I militanti hanno attaccato le posizioni delle truppe siriane

  
0

Il capo del Centro russo per la riconciliazione dei partiti in guerra in Siria, Yuri Borenkov, ha dichiarato mercoledì durante un briefing che «il 22 gennaio, la formazione del Partito Islamico del Turkestan (illecito+nella Federazione Russa) ha attaccato tre volte le forze governative nella provincia siriana di Idlib. Tutti gli attacchi sono stati respinti. È stato riferito che a seguito degli attacchi, otto soldati siriani sono stati uccisi e sei militanti sono stati uccisi.

2. Siria

Il Centro russo per la riconciliazione delle parti in guerra in Siria riferisce che a causa dell’offensiva dei militanti nella parte sud-orientale della zona di de-escalation di Idlib, le forze governative siriane sono state costrette ad abbandonare le loro posizioni. È stato riferito che circa 200 membri del gruppo del Partito islamico del Turkestan (illecito nella Federazione Russa), con il supporto di 20 pickup, un carro armato, due veicoli da combattimento di fanteria e due cellulari jihad, hanno attaccato più volte le posizioni delle forze armate siriane nella direzione di Abu Jreif — Samka.

3. Siria

RIA Novosti, citando una fonte diplomatica, riferisce che l’inviato speciale delle Nazioni Unite per la Siria Geir Pedersen arriverà a Damasco la prossima settimana. Il suo incontro con il ministro degli Esteri della RAS, Walid Muallem, è previsto per il 29 gennaio. L’interlocutore dell’agenzia ha dichiarato che Pedersen lascerà Damasco il 30 gennaio o poco prima.

4.Israele

Il presidente russo Vladimir Putin ha visitato Israele, dove è stato il principale ospite straniero del Forum mondiale «Mantenere l’olocausto, combattere l’antisemitismo». Si è inoltre tenuto un incontro con il Primo Ministro e il Presidente di Israele — Benjamin Netanyahu e Reuven Rivlin. Vladimir Putin ha preso parte alla cerimonia di apertura della stele di bronzo «La candela del ricordo» nel centro di Gerusalemme e alla cerimonia di consegna dell’Ordine del Coraggio ai parenti dell’eroe dell’insurrezione dei prigionieri del campo di morte di Sobibor, Leon Feldgendler.

5. Turchia

Il ministro turco della Difesa nazionale Hulusi Akar ha dichiarato giovedì che esperti turchi stanno ancora fornendo consulenza al governo di accordo nazionale libico, guidato da Fayez Sarraj. «Offriamo supporto ai nostri fratelli libici nel campo dell’educazione, e continuiamo a tenere consultazioni», ha affermato l’agenzia Anadolu. Il fatto che Ankara abbia inviato consiglieri e istruttori militari in Libia il 20 gennaio è stato annunciato dal presidente turco Recep Tayyip Erdogan.

6. India

L’Hindustan Times riferisce che almeno 644 estremisti si arresero con le armi ad Assam nell’India orientale. Questa pubblicazione è stata segnalata dal capo della polizia locale Bhaskar Mahant. È stato anche riferito che tra coloro che hanno deposto le armi ci sono combattenti maoisti che hanno condotto attività sovversive nello stato.

Maria Kayumova specialmente per ANNA NEWS

Если вы нашли ошибку, пожалуйста, выделите фрагмент текста и нажмите Ctrl+Enter.

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется


Читайте нас на
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Читайте также:

ANNA NEWS радио
Наверх Наверх

Сообщить об опечатке

Текст, который будет отправлен нашим редакторам: