Nel RPD hanno adottato una legge sul confine di stato

  
0

1.

Donbass

Il parlamento della Repubblica popolare di Donetsk venerdì ha adottato una legge sul confine di stato. Alla riunione hanno partecipato 76 deputati. Hanno sostenuto all’unanimità il documento in due letture. Il presidente del Consiglio popolare, Vladimir Bidevka, ha spiegato che con un documento i confini della repubblica sono stabiliti nella regione di Donetsk. «In questa legge, le persone che vivono nel territorio temporaneamente controllato dall’Ucraina non sono dimenticate. Pertanto, il confine è determinato dal territorio della regione di Donetsk, che era per il periodo del 2014», ha citato l’agenzia di stampa Donetsk. Tuttavia, allo stesso tempo, ha sottolineato che «fino a quando il conflitto nel Donbass non sarà risolto, il confine del DPR andrà lungo la linea di contatto, come definito dagli accordi di Minsk». La legge entrerà in vigore dopo la firma da parte del capo del RPD Denis Pushilin e la pubblicazione sul sito web del Consiglio popolare.

2.

Iraq

Il canale televisivo Al-Arabiya, citando fonti, riferisce che 45 persone sono state uccise in scontri tra manifestanti e polizia in Iraq nelle ultime 24 ore. Una nuova ondata di disordini è iniziata in Iraq giovedì mattina, quando i manifestanti hanno dato fuoco al Consolato Generale dell’Iran nella città di Najaf, nel sud del paese, dove 12 manifestanti sono già morti. Nella provincia di Di Car nella città di Nasiria, almeno 25 persone sono state uccise. Ci sono anche vittime nella capitale, Baghdad.

3.

Siria

Il team mobile dell’unità delle forze speciali mediche russe schierato nella città siriana di Kobani ha ricevuto i primi pazienti durante un viaggio nel villaggio di Tel Ghazal, nel nord della provincia siriana di Aleppo. Il lavoro dei medici militari è stato organizzato contemporaneamente all’azione umanitaria a Tel Ghazal. Due ospedali militari russi sono impiegati nel nord della Siria: a Kobani, nella provincia di Aleppo e a Kamyshly, nella provincia di Hasake. «L’ammissione giornaliera dei pazienti è organizzata negli ospedali dell’ospedale distrettuale di Kamyshly e sulla base dell’unità di polizia militare russa a Kobani, e le squadre mediche in visita lavorano a giorni alterni nei villaggi delle tre province — Aleppo e Hasake», RIA Novosti cita il rappresentante Centro per la riconciliazione delle parti in guerra di Vladimir Barnavsky.

4.

Pakistan

Almeno sette persone sono rimaste ferite nell’esplosione che tuona nella città di Lahore, nel nord-est del Pakistan. Lo ha riferito venerdì Geo.tv. Secondo le autorità locali, una persona sconosciuta ha lasciato un dispositivo esplosivo del peso di circa 2 kg in un carrello per risciò locale. I feriti sono stati portati all’ospedale più vicino, due sono in condizioni critiche. La polizia sta conducendo azioni investigative per trovare l’organizzatore dell’attacco e stabilire le circostanze dell’incidente.

главное за суткиитоги дняновостисобытия дня
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Ваш комментарий будет первым

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

Turkey shelled a district in Afrin Александра Донцова 1 Syria The head of the Russian center for the reconciliation in Syria, Yuri Borenkov, announced during a briefing on Tuesday evening that illegal armed groups are still shelling the village of Zahra, located near the largest […] La Turquie a tiré sur un district d’Afrine Александра Донцова 1 Syrie Mardi soir, au cours d’un briefing, le chef du centre russe pour la réconciliation en Syrie Iouri Borenkov a rapporté que des groupes armés illégaux ne cessaient pas des tirs sur la localité de Zahra, en banlieue de […] Die Türkei griff Distrikt Afrin an Александра Донцова 1. Syrien Der Leiter des russischen Zentrums für die Aussöhnung der Kriegsparteien in Syrien, Juri Borenkow, sagte am Dienstagabend bei einer Besprechung, dass illegale bewaffnete Gruppen nicht aufhören würden, das Dorf […] La Turchia ha sparato contro il quartiere Afin Александра Донцова 1. Siria Il capo del centro russo per la riconciliazione in Siria, Yuri Borenkov, durante una riunione di martedì sera ha dichiarato che gruppi armati illegali non hanno smesso di bombardare il villaggio di Zahra alla […] Turquía bombardeó la región de Afrín Александра Донцова 1.Siria Yuri Borenkov, el jefe del Centro de Reconciliación ruso en Siria, informó que los grupos armados ilegales no habían dejado de bombardear el lugar poblado de Zahra en la periferia de la ciudad siria de Alepo. Como […] Des preuves de la falsification de l’attaque chimique en Syrie Александра Донцова 1 ONU La Russie a présenté au Conseil de Sécurité de l’ONU des preuves de la falsification de l’attaque chimique à Douma, Syrie, de 2018. Le directeur de la Fondation des recherches des problèmes de la démocratie Maxime […] Nachweis eines gefälschten chemischen Angriffs in Syrien Александра Донцова 1. Vereinte Nationen Auf einer Sitzung des UN-Sicherheitsrates legte Russland Beweise für die Fälschung des Einsatzes chemischer Waffen in der syrischen Duma im Jahr 2018 vor. Das Treffen wurde vom Direktor der Stiftung für […] Prova di un falso attacco chimico in Siria Александра Донцова 1. ONU Nel corso di una riunione del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, la Russia ha presentato prove della falsificazione dell’uso di armi chimiche nella Duma siriana nel 2018. L’incontro è stato […] Las pruebas de la falsedad del ataque químico en Siria Александра Донцова 1.ONU En la reunión del Consejo de Seguridad de la ONU, Rusia presentó las pruebas de falsedad del uso de las armas químicas en Douma siria en 2018. Maxim Grigoryev, el director de la Fundación para el Estudio de los […]
Наверх Наверх