Più di 3,5 mila combattenti si sono concentrati nella provincia di Latakia

  
0

Il raggruppamento continua nella zona di de-escalation di Idlib e la concentrazione di forze di organizzazioni terroristiche è stata segnalata giovedì dalle forze armate russe. Secondo loro, oltre 3,5 mila militanti del gruppo terroristico «Hayat Tahrir Ash-Sham» (illecito nella Federazione Russa) si sono già concentrati nell’area del villaggio di Kban nella provincia di Latakia. Secondo il maggiore generale Alexei Bakin, capo del centro russo per la riconciliazione delle parti in guerra in Siria, negli ultimi giorni sono stati trasferiti almeno 500 militanti, una parte significativa dei quali proviene da paesi stranieri. Ha anche osservato che nel corso dell’ultimo giorno, l’esercito russo ha registrato 18 bombardamenti da parte di militanti di insediamenti siriani nelle province di Aleppo, Latakia, Idlib e Hama.

In relazione all’operazione militare di Ankara in Siria, l’amministrazione americana sta valutando la possibilità di esportare armi nucleari dalla base Incirlik in Turchia, riferisce TASS del New York Times. Secondo le fonti della pubblicazione, stiamo parlando di «l’esportazione di circa 50 unità di armi nucleari tattiche, immagazzinate a lungo sotto il controllo degli Stati Uniti nella base di Incirlik». Secondo una fonte, il trasferimento di queste armi dalla base «significherà in realtà la fine dell’alleanza tra Turchia e Stati Uniti». Come affermato nella pubblicazione, secondo la parte americana, lasciare le armi nucleari alla base è pericoloso.

Gli Stati Uniti hanno concordato le condizioni della Turchia durante i colloqui sulla Siria, sulla creazione di una zona di sicurezza di 30 chilometri al confine turco, che sarà controllata dalle forze turche, ha dichiarato il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu dopo aver parlato con il vicepresidente americano Mike Pence. Secondo il documento, le forze di autodifesa del popolo curdo (YPG) saranno ritirate dalla zona di sicurezza, le loro armi pesanti non dovrebbero rimanere in essa e tutte le posizioni e le fortificazioni dei curdi saranno distrutte. Il leader delle forze democratiche siriane (SDS) Mazlum Kobani ha accolto con favore l’accordo su il cessate il fuoco nel nord della Siria, tuttavia, ha osservato che la SDS non sarebbe d’accordo con la presenza delle forze turche nella regione e che le autorità turche hanno anche respinto l’offerta della Turchia di entrare nel territorio siriano a una profondità di 30 km.

Le autorità canadesi hanno deciso di sospendere la fornitura di armi alla Turchia. È stato segnalato dall’agenzia. Come osservato in una dichiarazione del ministero degli Esteri del paese, tale decisione è stata presa alla luce dell’operazione militare condotta da Ankara in Siria, che «mina la stabilità» nella regione. A questo proposito, Ottawa «sospende temporaneamente» l’emissione di nuove licenze per le esportazioni di armi in Turchia, ha affermato l’agenzia. In precedenza, la decisione di sospendere la fornitura di armi alla Turchia è stata presa da Germania e Francia.

La Russia ha presentato ufficialmente alle Nazioni Unite una proposta per trasferire i lavori del primo comitato dell’Assemblea generale sulle questioni del disarmo da New York a Vienna o Ginevra, secondo una fonte del comitato. «Il documento è stato sottoposto all’esame del comitato», ha affermato una fonte TASS. Ricordiamo, il vice segretario generale delle Nazioni Unite per gli affari legali Miguel de Serpa Suaresh ha appoggiato la posizione della Russia sulla violazione da parte degli Stati Uniti degli obblighi assunti in virtù dell’accordo sulla sede delle Nazioni Unite in relazione all’emissione di visti per parte della delegazione russa.

главное за суткиитоги дняновостисобытия дня
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Ваш комментарий будет первым

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

Damas va récuperer la souveraineté sur des territoires Александра Донцова 1 Kazakhstan La déclaration finale de la rencontre internationale sur la Syrie à Noursoultan dit que les pays-garants du processus d’Astana – la Russie, la Turquie et l’Iran – ont rejeté des initiatives visant la création […] Damaskus will die Souveränität über die Gebiete wiedererlangen Александра Донцова 1. Kasachstan In der Abschlusserklärung zum internationalen Syrien-Treffen in Nur Sultan hieß es, dass die Schutzmächte des Astana-Prozesses – Russland, die Türkei und der Iran – die Initiative zur Schaffung unter dem […] Damasco intende riconquistare la sovranità sui territori Александра Донцова 1.Kazakistan La dichiarazione finale sull’incontro internazionale sulla Siria a Nur Sultan afferma che i paesi garanti del processo di Astana Russia, Turchia e Iran hanno respinto l’iniziativa di creare un […] Damasco tiene intenciones de recuperar la soberanía sobre los territorios Александра Донцова 1.Kazajstán Después de la reunión internacional sobre Siria celebrada en Nur Sultan, los países garantes del proceso de Astaná, en particular, Rusia, Turquía e Irán rechazaron la iniciativa de crear un gobierno autónomo en […] Damascus intends to regain the sovereignty over the territories Александра Донцова 1 Kazakhstan The final statement on the international meeting on Syria in the city of Nur Sultan states the following: The guarantor countries of the Astana process — Russia, Turkey and Iran — rejected the […] Sommet dans le format Normandie Александра Донцова 1 Suisse Le comité exécutif de l’Agence mondiale antidopage a unanimement adopté la recommendation du comité de l’organisation de priver l’Agence russe antidopage du statut de conformité au Code mondiale antidopage. Notre […] Gipfel des Normandie-Quartetts Александра Донцова 1. Schweiz Das Exekutivkomitee der Welt-Anti-Doping-Agentur (WADA) nahm einstimmig die Empfehlung des Organisationskomitees an, der russischen Anti-Doping-Agentur (RUSADA) die Einhaltung des Welt-Anti-Doping-Kodex zu […] Vertice dei Quattro Normanni Александра Донцова 1.Svizzera Il Comitato esecutivo dell’Agenzia mondiale antidoping (WADA) ha adottato all’unanimità la raccomandazione del comitato dell’organizzazione di privare l’Agenzia russa antidoping (RUSADA) del […] La cumbre del “cuarteto de Normandia” Александра Донцова 1.Suiza El Comité Ejecutivo de la Agencia Mundial Antidopaje (WADA) aceptó por unanimidad la recomendación del comité de la organización en virtud de la cual la Agencia Antidopaje Rusa (RUSADA) no cumplía las normas del […]
Наверх Наверх