I militanti impediscono ai rifugiati di lasciare la zona di Idlib

  
0

1. Siria

Gruppi armati illegali hanno bloccato il lavoro del corridoio umanitario di Abu al-Duhur nella zona di de-escalation di Idlib, impedendo ai rifugiati di sfuggire alla minaccia dell’uso di armi, ha affermato il maggiore generale Alexei Bakin, capo del Centro russo per la riconciliazione delle parti in guerra. Contrariamente alle azioni dei militanti, secondo le informazioni del generale, il ritorno dei rifugiati nei luoghi in cui vivevano prima dello scoppio delle ostilità continua, riferisce TASS. Secondo Baku, nel corso dell’ultimo giorno, i militanti hanno sparato contro 22 insediamenti nelle province siriane di Latakia, Aleppo, Hama e Idlib. Ricordiamo, il 31 agosto, l’esercito siriano ha annunciato la cessazione delle ostilità a Idlib.

2. Arabia Saudita

Gli attacchi con droni agli impianti petroliferi in Arabia Saudita sono stati condotti dalla direzione nord-occidentale e non dal territorio dello Yemen, il che indica il coinvolgimento nell’attacco dell’Iran, un rappresentante senza nome delle affermazioni dell’amministrazione americana di alto rango. Secondo lui, «i fatti indicano che è stato l’Iran a essere responsabile di questo attacco», riferisce TASS. Ricordiamo che sabato sera, la compagnia petrolifera saudita Saudi Aramco è stata attaccata da dieci droni, dopo di che l’Arabia Saudita ha annunciato la perdita di metà della sua produzione di petrolio. I ribelli yemeniti rivendicarono la responsabilità dell’attacco, ma gli Stati Uniti accusarono l’Iran di essere coinvolto negli attacchi. L’amministrazione statunitense sta attualmente discutendo della possibilità di una seria risposta militare a un attacco alle strutture petrolifere saudite. Trump in precedenza aveva scritto su Twitter che gli Stati Uniti sono «in piena prontezza al combattimento» e attendono i pensieri di Riyad su chi c’era dietro l’attacco.

3. RPDC-USA

Il presidente del Consiglio di Stato della RPDC Kim Jong-un, in una lettera inviata al presidente degli Stati Uniti ad agosto, ha invitato Donald Trump a visitare Pyongyang, secondo quanto riferito da Interfax citando il quotidiano sudcoreano Joongang Ilbo. In una lettera a Kim Jong-un, che è stata trasmessa a Trump nella terza settimana di agosto, il leader nordcoreano ha annunciato la sua disponibilità a incontrarsi con il presidente degli Stati Uniti durante il terzo vertice, ha detto la fonte. I leader statunitensi e della RPDC si sono incontrati tre volte dallo scorso giugno per discutere della denuclearizzazione nordcoreana. La terza riunione si è tenuta il 30 giugno al confine intercoreano. Trump e Kim Jong-un hanno quindi concordato di riprendere i negoziati di denuclearizzazione a livello di lavoro, che sono stati sospesi dopo il secondo summit infruttuoso tra i due leader in Vietnam a febbraio. Tuttavia, fino ad ora, i negoziati non sono ripresi.

4. Yemen

Il rappresentante ufficiale delle forze armate del movimento ribelle yemenita Ansar Allah, il generale di brigata Yahya Saria, ha affermato che i partecipanti al movimento possono in qualsiasi momento lanciare un nuovo attacco contro obiettivi in ​​Arabia Saudita. «Voglio avvertire le compagnie e gli stranieri che non dovrebbero essere presenti alle imprese che sono state colpite dai colpi, poiché sono ancora sotto le nostre armi e possono diventare obiettivi di attacco in qualsiasi momento», riferisce il canale televisivo Al Massira. Rappresentante dei ribelli yemeniti dichiarò di avere a disposizione armi per raggiungere qualsiasi obiettivo in Arabia Saudita nel momento in cui voleva, e chiese al regno di fare i conti con questo e porre fine alla sua aggressione contro lo Yemen.

главное за суткиитоги дняновостисобытия дня
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Ваш комментарий будет первым

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

La explosión de la columna turca en Idlib Александра Донцова 1.Siria. Oleg Zhuravlev, el Jefe del Centro de Reconciliación de las partes en conflicto en Siria ruso, informó que los rebeldes de “Al-Islamad-Turquestani” (la agrupación que está prohibida en la Federación de Rusia) habían […] L’explosion d’un dispositif contre un convoi à Idlib. Александра Донцова 1.Syrie Le contre-amiral Oleg Zhuravlev, chef du Centre russe pour la réconciliation des parties belligérantes en Syrie, a déclaré que des radicaux du groupe Al-Islamad-Turkestani (interdit en Russie) ont effectué le 27 mai […] Die Explosion der türkischen Kolonne in Idlib Александра Донцова 1. Syrien Konteradmiral Oleg Shurawljow, Leiter des russischen Zentrums für die Versöhnung der Kriegsparteien in Syrien, sagte, dass die Explosion einer unkonventionellen Sprengvorrichtung in Idlib von Kämpfern der […] L’esplosione della colonna turca a Idlib Александра Донцова 1. Siria Il contrammiraglio Oleg Zhuravlev, capo del Centro russo per la riconciliazione dei partiti in guerra in Siria, ha affermato che i militanti del gruppo Al-Islamad-Turkestani (bandito nella Federazione Russa) hanno […] An attack on a Turkish convoy in Idlib Александра Донцова 1 Syria The head of the Russian Center for the Reconciliation of the warring parties in Syria, Rear Admiral Oleg Zhuravlev, announced that the terrorist group ‘Al-Islamad-Turkestani’ made an explosion with an […] Syrie. Une attaque contre les militaires américains Александра Донцова 1 Syrie L’agence syrienne d’Etat SANA citant des sources locales informe que les Etats-Unis ont envoyé le matériel militaire additionnel au nord-est du gouvernorat d’Hassaké. Le matériel sera utilisé pour renforcer les bases […] Syrien. Angriff auf US-Militär Александра Донцова 1. Syrien Die staatliche syrische Nachrichtenagentur SANA berichtete unter Berufung auf lokale Quellen, dass die Vereinigten Staaten zusätzliche militärische Ausrüstung in den Nordosten der Provinz Hasek geschickt hätten. […] Siria. Attacco a militari di USA Александра Донцова 1. Siria L’agenzia governativa siriana SANA, citando fonti locali, ha riferito che gli Stati Uniti hanno inviato ulteriori attrezzature militari nel nord-est della provincia di Hasek. Questa tecnica verrà utilizzata per […] Syria. An attack on the US forces Александра Донцова 1 Syria The Syrian state-run news agency ‘SANA’ reports, while citing the local sources, that the USA sent additional military equipment to the north-east of the province of Hasakah. The military equipment will be […]
Наверх Наверх