In Venezuela hanno preso un lotto di armi dagli Stati Uniti

  
0

Il rappresentante ufficiale del ministero della Difesa russo, Igor Konashenkov, ha annunciato la consegna di una nota sulla questione del trattato sull’eliminazione dei missili a raggio intermedio e a corto raggio (INF) all’addetto militare statunitense a Mosca. Secondo lui, la Russia propone agli Stati Uniti di distruggere i lanciatori universali MK-41 schierati a terra. Inoltre, a Washington è stato offerto di distruggere missili bersaglio simili nelle loro caratteristiche ai missili balistici a terra di medio raggio e a corto raggio, ha detto Konashenkov. A sua volta, il sottosegretario di Stato americano per il controllo degli armamenti, Andrea Thompson, ha dichiarato che gli Stati Uniti non prevedono di schierare missili da crociera a terra in Europa, ma non riconoscono la violazione del trattato da parte di Washington. Secondo lei, tutti i passi successivi saranno presi tenendo conto delle opinioni degli alleati degli Stati Uniti.

Il direttore dell’Ufficio OSCE per le istituzioni democratiche ei diritti umani, Inhibierg Solrun Gisladottir, ha espresso rammarico per il divieto dell’Ucraina di far partecipare i cittadini russi alla missione dell’Ufficio per le istituzioni democratiche ei diritti umani nell’elezione del presidente ucraino, riferisce RIA Novosti. Nella sua lettera al ministero degli esteri ucraino, Gisladottir ha anche «espresso profonda delusione per l’adozione da parte del Parlamento di una legge che ha sancito questa restrizione». Secondo lei, questa decisione è senza precedenti e contraria agli obblighi di tutti gli Stati partecipanti di invitare osservatori di altri Stati partecipanti all’OSCE che potrebbero voler osservare le elezioni. Nel frattempo, secondo il quotidiano Kommersant, gli osservatori russi che sono in missione presso l’Ufficio OSCE per le istituzioni democratiche ei diritti umani arriveranno a Kiev l’11 febbraio per monitorare le imminenti elezioni presidenziali in Ucraina

Gli Stati Uniti hanno fissato la fine di aprile come data per il ritiro definitivo delle truppe americane dalla Siria, riferisce TASS, citando il Wall Street Journal. Si prevede che la maggior parte del contingente verrà ritirata entro la metà di marzo. Secondo il giornale, nel prossimo futuro, gruppi armati in Siria, che godono del sostegno degli Stati Uniti, intendono prendere le ultime roccaforti dell’organizzazione terroristica «Stato islamico» (vietata nella Federazione Russa). Alla fine di dicembre, il presidente degli Stati Uniti Trump ha annunciato la decisione di ritirare il contingente americano dalla Siria, dal momento che ritiene che il compito dei militari — la distruzione del gruppo terroristico ISIS sia stata completata.

Il Comitato Paralimpico Internazionale ha ristabilito in modo condizionale l’appartenenza al Comitato Paralimpico della Russia, di conseguenza, gli atleti russi saranno in grado di esibirsi nelle competizioni sotto la bandiera del paese, riporta il messaggio di TASS. Si noti che l’adesione al Comitato Paralimpico russo nel Comitato Paralimpico Internazionale sarà completamente ripristinata dal 15 marzo nel caso in cui la parte russa soddisfi una serie di criteri. Il presidente del Comitato Paralimpico Internazionale Andrew Parsons ha dichiarato che il Comitato Russo dovrebbe rimborsare i costi del Comitato Paralimpico Internazionale per ulteriori test antidoping. Parsons ha anche affermato che la Russia ha dimostrato al Comitato Paralimpico Internazionale che l’organizzazione è cambiata completamente, ma ora deve essere dimostrata al resto del mondo. Secondo lui, la Russia deve aderire a criteri rigorosi, se almeno una delle condizioni non è soddisfatta, la decisione del comitato sarà rivista.

