Aggravamento di situazione in Idlib

  
0

1.

Siria

La città di Sarakib nella provincia di Idlib è sotto il controllo dell`esercito arabo siriano. In precedenza, l’esercito siriano ha respinto un contrattacco da parte di bande nelle vicinanze della città. Questo è riportato dai nostri corrispondenti di guerra, che sono sulla scena. Giovedì, le truppe governative sono entrate nella città di Sarakib e hanno iniziato a ripulirlo.

2.

Siria

E nella continuazione dell’argomento. Il canale televisivo Al Jazeera riferisce che le unità dell’esercito turco hanno sparato contro le posizioni dell’esercito siriano, che sono schierate vicino alla città di Sarakib. È stato riferito che i bombardamenti dalla parte turca coincisero in tempo con il contrattacco dei militanti dei gruppi armati siriani, che tentarono di ripristinare le loro posizioni perse a causa dell’offensiva dell’esercito siriano in questa regione.

3.

Russia-Turchia

La delegazione russa partirà per la Turchia per condurre negoziati sulla situazione nella zona di de-escalation nella provincia di Idlib. Lo ha affermato venerdì il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu sul canale televisivo NTV. Cavusoglu afferma che «continua l’aggressione del regime [del presidente siriano Bashar al-Assad] a Idlib». In precedenza, il ministero degli Esteri russo ha osservato che nelle ultime settimane si è verificato un aggravamento della situazione nella zona di de-escalation di Idlib.

4.

Israele-Siria

Igor Konashenkov, portavoce del ministero della Difesa russo, ha dichiarato che il passeggero Airbus-320 con 172 passeggeri a bordo è quasi andato a fuoco durante un attacco aereo israeliano a Damasco nella notte del 6 febbraio. L’aereo che ha volato Teheran — Damasco, è atterrato all’aeroporto di Damasco. «È stato solo grazie alle azioni operative dei dispatcher aeroportuali e all’efficace funzionamento del sistema di controllo del traffico aereo automatizzato che siamo riusciti a far uscire il passeggero Airbus-320 dall’area interessata della difesa aerea siriana e atterrarlo in sicurezza nel più vicino aeroporto alternativo — presso la base aerea russa di Khmeimim», ha detto il generale Konashenkov. che «lo stato maggiore israeliano ha condotto operazioni militari in volo utilizzando per coprire o bloccare la risposta delle forze di difesa aerea siriane di aerei civili con passeggeri diventa la caratteristica della forze aeree israeliane. «

5.

ONU

Durante un discorso in una riunione straordinaria del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite sulla situazione a Idlib, convocato su iniziativa degli Stati Uniti, della Gran Bretagna e della Francia, il rappresentante permanente della Turchia presso le Nazioni Unite Feridun Sinirlioglu ha affermato che la Turchia sta lavorando con le Nazioni Unite per risolvere pacificamente il conflitto con la Siria, ma si riserva il diritto di autodifesa e rifiuta di ritirare la sua forza. Ha anche accusato il governo siriano di aver deliberatamente attaccato l’esercito turco e di aver tentato di trascinare la Turchia in una «guerra sporca attraverso questo attacco».

6.

Giappone-Russia

Il primo ministro giapponese Shinzo Abe intende promuovere un lavoro congiunto tra Russia e Giappone per trovare una soluzione accettabile per entrambe le parti e concludere un trattato di pace. «È importante, prima di tutto, rafforzare i rapporti di fiducia e amicizia tra il popolo giapponese e russo, in modo che le quattro isole diventino isole di amicizia», ​​ha detto Abe al «Congresso per il ritorno dei territori del Nord», come vengono chiamate le Isole Curili in Giappone. Ministro degli esteri Motegi Toshimitsu ha dichiarato che quest’anno il Giappone vuole espandere ulteriormente le attività economiche congiunte nelle «isole settentrionali».

Maria Kayumova specialmente per ANNA NEWS

главное за суткиитоги дняновостисобытия дня
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Ваш комментарий будет первым

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

L’OIAC a accusé la Syrie d’utiliser des armes chimiques Александра Донцова 1.Syrie La Syrie a demandé au ministère russe de la Santé de fournir des équipements de protection et ceux pour lutter contre la propagation du coronavirus, a déclaré l’ambassadeur de Syrie à Moscou, Riyad Haddad. Il […] La OPAQ acusó a Siria de haber aplicado las armas químicas Александра Донцова TASS informa que Riyad Haddad, el embajador sirio en Moscú, informó que Siria había pedido al Ministerio de Salud ruso que proporcionara los equipos de protección para combatir la propagación de coronavirus. 2.Siria. La OPAQ […] Тhe OPCW accused Syria of using chemical weapons Александра Донцова 1 Syria The Syrian ambassador to Moscow, Riyad Haddad, stated that Syria asked the Russian Ministry of Health to provide protective and medical equipment to fight the spread of the new coronavirus. «Syria asked the […] Die OPCW beschuldigte Syrien, chemische Waffen eingesetzt zu haben Александра Донцова Der syrische Botschafter in Moskau, Riad Haddad, sagte, Syrien habe das russische Gesundheitsministerium gebeten, Schutzausrüstung und Ausrüstung zur Bekämpfung der Ausbreitung des Coronavirus bereitzustellen. „Syrien hat das […] L’OPCW ha accusato la Siria di usare armi chimiche Александра Донцова 1. Siria L’ambasciatore siriano a Mosca Riyad Haddad ha affermato che la Siria ha chiesto al Ministero della sanità russo di fornire equipaggiamento protettivo per combattere la diffusione del coronavirus. «La […] Une planque de terroristes retrouvée à Idlib Александра Донцова 1 Syrie Dans le gouvernorat syrien d’Idlib, près du village de Khan al-Sabil, des militaires syriens ont découvert une grande planque de terroristes contenant des munitions de production étrangère et des engins explosifs […] In Idlib wurde ein Cache von Militanten entdeckt Александра Донцова 1. Syrien In der Provinz Idlib, in der Nähe des Dorfes Khan Es Sebil, entdeckte das syrische Militär ein großes Versteck von Terroristen mit im Ausland hergestellter Munition und improvisierten Sprengkörpern. Es wurden […] In Idlib è stato scoperto un deposito nascosto di militanti Александра Донцова 1. Siria Nella provincia di Idlib, nelle vicinanze del villaggio di Khan es Sebil, l’esercito siriano ha scoperto una grande quantità di militanti con munizioni di fabbricazione straniera e ordigni esplosivi […] En Idlib se encontró un almacén de los rebeldes Александра Донцова 1.Siria. En la provincia de Idlib, en la región del pueblo de Khan es Sebil, los militares sirios encontraron un gran almacén de los rebeldes con municiones fabricadas en el extranjero y artefactos explosivos improvisados. Se […]
Наверх Наверх