Nel Donbass ci sono nuovi bombardamenti

  
0

1.

Il 21 marzo, i militanti ucraini hanno aperto il fuoco dalla direzione di Maryinka attraverso il territorio del villaggio della miniera di Trudovskaya da mortai da 82 mm. Una donna è nata nel 1976. La sera dello stesso giorno, con l’uso di armi leggere, giochi di ruolo e cannoni BMP-2, il villaggio di Aleksanrovka è stato licenziato. Le ferite da schegge hanno ricevuto una ragazza nata nel 2002. Ora è nel reparto chirurgico per bambini del Centro Repubblicana di Trauma.

2.

Il 25 marzo, verso le 2:00 del mattino, le forze armate Ucraine ha aperto il fuoco di mortaio nella periferia di Gorlovka. Il danno è stato ricevuto dall’auto-cooperativa Sputnik in via Vlasenko 48 e una casa privata sulla strada Pogruzochnaya 8. Non ci sono vittime tra la popolazione civile. Lo stesso giorno, i militanti ucraini hanno commesso un altro crimine bombardando gli insediamenti di Aleksandrovka e Staromikhailovka. Ad Aleksandrovka, un edificio residenziale è stato danneggiato durante un colpo di un missile anti-carro armato complesso e un proiettile ha colpito una finestra dell’asilo. A Staromikhaylovka, due case sono state danneggiate a causa di bombardamenti.

3.

Le forze di difesa aerea della milizia popolare RPL hanno abbattuto un veicolo aereo senza equipaggio, con il quale le forze di sicurezza di Kiev hanno regolato il fuoco nell’area dell’insediamento di tipo urbano di Kalinovo, ha detto un funzionario della direzione della polizia popolare RPL Ivan Filonenko. «Grazie alle azioni coordinate delle unità di difesa aerea e di guerra elettronica che utilizzano il complesso di guerra elettronica Triton-M1 della Milizia popolare RPL nella zona di Kalinovo, è stata abbattuta un’auto senza pilota del tipo Phantom-4», ha detto.

4.

È improbabile che la minaccia della diffusione del coronavirus costringa le forze armate ucraine a cessare il fuoco nel Donbass. Così crede il deputato del Consiglio popolare della Repubblica popolare di Donetsk, Alexander Kurenkov. In precedenza, il segretario generale delle Nazioni Unite António Guterrish ha chiesto un cessate il fuoco in tutti i conflitti del mondo sullo sfondo della minaccia di un coronavirus che incombe su tutti. “Nonostante la minaccia del coronavirus, le forze armate ucraine non solo non smettono di bombardare i civili, ma anche di rafforzarli. Quindi, ad esempio, secondo il centro comune del regime di cessazione del fuoco del 24 marzo, le forze armate ucraine hanno triplicato l’intensità del fuoco, sparando alla periferia di Donetsk e Gorlovka. In due giorni, diverse persone sono rimaste ferite, tra cui una ragazza nata nel 2007 «, ha detto Kurenkov.

5.

La stazione di filtraggio di Donetsk è stata fermata a causa della mancanza di garanzie di sicurezza per la consegna dei dipendenti sul luogo di lavoro, ha detto il servizio stampa della società pubblica Acque di Donbass. Si precisa che l’approvvigionamento idrico sarà completamente interrotto nel villaggio di Vasilyevka e a Donetsk sarà ridotto del 30% — Kuibyshevsky, Kirovsky, Petrovsky, parte dei distretti di Leninsky e Kiev.

6.

Il 23 marzo, i dipendenti del Ministero delle Situazioni di emergenza del RPD hanno smaltito più di mille e mezzo di munizioni durante la seconda guerra mondiale sul territorio della Repubblica, ha riferito il servizio stampa del dipartimento di soccorso. Se vengono trovati «reperti pericolosi», il Ministero delle situazioni di emergenza raccomanda di avvisare immediatamente i servizi di emergenza o la polizia. Prima dell’arrivo di specialisti, se possibile, è necessario installare segnali di avvertimento o recinzioni attorno a un oggetto esplosivo, mantenersi a distanza.

Maria Kayumova specialmente per ANNA NEWS

главное за суткиитоги дняновостисобытия дня
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Ваш комментарий будет первым

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

Bergkarabach. Kampfhandlungen Александра Донцова Das Verteidigungsministerium Aserbaidschans berichtete, dass die Kämpfe in der Zone des Bergkarabach-Konflikts über die gesamte Länge der Front andauern. Es wird berichtet, dass am Donnerstag und in der Nacht zum 23. Oktober […] Le Haut-Karabakh. Les hostilités Александра Донцова Le ministère azerbaïdjanais de la Défense a déclaré que les batailles dans la zone de conflit du Haut-Karabakh se poursuivaient le long du front. Jeudi et dans la nuit du 23 octobre, les hostilités se sont poursuivies avec […] Nagorno Karabakh. Azioni di combattimento Александра Донцова Il ministero della Difesa dell’Azerbaigian ha riferito che le battaglie nella zona del conflitto del Nagorno Karabakh sono in corso lungo l’intera lunghezza del fronte. È stato riferito che giovedì e venerdì sera […] Nagorno-Karabaj. Los combates Александра Донцова El Ministerio de Defensa de Azerbaiyán informó que el jueves y el viernes por la noche continuaban las hostilidades en las direcciones de Agdere-Agdam, Fizuli-Hadrut-Jebrail y Gubadly-Zangilan, en la zona del conflicto, en […] Nagorno-Karabakh. Combat action Александра Донцова The Azerbaijani Defense Ministry reported that the fighting in the Nagorno-Karabakh conflict zone continues at the entire frontline. It was reported that the fighting continued on 22nd and 23rd of October in the Agder, […] Итоги недели 24 октября 2020 года Влад Николаев Минобороны Азербайджана сообщило, что бои в зоне нагорнокарабахского конфликта идут на всей протяженности фронта. Сообщается, что в четверг и в ночь на пятницу с различной интенсивностью продолжались боевые действия на […]
Наверх Наверх