Riassunto delle notizie, il 26 ottobre 2018

  
0

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha firmato la legge, che prevede l’imposizione di sanzioni nei confronti di coloro che sostengono il movimento libanese di Hezbollah, riferisce RIA Novosti, citando una dichiarazione della Casa Bianca. «La legge, firmata oggi dal presidente Trump, isola ulteriormente Hezbollah dal sistema finanziario internazionale e ne riduce i finanziamenti», si legge nella dichiarazione. Si noti che l’azione delle sanzioni sarà diretta contro individui e strutture governative che supportano consapevolmente Hezbollah e associati al movimento della rete,

Il consigliere del presidente degli Stati Uniti sulla sicurezza nazionale, John Bolton, ha commentato i negoziati con il capo dello stato russo, Vladimir Putin. Bolton ha dichiarato che la «discussione di un’ora e mezza» è stata «molto professionale, molto seria». Ha definito Putin «un esperto nel controllo degli armamenti», riferisce TASS. A questo proposito, non solo il trattato sull’eliminazione dei missili a raggio intermedio e a corto raggio, ma anche «altri trattati sul controllo degli armamenti» sono stati discussi, le parti hanno anche discusso «relazioni strategiche» tra la Russia e gli Stati Uniti, ha detto Bolton. Ha anche detto di aver «trasmesso al presidente Putin un invito del presidente Trump a visitare Washington» all’inizio del 2019.

I presidenti di Francia e Stati Uniti, Emmanuel Macron e Donald Trump, hanno tenuto colloqui telefonici, durante i quali hanno concordato di discutere il Trattato sull’eliminazione dei missili a corto raggio e raggio medio durante la visita congiunta dei leader dei due stati a Parigi l’11 novembre celebra il centenario della fine della prima guerra mondiale, riferisce Bloomberg. Trump e Macron hanno anche discusso la situazione in Siria. I presidenti di Francia e Stati Uniti hanno parlato a favore di un cessazione del fuoco in Idlib siriana, oltre a partecipare a profonde discussioni sulla situazione nella repubblica.

L’UE ha nuovamente rafforzato le sanzioni contro la Corea del Nord, riferisce TASS con riferimento alla Gazzetta ufficiale dell’Unione europea. «Il 16 ottobre il Comitato del Consiglio di sicurezza dell’ONU ha identificato tre navi mercantili per vietare i porti internazionali, a questo proposito, l’elenco delle sanzioni dell’UE dovrebbe essere integrato in conformità con questa decisione», si legge nel documento. L’appendice elenca tre navi mercantili nordcoreane impegnate nel trasporto di petrolio in violazione del regime restrittivo delle Nazioni Unite. L’elenco delle sanzioni dell’UE contro la Corea del Nord è uno dei più ambiziosi e vieta praticamente qualsiasi contatto economico con questo paese, ad eccezione dell’assistenza umanitaria dell’UE e del settore agricolo.

Siriaforze governative avevano liberato la città di Deir ez-Zor. Ma non per colpa, il governo di Bashar al-Assad scoppiata nella città di lotte intestine tra le truppe dell’esercito governativo, le unità dei curdi e di islamisti radicali. Queste azioni sono state alimentate dalle azioni delle forze speciali dell’esercito degli Stati Uniti. E con l’aiuto della polizia militare della Russia, è stata organizzata la transizione SALKHIA, che consente alla popolazione di lasciare le regioni, i combattimenti, per unire le famiglie. Questo è l’inizio di una vita pacifica, la restaurazione della città e l’espulsione dei banditi dalla terra siriana.

Maria Kayumova specialmente per ANNA NEWS

Если вы нашли ошибку, пожалуйста, выделите фрагмент текста и нажмите Ctrl+Enter.

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется


Читайте нас на
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Читайте также:

ANNA NEWS радио
ANNA-NEWS Радио
ANNA-NEWS Включить радио ANNA-NEWS Выключить радио
ANNA-NEWS Радио
ANNA-NEWS Радио
Наверх Наверх

Сообщить об опечатке

Текст, который будет отправлен нашим редакторам: