I radicali ucraini hanno aperto il fuoco sul personale militare delle forze armate ucraine

  
0

1.

Secondo il dipartimento di polizia popolare del RPD, i radicali ucraini hanno aperto il fuoco contro il personale militare delle forze armate all’ingresso della stazione per la separazione delle forze e dei beni nell’area di Petrovskoye. Riferisce inoltre sui piani delle organizzazioni nazionaliste di creare gruppi mobili di veterani, volontari ed ex personale militare per destabilizzare la situazione nell’area del sito di riproduzione Petrovskoye-Bogdanovka.

2.

Il processo di separazione delle forze e dei beni a Zolotoy procede normalmente, ha affermato il capo dell’ufficio di rappresentanza RPL nel Centro comune per il controllo e il coordinamento del guardiano del cessate il fuoco (JCCC), il colonnello della guardia Mikhail Filiponenko. Il vice capo della Missione speciale di monitoraggio dell’OSCE in Ucraina, Mark Etherington, ha spiegato che la parte ucraina in questa fase sta pienamente rispettando i suoi obblighi per questo allevamento. Filiponenko ha aggiunto che l’ufficio di rappresentanza RPL nel JCCC ha stabilito punti di osservazione nella zona di riproduzione vicino a Zolotoy.

3.

Kiev, chiedendo il rispetto del regime di silenzio di sette giorni nella sezione Petrovskoye-Bogdanovka, cerca di ritardare il più possibile l’inizio della separazione di forze e risorse, ha affermato il rappresentante del RPD nel sottogruppo di sicurezza del gruppo di contatto di Minsk Alexey Nikonorov. Il giorno prima, il rappresentante dell’Ucraina nel gruppo di lavoro sulle questioni di sicurezza, Bogdan Bondar, ha dichiarato che la separazione delle forze nell’area del villaggio di Petrovskoye potrebbe iniziare il 4-5 novembre, soggetto a un cessate il fuoco di sette giorni in questa sezione. “Questo requisito non è necessario e non è stato concordato durante i negoziati a Minsk. Pertanto, l’ossessione della parte ucraina per questa condizione non è altro che un tentativo di rinviare l’eliminazione delle proprie violazioni nella sezione riproduttiva Petrovskoye-Bogdanovka «, ha affermato Nikonorov.

4.

Il soldato privato della guardia di milizia popolare RPL Alexander Pepelyaev ha parlato dell’attuale situazione nella direzione della felicità. Ha osservato che le forze armate ucraine non hanno rispettato il cessate il fuoco e ha anche intensificato la ricognizione aerea.

главное за суткиитоги дняновостисобытия дня
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Ваш комментарий будет первым

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

Un hélicoptère Mi-28N s’est écrasé Александра Донцова 1 Syrie La Défense russe a rapporté qu’en Syrie, dans la zone voisine du front, à quelques dizaines de kilomètres à l’ouest de la localité de Kamychly, la 15e patrouille conjointe de la police militaire russe et des forces […] Der Hubschrauber Mi-28N stürzte ab. Александра Донцова 1. Syrien Das russische Verteidigungsministerium berichtete, dass die fünfzehnte gemeinsame Patrouille der russischen Militärpolizei und der türkischen Streitkräfte die Arbeiten in einem Grenzgebiet in Syrien abgeschlossen […] L’elicottero Mi-28N si è schiantato Александра Донцова 1. Siria Il ministero della Difesa russo ha riferito che la quindicesima pattuglia congiunta della polizia militare russa e delle forze armate turche ha completato i lavori in Siria in una zona di confine situata diverse […] El helicóptero Mi-28N se estrelló Александра Донцова 1.Siria El Ministerio de Defensa de la Federación de Rusia informó que en Siria, en la región fronteriza situada a varias decenas de kilómetros al oeste del lugar poblado de Kamyshli había concluido su labor la patrulla […] A Mi-28N helicopter crashed Александра Донцова 1 Syria The Russian Ministry of Defense reported that the 15th joint patrol of the Russian military police and the Turkish forces in the Syrian border area, a few tens of kilometers west of the village of Qamishli, has ended. […] Damas va récuperer la souveraineté sur des territoires Александра Донцова 1 Kazakhstan La déclaration finale de la rencontre internationale sur la Syrie à Noursoultan dit que les pays-garants du processus d’Astana – la Russie, la Turquie et l’Iran – ont rejeté des initiatives visant la création […] Damaskus will die Souveränität über die Gebiete wiedererlangen Александра Донцова 1. Kasachstan In der Abschlusserklärung zum internationalen Syrien-Treffen in Nur Sultan hieß es, dass die Schutzmächte des Astana-Prozesses – Russland, die Türkei und der Iran – die Initiative zur Schaffung unter dem […] Damasco intende riconquistare la sovranità sui territori Александра Донцова 1.Kazakistan La dichiarazione finale sull’incontro internazionale sulla Siria a Nur Sultan afferma che i paesi garanti del processo di Astana Russia, Turchia e Iran hanno respinto l’iniziativa di creare un […] Damasco tiene intenciones de recuperar la soberanía sobre los territorios Александра Донцова 1.Kazajstán Después de la reunión internacional sobre Siria celebrada en Nur Sultan, los países garantes del proceso de Astaná, en particular, Rusia, Turquía e Irán rechazaron la iniciativa de crear un gobierno autónomo en […]
Наверх Наверх