Attacco missilistico contro l’Iraq

  
0

1.

Iraq

Reuters, citando una dichiarazione dell’esercito iracheno, ha dichiarato che tre missili sono caduti martedì vicino all’aeroporto di Baghdad. Secondo i dati preliminari, non ci sono state vittime a causa del bombardamento.

2.

Striscia di Gaza

Il servizio stampa delle forze di difesa israeliane ha detto che i radicali palestinesi della Striscia di Gaza hanno lanciato un razzo sul territorio israeliano lunedì. La radio di stato israeliana Kan riferisce che il razzo è esploso in un’area disabitata, senza notizie di vittime o danni. In risposta, i carri armati israeliani e un drone hanno attaccato post militari e la struttura sotterranea di Hamas nella Striscia di Gaza, ha riferito il servizio stampa dell’esercito.

3.

Corea del Nord

L’agenzia Yonhap ha riferito che il Ministero dell’Associazione della Repubblica di Corea ha riferito che la RPDC ha fatto saltare in aria l’ufficio di comunicazioni intercoreano nella città di Kaesong. «La Corea del Nord alle 14:49 ora locale (08:49 ora di Mosca) ha portato alla distruzione dell’edificio dell’ufficio di comunicazioni intercoreano a Kaesong», afferma la nota. In precedenza, l’agenzia ha riferito che una colonna di fumo era visibile nella città di confine di Kaesong nel territorio della Corea del Nord, è stata anche udita un’esplosione. L’esercito sudcoreano ha intensificato la sorveglianza della Corea del Nord, le truppe sono in allerta. Ai comandanti di prima linea è stato ordinato di rimanere nelle loro posizioni, riferisce Yonhap.

4.

Corea del Nord

E nella continuazione dell’argomento. Le autorità della RPDC in onda sulla televisione centrale della repubblica hanno confermato il fatto di aver minato l’ufficio di comunicazioni intercoreano nella città di Kaesong. «La Divisione Anti-Enemy ha preso provvedimenti per distruggere completamente l’ufficio di coordinamento intercoreano a Kaesong», afferma la nota. È stato riferito che sono state prese misure in risposta alle azioni degli attivisti sudcoreani che hanno inviato volantini anti-governativi alla Corea del Nord con palloncini. Il presidente della Repubblica di Corea Moon Jae-in ha ordinato di tenere una riunione del Consiglio di sicurezza nazionale in relazione all’indebolimento dell’ufficio di comunicazioni intercoreane della Corea del Nord, ha riferito l’amministrazione del presidente sudcoreano.

5.

Libano

Al-Wataniya ha riferito che pattuglie dell’esercito libanese hanno effettuato un’operazione per arrestare attivisti di strada che hanno partecipato a disordini e attacchi ai soldati nella città di Tripoli. È stato riferito l’arresto di 36 persone, tutte saranno ritenute responsabili. Il presidente del Libano Michel Aoun ha richiesto l’adozione di misure decisive. È stato riferito che a Tripoli, nel nord del paese, 120 persone sono rimaste ferite negli scontri di strada nella notte di sabato a domenica, di cui circa 40 soldati e poliziotti. Il giornale L’Orient-Le Jour ha riferito che i sostenitori di due gruppi dell’opposizione sono dietro i disordini in questa città, dove vivono i musulmani sunniti.

6.

Russia-India-Cina

Il ministero degli Esteri russo ha riferito che una videoconferenza tra i capi dei ministri degli esteri russo, indiano e cinese Sergey Lavrov, Subramaniyam Jaishankar e Van Yi è prevista per il 22 giugno. Lunedì, il quotidiano indiano Business Line ha annunciato l’intenzione di organizzare una videoconferenza del 22 giugno di tre ministri. Secondo la pubblicazione, la Russia ha avviato i contatti. Sempre martedì a Mosca, sono in programma colloqui tra i ministri degli affari esteri della Russia e dell’Iran, Sergey Lavrov e Mohammad Javad Zarif. Le parti discuteranno delle questioni relative alle relazioni bilaterali, alle sfide alla sicurezza regionale e alla situazione in Siria.

Maria Kayumova specialmente per ANNA NEWS

главное за суткиитоги дняновости
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Ваш комментарий будет первым

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

Terroristische Provokationen in Idlib Александра Донцова Konteradmiral Alexander Grinkewitsch, stellvertretender Leiter des russischen Zentrums für die Versöhnung der Kriegsparteien in Syrien, gab bekannt, dass Kämpfer der in der Russischen Föderation verbotenen Terroristengruppe […] Provocazioni militanti a Idlib Александра Донцова Il contrammiraglio Alexander Grinkevich, vice capo del Centro russo per la riconciliazione delle parti in conflitto in Siria, ha annunciato che i militanti del gruppo terroristico Hayat Tahrir al-Sham, bandito nella […] Las provocaciones de los rebeldes en Idlib Александра Донцова Alexander Grinkevich, el subjefe del Centro de Reconciliación de las partes en conflicto en Siria ruso, informó que los rebeldes de “Hayat Tahrir al-Sham” (la organización terrorista que que está prohibida en la Federación de […] Terrorist provocations in Idlib Александра Донцова The deputy head of the Russian Center for the Reconciliation of the Warring Parties in Syria, Rear-Admiral Alexander Grinkevich, reported about a preparation of provocations, with the use of poisonous substances, in the south […] Итоги недели 26 сентября 2020 года Влад Николаев Заместитель руководителя российского Центра по примирению враждующих сторон в Сирии контр-адмирал Александр Гринкевич сообщил о подготовке боевиками запрещенной в РФ террористической группировки «Хайат Тахрир […] Crash d’avion dans le nord de l’Iran Александра Донцова 1.Etats-Unis S’exprimant lors du débat politique général de la 75e session de l’Assemblée générale des Nations Unies, le chef du gouvernement d’accord national libyen Fayez el-Sarraj a déclaré que les parties au […]
Наверх Наверх