Disimpegno di forze ed equipaggiamenti nel Donbass

  
0

1.

Il gruppo di contatto in una videoconferenza del 2 settembre non ha concordato i documenti sull’azione contro le mine e il disimpegno delle forze e delle attrezzature nel Donbass. Lo ha affermato il rappresentante plenipotenziario della Repubblica popolare di Donetsk nel gruppo di contatto, il ministro degli affari esteri Natalia Nikonorova. Alla vigilia, sul sito web ufficiale dell’ufficio del presidente dell’Ucraina, è apparso un messaggio secondo cui il gruppo di contatto avrebbe concordato quattro nuove aree per il disimpegno di forze e attrezzature, nonché 19 punti per lo sminamento nel Donbass. Nikonorova ha sottolineato che esiste effettivamente un consenso preliminare tra le parti su questi progetti. «Tuttavia, questo non è identico all’accordo finale e alla firma», ha spiegato il capo del ministero degli Esteri della RPD.

2.

Nonostante l’entrata in vigore di misure aggiuntive per rafforzare e controllare l’attuale regime di cessate il fuoco a tempo indeterminato e il fatto che la situazione si sia stabilizzata in prima linea, le formazioni armate dell’Ucraina non adempiranno pienamente ai loro obblighi. Durante il periodo dal 27 luglio al 31 agosto 2020, le formazioni armate dell’Ucraina hanno commesso 123 violazioni di misure aggiuntive per rafforzare e controllare l’attuale regime di cessate il fuoco illimitato. Di questi, il nemico ha fatto 23 provocazioni al fuoco, 29 volte i militanti delle forze armate ucraine hanno utilizzato gli UAV, gli osservatori delle Milizie popolari della RPD e della RPL hanno registrato 71 casi di lavori di ingegneria. Ad agosto, due militari delle Repubbliche sono rimasti feriti, un militare è stato ucciso.

3.

Più di 50 militari ucraini hanno subito un incendio causato da un’esplosione di depositi di munizioni nella zona della cosidetta Operazione delle Forze Congiunte. Lo ha annunciato il rappresentante ufficiale della milizia popolare della RPL Yakov Osadchiy. Ha chiarito che secondo la milizia popolare della RPL, «il numero totale di vittime dell’incendio ha superato i 50 militari ucraini che hanno cercato di fermare la propagazione del fuoco da soli». «Di questi, otto militari erano dispersi e sei sono morti per esplosioni di munizioni, quattro dei morti sono stati identificati», ha detto un rappresentante del dipartimento della difesa. Yakov Osadchiy ha aggiunto che sette veicoli blindati sono stati distrutti dal fuoco.

4.

Le forze armate ucraine utilizzano sempre più veicoli aerei senza pilota (UAV); nelle ultime due settimane, i rappresentanti del Donbass hanno registrato 35 casi di attraversamento della linea di contatto. Lo ha detto ai giornalisti Boris Gryzlov, il rappresentante plenipotenziario della Federazione Russa nel gruppo di contatto sul Donbass. Ha anche affermato che i rappresentanti della RPD e della RPL mercoledì hanno sollevato la questione delle violazioni del cessate il fuoco da parte delle forze di sicurezza di Kiev. Secondo lui, le Repubbliche popolari registrano che le forze armate dell’Ucraina stanno creando nuove posizioni dove non dovrebbero essere. “I precedenti accordi sul disimpegno delle forze e degli equipaggiamenti sono stati violati dall’Ucraina, anche in aree come Petrovskoye e Zolote. Queste violazioni sono confermate dai dati dell’OSCE. Le violazioni degli accordi concordati rappresentano una minaccia per l’interruzione del regime di cessate il fuoco ”, ha affermato il plenipotenziario.

5.

Le forze di sicurezza di Kiev, in violazione di misure aggiuntive per garantire il cessate il fuoco, stanno ampliando trincee e attrezzando rifugi vicino agli edifici residenziali nella zona della cosiddetta Operazione dele Forze Congiunte. Lo ha annunciato Alexander Mazeikin, un ufficiale del servizio stampa del Dipartimento della milizia popolare della RPL. «In una zona residenziale dell’insediamento della Crimea, la nostra ricognizione ha rivelato l’espansione delle trincee e dell’equipaggiamento dei rifugi vicino agli edifici residenziali da parte delle unità della 14a brigata delle forze armate dell’Ucraina», ha detto. L’ufficiale del servizio stampa ha sottolineato che in questo modo le forze di sicurezza di Kiev «violano deliberatamente misure aggiuntive per rafforzare e controllare il cessate il fuoco».

6.

Dipendenti del Ministero della sicurezza statale della RPL hanno scoperto un nascondiglio di funzionari di sicurezza ucraini vicino all’aeroporto di Lug;ansk, dal quale hanno sequestrato due sistemi missilistici antiaerei Igla e due lanciagranate anticarro portatili. Lo ha riferito il servizio stampa del dipartimento. Hanno chiarito che il nascondiglio all’aeroporto è stato lasciato dalle forze di sicurezza di Kiev durante le ostilità nel 2014.

Maria Kayumova specialmente per ANNA NEWS

главное за суткиитоги дняновости
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Ваш комментарий будет первым

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

Главное на вечер 23 октября 2020 года Влад Николаев Минобороны Азербайджана сообщило, что бои в зоне нагорнокарабахского конфликта продолжаются на всей протяженности фронта. Сообщается, что в четверг и в ночь на 23 октября с различной интенсивностью продолжались боевые […] Новости на 16:00 23 октября 2020 года Влад Николаев Официальный представитель Минобороны Армении Арцрун Ованнисян сообщил на своей странице в Facebook о боях на восточном направлении линии соприкосновения в Нагорном Карабахе. «На восточном направлении идут упорные бои. На […] Новости на 12:00 23 октября 2020 года Влад Николаев Армия обороны непризнанной Нагорно-Карабахской республики сообщила в Facebook о продолжающихся боях на всех направлениях линии фронта. «Подразделения Армии обороны Карабаха проводят операции по обнаружению и уничтожению […] Главное на утро 23 октября 2020 года Влад Николаев Минобороны Азербайджана сообщило, что бои в зоне нагорнокарабахского конфликта продолжаются на всей протяженности фронта. Сообщается, что на протяжении четверга и в ночь на 23 октября с различной интенсивностью продолжались […] Haut-Karabakh. Les combats continuent Александра Донцова 1. Haut-Karabakh Les combats dans la zone de conflit du Haut-Karabakh se poursuivent, selon le ministère azerbaïdjanais de la Défense. Son communiqué indique que mercredi et dans la nuit du 22 octobre, les hostilités se sont […] Bergkarabach. Kämpfe gehen weiter Александра Донцова 1. Bergkarabach Die Kämpfe in der Konfliktzone Bergkarabach gehen weiter. Dies geht aus der Erklärung des Verteidigungsministeriums Aserbaidschans hervor, die auf der Website des Ministeriums veröffentlicht wurde. Es wird […]
Наверх Наверх