkhazia

E nella continuazione dell’argomento. A seguito del presidente, Raul Khajimba, la lettera di dimissioni è stata presentata dal vicepresidente dell’Abkhazia Aslan Bartsits. Lo afferma un messaggio sul sito ufficiale di Khajimba. Sempre oggi, il Parlamento dell’Abkhazia in una riunione straordinaria di lunedì ha adottato una dichiarazione sulle dimissioni del presidente Raul Khajimba. Su 34 deputati presenti, 32 hanno votato per le dimissioni. Il Parlamento della Repubblica ha nominato Primo Ministro Bganbu presidente ad interim.

4.

Siria

Il Centro russo per la riconciliazione delle parti in guerra in Siria ha riferito che tre punti di controllo hanno iniziato a operare in Siria per consentire ai civili di lasciare le aree controllate dai militanti della zona di de-escalation di Idlib. I checkpoint hanno iniziato a funzionare lunedì dalle 13 ore di Mosca. «Il checkpoint» Abu al-Duhur «si trova nella provincia di Idlib, il checkpoint» El Hader «si trova nella provincia di Aleppo, il checkpoint» Habit «si trova nella provincia di Hama», ha detto il Centro.

Если вы нашли ошибку, пожалуйста, выделите фрагмент текста и нажмите Ctrl+Enter.

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется


Читайте нас на
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Читайте также:

Наверх Наверх

Сообщить об опечатке

Текст, который будет отправлен нашим редакторам: