Tensioni nel Donbass

  
0

1.

Le forze armate ucraine hanno effettuato due provocazioni di fuoco durante la visita di diplomatici dalla Germania e dalla Francia, ha detto Yakov Osadchy, un rappresentante ufficiale della milizia popolare della RPL. Un rappresentante ufficiale del dipartimento della difesa della Repubblica ha affermato che il 10 settembre alle 16:20 sono stati sparati proiettili traccianti contro le posizioni del 2 ° battaglione della 30a brigata delle forze armate dell’Ucraina nell’area Zolotoe-4, il cui scopo era quello di creare un centro antincendio vicino alle posizioni dei difensori della Repubblica. Alle 18:25, i militari del 2 ° battaglione della 14a brigata delle Forze armate dell’Ucraina hanno effettuato un secondo tentativo di provocare le unità del dipartimento della difesa della Repubblica aprendo il fuoco indiretto sulle posizioni della Milizia popolare della RPL nei pressi del villaggio di Golubovskoye. «A causa dell’assenza di una minaccia per la vita dei nostri militari e civili, le unità della milizia popolare non hanno aperto il fuoco in cambio e hanno osservato rigorosamente l’attuale regime di cessate il fuoco indefinito», ha sottolineato Osadchy.

2.

I rappresentanti dell’ufficio del procuratore generale della RPL entro tre settimane hanno identificato più di 20 residenti nella Repubblica interessata dalle azioni delle forze armate ucraine. Lo ha annunciato il rappresentante dell’ufficio del procuratore generale Kirill Belov. Ha osservato che l’azione di misure aggiuntive per garantire il regime di cessate il fuoco e il controllo sulla sua osservanza rende possibile condurre «azioni investigative in luoghi che in precedenza rappresentavano una minaccia per la vita e la salute dei dipendenti del dipartimento.

3.

Le forze di sicurezza di Kiev hanno piazzato due mine anticarro sulla strada vicino a Sciastie, ha detto Yakov Osadchy, un rappresentante ufficiale della Milizia popolare della RPL. “Utilizzando l’attuale cessate il fuoco, le formazioni armate continuano a svolgere attività estrattive indiscriminate del territorio. Secondo la Missione speciale di monitoraggio dell’OSCE, è stato rilevato il dispiegamento di 2 mine anticarro TM-62 oltre alle 36 mine anticarro precedentemente scoperte installate lungo la strada locale verso il villaggio di Sciastie”, ha affermato. Osadchy ha osservato che tali azioni dei funzionari della sicurezza di Kiev rappresentano una minaccia per la sicurezza dei civili e degli osservatori internazionali.

4.

Il Cremlino è preoccupato per lo scoppio di tensioni sulla linea di contatto nel Donbass e insiste per un cessate il fuoco, ha detto il segretario stampa presidenziale Dmitry Peskov. Ricordiamo che il quartier generale dell’operazione elettrica di Kiev nel Donbass ha annunciato la morte di un soldato ucraino nella zona di Prichepilovka a seguito dei bombardamenti delle milizie. RPL ha riferito che un militare delle forze armate ucraine è stato vittima di una sparatoria tra funzionari di sicurezza ucraini. RPL ha sottolineato che gli osservatori della Missione speciale di monitoraggio dell’OSCE «non registrano» le violazioni del cessate il fuoco da parte di Lugansk.

5.

Il capo della RPD Denis Pushilin ha annullato il suo ordine di distruggere le strutture ingegneristiche delle forze armate ucraine vicino a Gorlovka dopo un accordo per condurre un’ispezione congiunta con l’Ucraina nell’area del villaggio di Shumy. La dichiarazione corrispondente è stata pubblicata sul sito web ufficiale del capo dello stato. Secondo Pushilin, se durante l’ispezione si scopre che Kiev ha violato ulteriori misure di controllo del cessate il fuoco e la parte ucraina non le elimina, la milizia popolare distruggerà queste posizioni da sola.

6.

I soldati della milizia popolare hanno abbattuto un drone ucraino che aveva invaso lo spazio aereo della RPD nell’area di Gorlovka in violazione di ulteriori misure per rafforzare il cessate il fuoco, ha riferito l’Ufficio della milizia popolare della Repubblica. “Si nota l’utilizzo del comando della 35a brigata delle forze armate ucraine nell’area del villaggio Zaitsevo (Severnoe) in direzione Zaitsevo (Yuzhnoe), presumibilmente allo scopo di controllare il camuffamento delle loro posizioni”, è stato riferito. Hanno aggiunto che il drone ucraino che ha violato lo spazio aereo della Repubblica è stato abbattuto. Al momento, i materiali a bordo del drone sono allo studio di specialisti.

Maria Kayumova specialmente per ANNA NEWS

итоги дняновостисобытия дня
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Ваш комментарий будет первым

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

Главное на вечер 23 октября 2020 года Влад Николаев Минобороны Азербайджана сообщило, что бои в зоне нагорнокарабахского конфликта продолжаются на всей протяженности фронта. Сообщается, что в четверг и в ночь на 23 октября с различной интенсивностью продолжались боевые […] Новости на 16:00 23 октября 2020 года Влад Николаев Официальный представитель Минобороны Армении Арцрун Ованнисян сообщил на своей странице в Facebook о боях на восточном направлении линии соприкосновения в Нагорном Карабахе. «На восточном направлении идут упорные бои. На […] Новости на 12:00 23 октября 2020 года Влад Николаев Армия обороны непризнанной Нагорно-Карабахской республики сообщила в Facebook о продолжающихся боях на всех направлениях линии фронта. «Подразделения Армии обороны Карабаха проводят операции по обнаружению и уничтожению […] Главное на утро 23 октября 2020 года Влад Николаев Минобороны Азербайджана сообщило, что бои в зоне нагорнокарабахского конфликта продолжаются на всей протяженности фронта. Сообщается, что на протяжении четверга и в ночь на 23 октября с различной интенсивностью продолжались […] Haut-Karabakh. Les combats continuent Александра Донцова 1. Haut-Karabakh Les combats dans la zone de conflit du Haut-Karabakh se poursuivent, selon le ministère azerbaïdjanais de la Défense. Son communiqué indique que mercredi et dans la nuit du 22 octobre, les hostilités se sont […] Bergkarabach. Kämpfe gehen weiter Александра Донцова 1. Bergkarabach Die Kämpfe in der Konfliktzone Bergkarabach gehen weiter. Dies geht aus der Erklärung des Verteidigungsministeriums Aserbaidschans hervor, die auf der Website des Ministeriums veröffentlicht wurde. Es wird […]
Наверх Наверх