Il vice ministro della sicurezza civile venezuelano Endes Palencia ha dichiarato che le autorità hanno confiscato una spedizione di armi dagli Stati Uniti. Su questo riferisce RIA «Notizie». Secondo lui, l’arma è stata trovata in un magazzino all’aeroporto internazionale di Valencia. Ha anche aggiunto che queste armi erano destinate a gruppi terroristici. Palencia ha sottolineato che le autorità venezuelane hanno sequestrato 19 fucili, 118 depositi di fucili e 90 antenne radio. In precedenza in Venezuela, ha detto che gli Stati Uniti stanno cercando di incitare le repubbliche al tradimento.

Il capo di Roscosmos, Dmitry Rogozin, ha detto che NPO Energomash ha finito di assemblare il primo motore RD-171MV per il più recente missile russo di classe media, la Soyuz-5 (Irtysh), che secondo lui è di gran lunga il più potente del mondo. Durante la creazione del motore RD-171MV per la prima volta nel settore, viene utilizzata la progettazione digitale e la produzione, il motore è attualmente in preparazione per i test antincendio, ha aggiunto. Il lancio del razzo Soyuz-5 è previsto per il 2021, le prove di volo del nuovo razzo sono programmate per il 2022 dal cosmodromo di Baikonur.

Maria Kayumova specialmente per ANNA NEWS

Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Ваш комментарий будет первым

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

Un hélicoptère Mi-28N s’est écrasé Александра Донцова 1 Syrie La Défense russe a rapporté qu’en Syrie, dans la zone voisine du front, à quelques dizaines de kilomètres à l’ouest de la localité de Kamychly, la 15e patrouille conjointe de la police militaire russe et des forces […] Der Hubschrauber Mi-28N stürzte ab. Александра Донцова 1. Syrien Das russische Verteidigungsministerium berichtete, dass die fünfzehnte gemeinsame Patrouille der russischen Militärpolizei und der türkischen Streitkräfte die Arbeiten in einem Grenzgebiet in Syrien abgeschlossen […] L’elicottero Mi-28N si è schiantato Александра Донцова 1. Siria Il ministero della Difesa russo ha riferito che la quindicesima pattuglia congiunta della polizia militare russa e delle forze armate turche ha completato i lavori in Siria in una zona di confine situata diverse […] El helicóptero Mi-28N se estrelló Александра Донцова 1.Siria El Ministerio de Defensa de la Federación de Rusia informó que en Siria, en la región fronteriza situada a varias decenas de kilómetros al oeste del lugar poblado de Kamyshli había concluido su labor la patrulla […] A Mi-28N helicopter crashed Александра Донцова 1 Syria The Russian Ministry of Defense reported that the 15th joint patrol of the Russian military police and the Turkish forces in the Syrian border area, a few tens of kilometers west of the village of Qamishli, has ended. […] Damas va récuperer la souveraineté sur des territoires Александра Донцова 1 Kazakhstan La déclaration finale de la rencontre internationale sur la Syrie à Noursoultan dit que les pays-garants du processus d’Astana – la Russie, la Turquie et l’Iran – ont rejeté des initiatives visant la création […] Damaskus will die Souveränität über die Gebiete wiedererlangen Александра Донцова 1. Kasachstan In der Abschlusserklärung zum internationalen Syrien-Treffen in Nur Sultan hieß es, dass die Schutzmächte des Astana-Prozesses – Russland, die Türkei und der Iran – die Initiative zur Schaffung unter dem […] Damasco intende riconquistare la sovranità sui territori Александра Донцова 1.Kazakistan La dichiarazione finale sull’incontro internazionale sulla Siria a Nur Sultan afferma che i paesi garanti del processo di Astana Russia, Turchia e Iran hanno respinto l’iniziativa di creare un […] Damasco tiene intenciones de recuperar la soberanía sobre los territorios Александра Донцова 1.Kazajstán Después de la reunión internacional sobre Siria celebrada en Nur Sultan, los países garantes del proceso de Astaná, en particular, Rusia, Turquía e Irán rechazaron la iniciativa de crear un gobierno autónomo en […]
Наверх Наверх