Battaglie feroci per Idlib

  
0

Il portale di notizie Al-Masdar ha dichiarato che dopo feroci battaglie con gruppi di opposizione armata, l’esercito siriano è stato costretto a ritirarsi dalla città di Neyrab nella provincia di Idlib per motivi tattici. Con il sostegno dell’artiglieria e dei carri armati turchi, le bande hanno preso d’assalto le linee difensive delle forze governative tre volte. Nel respingere gli attacchi, le truppe siriane hanno ucciso oltre 150 combattenti dell’opposizione armata. Anadolu aveva precedentemente riferito la cattura di Neyrab, che si trova a ovest di Sarakib. Secondo lui, i gruppi di opposizione controllano pienamente questa città. Il comando militare siriano non ha ancora confermato i rapporti sulla perdita di Neyrab.

33 soldati turchi sono morti nella provincia siriana di Idlib a seguito di bombardamenti. Lo ha annunciato il governatore della provincia di frontiera Hatay Rahmi Dogan. Le sue parole sono citate da TRT. Il portavoce del Partito per la giustizia e lo sviluppo guidato dal presidente Recep Tayyip Erdogan, Omer Celik, ha affermato che la Turchia ha deciso di considerare le forze siriane come obiettivi nemici dopo che i militari turchi sono stati nuovamente colpiti da un incendio a Idlib. Le parole sono citate dal giornale Sabah. Ha anche aggiunto che «la politica migratoria della Turchia rimane invariata, ma Ankara non è più in grado di frenare il flusso di rifugiati siriani in Europa». Il Dipartimento di Stato americano ha espresso preoccupazione per l’attacco alle truppe turche in Siria e chiede una sospensione immediata dell’attacco del presidente siriano Bashar al-Assad. «Siamo dalla parte del nostro alleato della NATO, la Turchia», ha affermato il Dipartimento di Stato.

I corrispondenti di guerra di ANNA News riportano che le forze dell’esercito siriano hanno liberato la città di Kafr Awaid, situata nella parte meridionale della provincia di Idlib. Per un giorno da Kafr Nabeul, la 25a divisione passò rigorosamente ad ovest per più di 15 chilometri. L’altezza di Klekel è stata presa. SANA riferisce inoltre che le forze governative hanno restituito altri 15 villaggi nelle vicinanze di Kafr Awaid entro 24 ore, sconfiggendo bande di terroristi del gruppo Jebhat al-Nusra. Le truppe siriane hanno iniziato a sgombrare le aree residenziali e le strade.

L’agenzia SANA riferisce che gli elicotteri dell’aeronautica israeliana hanno lanciato attacchi missilistici sulle posizioni dell’esercito siriano nella provincia di Al Quneitra. Secondo l’agenzia, a seguito dell’attacco, tre militari sono rimasti feriti ad Al-Kahtania, Al-Khuria e al centro amministrativo di Al-Quneitra, a 40 km da Damasco. L’agenzia riferisce che l’attacco è stato commesso dalle alture del Golan occupate da Israele. Giovedì prima, un drone da combattimento dell’aeronautica israeliana ha colpito un’auto a sud della città di Khodr, nella provincia di Al Quneitra. Secondo l’agenzia, un cittadino siriano che guidava un’auto è stato ucciso.

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, parlando alla fazione parlamentare del Partito al governo per la giustizia e lo sviluppo, ha affermato che se l’esercito siriano non si fosse ritirato dai posti di osservazione turchi a Idlib entro la fine di febbraio, la Turchia intende respingerli. «Secondo il memorandum di Sochi, le forze del regime siriano dovrebbero spostarsi ai confini delineati al di fuori dei nostri posti di osservazione … Se le forze del regime non si allontanano, libereremo questo territorio», ha detto Erdogan. Il presidente turco ha confermato che Ankara ha inviato agli Stati Uniti una richiesta per la fornitura di sistemi di difesa aerea Patriot, ma Washington non ha ancora risposta.

Il servizio stampa delle forze di difesa israeliane ha riferito che il sistema di difesa aerea israeliano Iron Dome ha intercettato 12 dei 14 missili che sono stati lanciati lunedì dai radicali palestinesi della Striscia di Gaza su Israele. È stato anche riferito che in risposta ai lanci dalla Striscia di Gaza, l’esercito israeliano ha attaccato le posizioni del gruppo radicale della Jihad islamica palestinese. In precedenza, il servizio stampa delle forze di difesa israeliane ha riferito che lunedì sera «l’aeronautica israeliana ha attaccato obiettivi terroristici a sud di Damasco, nonché dozzine di obiettivi della Jihad islamica in tutta la Striscia di Gaza». La SANA ha riferito che le forze di difesa aerea siriane hanno respinto un attacco missilistico a Damasco. Molti missili furono abbattuti prima di raggiungere i loro obiettivi.

Maria Kayumova specialmente per ANNA NEWS

главное за суткиитоги дняновостисобытия дня
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Ваш комментарий будет первым

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

Terroristische Provokationen in Idlib Александра Донцова Konteradmiral Alexander Grinkewitsch, stellvertretender Leiter des russischen Zentrums für die Versöhnung der Kriegsparteien in Syrien, gab bekannt, dass Kämpfer der in der Russischen Föderation verbotenen Terroristengruppe […] Provocazioni militanti a Idlib Александра Донцова Il contrammiraglio Alexander Grinkevich, vice capo del Centro russo per la riconciliazione delle parti in conflitto in Siria, ha annunciato che i militanti del gruppo terroristico Hayat Tahrir al-Sham, bandito nella […] Las provocaciones de los rebeldes en Idlib Александра Донцова Alexander Grinkevich, el subjefe del Centro de Reconciliación de las partes en conflicto en Siria ruso, informó que los rebeldes de “Hayat Tahrir al-Sham” (la organización terrorista que que está prohibida en la Federación de […] Terrorist provocations in Idlib Александра Донцова The deputy head of the Russian Center for the Reconciliation of the Warring Parties in Syria, Rear-Admiral Alexander Grinkevich, reported about a preparation of provocations, with the use of poisonous substances, in the south […] Итоги недели 26 сентября 2020 года Влад Николаев Заместитель руководителя российского Центра по примирению враждующих сторон в Сирии контр-адмирал Александр Гринкевич сообщил о подготовке боевиками запрещенной в РФ террористической группировки «Хайат Тахрир […] Crash d’avion dans le nord de l’Iran Александра Донцова 1.Etats-Unis S’exprimant lors du débat politique général de la 75e session de l’Assemblée générale des Nations Unies, le chef du gouvernement d’accord national libyen Fayez el-Sarraj a déclaré que les parties au […]
Наверх Наверх