Siria. Invio di un convoglio umanitario a Idlib

  
0

1.Russia — Siria

Il ministero degli Esteri russo ha affermato che Mosca si rammarica della mancanza di progressi nell’invio di un convoglio umanitario a Idlib siriano, poiché l’Occidente insiste sulla consegna di aiuti attraverso forniture transfrontaliere dalla Turchia. Si fa notare che «i rappresentanti dei paesi occidentali e le agenzie specializzate umanitarie non cessano di» suonare l’allarme «nel Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite e parlano della deplorevole situazione in Idlib che richiede una risposta urgente». «È vero, con un avvertimento — solo attraverso consegne transfrontaliere dalla Turchia. Tale sostegno perentorio del meccanismo transfrontaliero ad ogni costo, anche a spese della sofferenza dei civili, non può che provocare rimpianto», afferma la nota. Si sottolinea che «il meccanismo transfrontaliero è stato creato nel 2014 come misura temporanea e di emergenza, che in nessun caso dovrebbe andare a scapito della fornitura di assistenza umanitaria in coordinamento con Damasco o essere utilizzata per minare la sovranità e l’integrità territoriale della RAS»

2 .USA.

Il presidente della commissione per gli affari esteri della Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti, Eliot Engel, ha invitato il Segretario di Stato Michael Pompeo a un’audizione del 9 luglio per ascoltare le accuse dei media americani riguardo al legame della Russia con i militanti in Afghanistan. Il messaggio è pubblicato sul sito web del comitato. Pompeo sul sito web del comitato è indicato come «invitato». Di norma, ciò significa che non ha ancora confermato la sua partecipazione all’audizione. In precedenza, il New York Times ha affermato che un’unità di intelligence militare russa ha incoraggiato i militanti del movimento radicale talibano (bandito nella Federazione Russa) ad attaccare le truppe della coalizione internazionale in Afghanistan. Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha twittato che l’intelligence statunitense ha trovato le informazioni inaccurate. Il portavoce del presidente russo Dmitry Peskov ha definito le accuse dei media americani una menzogna e una «papera assoluta».

3. Russia.

Il segretario del Consiglio di sicurezza della Federazione Russa Nikolai Patrushev, in un’intervista con Argumenty i Fakty, ha espresso l’opinione che alcuni circoli politici potrebbero non adattarsi al dialogo regolare che la Russia e gli Stati Uniti hanno instaurato. Così Patrushev ha commentato le pubblicazioni sulla presunta volontà di Mosca di pagare i militanti afgani per l’uccisione dell’esercito americano. Ha sottolineato che l’amministrazione americana ha ripetutamente preso decisioni per imporre sanzioni contro la Russia «sulla base di notizie false». «Le agenzie di intelligence russe e americane stanno collaborando in una vasta gamma di settori. L’antiterrorismo è un’area in cui ci sono risultati pratici concreti», ha affermato Patrushev. Le accuse secondo cui la Russia è entrata in una cospirazione con i talebani, in particolare allo scopo di uccidere le truppe americane, non hanno basi. Dichiarazioni del genere non «aiuteranno a ripristinare l’atmosfera di fiducia, che è stata annunciata per diversi anni non solo a Mosca, ma anche a Washington stessa», ha sottolineato Patrushev. Ha anche sottolineato che rimangono molte domande per la «Missione di supporto decisivo della NATO, guidata dagli Stati Uniti. I suoi obiettivi rimangono insoddisfatti». Allo stesso tempo, il ritiro delle truppe statunitensi non dovrebbe comportare un ulteriore degrado della situazione in Afghanistan «, il che potrebbe creare ulteriori sfide per l’intera regione», ritiene il segretario del Consiglio di sicurezza della Federazione russa.

4. USA — Cina

Il sottosegretario di Stato americano Michael Pompeo alla trasmissione radiofonica di Washington Watch ha affermato che le autorità statunitensi non hanno escluso l’adozione di ulteriori misure per aiutare gli attivisti democratici di Hong Kong dopo l’adozione dell`Atto della Sicurezza Nazionale in questa speciale regione amministrativa della Cina. Pompeo ha nuovamente accusato Pechino di aver infranto le promesse fatte ai residenti di Hong Kong. «Faremo del nostro meglio per attirare l’attenzione del pubblico e garantire, come ha affermato il presidente, che i responsabili delle decisioni su Hong Kong siano ritenuti responsabili», ha affermato Pompeo. Il capo dell’amministrazione di Hong Kong Carrie Lam ha esortato a non demonizzare la nuova legge sulla sicurezza nazionale, definendola «non così triste». Ha sottolineato che questa legge aiuterà la popolazione a liberarsi della paura, a tornare a una vita normale e calma. «Ripristinerà anche lo status di Hong Kong come una delle città più sicure al mondo», ha detto.

главное за суткиитоги дняновости
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Ваш комментарий будет первым

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

Intervento turco» in Libia Александра Донцова 1. Libia Il canale televisivo Al Arabiya, citando fonti, ha riferito che l’esercito nazionale libico (LNA) del maresciallo di campo Khalifa Haftar ha inviato un messaggio a Washington domenica, in cui ha chiesto il […] “La intervención turca” en Libia Александра Донцова 1.Libia. El canal de televisión Al Arabiya informó que el Ejército Nacional de Libia encabezado por Khalifa Haftar, había alentado a Washington a que controlara los cruces y puertos fronterizos terrestres y marítimos, […] « L’intervention turque » en Libye Александра Донцова 1 Libye Selon la chaîne Al Arabiya citant des sources, dimanche l’armée nationale libyenne du maréchal Khalifa Haftar a appelé Washington au contrôle international sur les points de passage de la frontière terrestres et […] „Türkische Intervention“ in Libyen Александра Донцова 1. Libyen Der Fernsehsender Al Arabiya berichtete unter Berufung auf Quellen, dass die libysche Nationalarmee (LNA) von Feldmarschall Chalifa Haftar am Sonntag eine Nachricht nach Washington geschickt habe, in der er die […] Turkish intervention in Libya Александра Донцова 1 Libya The »Al Arabiya» TV reported while citing their sources that on Sunday, the Libyan National Army, headed by the Field Marshal Khalifa Haftar, sent a message to Washington. The LNA called for an international […] Главное на вечер 3 августа 2020 года Влад Николаев Телеканал Al Arabiya со ссылкой на источники сообщил, что Ливийская национальная армия (ЛНА) фельдмаршала Халифы Хафтара направила в воскресенье послание Вашингтону, в котором призвала к международному контролю над […]
Наверх Наверх