Nel Sudan è formato Consiglio sovrano

  
0

1. USA

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha dichiarato di favorire il ritorno della Russia nel G8. «Penso che sarebbe molto più consigliabile per la Russia far parte del G7, perché molte delle cose di cui stiamo parlando riguardano la Russia», ha detto Trump ai giornalisti alla Casa Bianca. Sottolinea che supporterà il ripristino del formato G8, e se tale proposta dovesse arrivare, avrebbe «reagito con grande favore». Il giorno prima, il presidente russo Vladimir Putin aveva dichiarato in una riunione con il presidente francese Emanuel Macron che Mosca non si era mai rifiutata di lavorare nel formato G8, tuttavia, come osservato dal ministro degli Esteri Sergei Lavrov, non aveva neppure chiesto un sostegno. Secondo il giornalista della CNN, Donald Trump ed Emmanuel Macron in una conversazione telefonica hanno discusso della possibilità di invitare la Russia a partecipare alla prossima riunione del G7 nel 2020. Ha notato che l’invito è stato avviato dal presidente francese.

2. Italia

Il presidente italiano Sergio Mattarella ha accettato le dimissioni del primo ministro Giuseppe Conte. «Il presidente ha accettato le dimissioni e ha invitato il governo a svolgere le sue attuali funzioni fino alla fine della crisi politica», ha detto RIA Novosti al Palazzo del Quirinale presidenziale. Hanno anche aggiunto che mercoledì Mattarella inizierà le consultazioni con i relatori della Camera dei deputati e il Senato del parlamento nazionale italiano, dopo di che riceverà delegazioni dei principali partiti politici in Italia. Ricordiamo che martedì 20 agosto Conte ha annunciato la sua intenzione di dimettersi dalla carica di Primo Ministro italiano in relazione all’acuta crisi politica scoppiata nel paese.

3. Sudan

In Sudan, il processo di formazione del Sovrano Consiglio, che deve governare il paese durante il periodo di transizione, è stato completato, ha affermato un rappresentante ufficiale del Consiglio militare, Shams ad-Din Kabbashi. Secondo lui, «è stato formato un consiglio di 11 rappresentanti, è stato adottato l’atto legislativo pertinente», riferisce TASS. «Mercoledì 21 agosto, il Sovrano Consiglio presterà giuramento», ha detto il portavoce del Consiglio militare. Si prevede inoltre che prima della procedura ufficiale di giuramento del Sovrano Consiglio, secondo la Dichiarazione costituzionale adottata, verrà annunciato lo scioglimento del Consiglio militare. Ricordiamo, l’11 aprile, dopo mesi di proteste sullo sfondo della terribile situazione economica in Sudan, si verificò un colpo di stato militare, a seguito del quale le dimissioni del presidente Omar al-Bashir.

4. USA-Romania

Il presidente rumeno Klaus Johannis ha dichiarato mercoledì dopo i colloqui con il presidente americano Donald Trump presso l’ambasciata rumena a Washington che il paese è pronto ad accettare un contingente più ampio di truppe statunitensi, riferisce TASS. «Abbiamo bisogno di qualcosa di più che aumentare il numero di persone, vogliamo avere più personale militare, ad esempio nella brigata multinazionale, nel comando regionale che vogliamo creare, nella polizia aerea e molte altre cose molto specifiche, che, ovviamente, discuteremo nel prossimo incontro» ha dichiarato. Il presidente rumeno ha anche osservato che la sua controparte americana «è molto interessata allo sviluppo di nuove fonti energetiche nel Mar Nero, che è molto importante per la Romania».

итоги дняновостисобытия дня
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Ваш комментарий будет первым

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

Новости на 16:00 7 августа 2020 года Влад Николаев Президент Ливана Мишель Аун заявил, что следствие в Ливане рассматривает несколько версий по взрыву в порту Бейрута, «включая халатность, несчастный случай, а также внешнее воздействие». Слова президента Ливана […] Главное на утро 7 августа 2020 года Влад Николаев Руководитель Российского центра по примирению враждующих сторон контр-адмирал Александр Щербицкий заявил, что командование группировкой РФ в Сирии оставляет за собой право ответить на атаки боевиков, которые угрожают военным […] Le Liban. Les effets de l’explosion à Beyrouth. Александра Донцова 1 Liban Le nombre de victimes suite à l’explosion à Beyrouth a augmenté à 137, celui de blessés – à 5 mille, des dizaines sont disparus, relate Al Jazeera citant la Santé libanaise. Le chef de l’Intérieur du pays Mohammed […] Libanon. Folgen der Explosion in Beirut Александра Донцова 1. Libanon Die Zahl der Todesopfer bei der Explosion in Beirut sei auf 137 Menschen gestiegen, 5.000 Personen seien verletzt worden. Dutzende Menschen würden als vermisst gemeldet. Dies berichtete der Fernsehsender Al Jazeera […] Libano. Conseguenze dell’esplosione a Beirut Александра Донцова 1.Libano Il bilancio delle vittime dell’esplosione a Beirut è salito a 137 persone, il numero delle vittime è aumentato a 5mila, decine di persone risultano disperse. Lo riporta il canale televisivo Al Jazeera con […] Líbano. Las consecuencias de la explosión en Beirut Александра Донцова 1. Líbano. Al Jazeera con referencia al Ministerio de Salud libanés, informó que como resultado de la explosión en Beirut, 137 personas habían muerto y 5 mil personas fueron heridas. Decenas de personas están desaparecidas. […]
Наверх Наверх