Intervento turco» in Libia

  
0

1. Libia

Il canale televisivo Al Arabiya, citando fonti, ha riferito che l’esercito nazionale libico (LNA) del maresciallo di campo Khalifa Haftar ha inviato un messaggio a Washington domenica, in cui ha chiesto il controllo internazionale sui valichi e sui porti di frontiera terrestre e marittima «, al fine di impedire che le armi cadano nelle mani da parte di Ankara «. La lettera rileva inoltre che il comando dell’esercito rifiuta di sedersi al tavolo dei negoziati con la Turchia e «rimane impegnato nel ritiro dei mercenari». L’LNA ha inoltre comunicato che non sarebbe d’accordo con l’ingresso di vari tipi di gruppi armati nelle istituzioni statali, come previsto dal Gabinetto dei Ministri del PNS. Sabato, Haftar, durante una revisione programmata delle unità sotto il suo controllo, ha confermato «la sua determinazione a resistere all’intervento turco». «L’espulsione dei colonialisti è il nostro obiettivo principale … L’esercito insegnerà una lezione ai mercenari che la Turchia invia per combattere dalla parte del governo di accordo nazionale», — cita le parole di Haftar sul canale televisivo di Al Arabiya.

2. Siria

Damasco ha condannato l’accordo sulla modernizzazione dei giacimenti petroliferi nel nord della Siria, che è stato concluso dalle «Forze della Siria democratica» curde con una società americana. Damasco definì questo trattato un furto. Lo ha annunciato l’agenzia SANA da un rappresentante del Ministero degli Esteri siriano. La Siria «condanna fermamente l’accordo tra la FDS e la compagnia petrolifera americana, che è il furto del petrolio siriano sotto gli auspici e il sostegno dell’amministrazione statunitense». Questo accordo, ha aggiunto, è «un accordo tra ladri finalizzato a saccheggiare la ricchezza del popolo siriano ed è un tentativo di sovranità in Siria», ha detto un portavoce del ministero degli Esteri della repubblica. In precedenza, il senatore americano Lindsay Graham ha annunciato la conclusione di un accordo tra FDS e una società americana sulla modernizzazione dei giacimenti petroliferi nella Siria nord-orientale. Ha sottolineato di aver ricevuto queste informazioni dal comandante delle forze paramilitari della FDS, il generale Mazlum Kobani.

3. Israele

Il portavoce delle forze di difesa israeliane ha affermato che in risposta al lancio di un missile in Israele domenica sera, i combattenti israeliani hanno colpito gli obiettivi militari del movimento di Hamas nella Striscia di Gaza lunedì. È stato riferito che tra gli oggetti interessati vi sono strutture sotterranee e un impianto di cemento per la costruzione di tunnel. In precedenza è stato riferito che domenica sera i radicali palestinesi della Striscia di Gaza hanno lanciato un missile contro Israele. Il missile fu intercettato dal sistema di difesa aerea «Cupola di ferro».

4. Afghanistan

Il canale televisivo TOLOnews, citando le autorità locali, ha riferito che il bilancio delle vittime dell’attacco a una prigione nella città afgana di Jalalabad, che è il centro amministrativo della provincia afghana orientale di Nangarhar, è aumentato a 29 persone, 50 ferite. In precedenza, il canale televisivo ha riferito che un attentatore suicida ha fatto esplodere un’auto piena di esplosivi vicino a una prigione a Jalalabad e, a seguito dell’esplosione, i militanti sono riusciti a entrare nell’edificio. Gli scontri sono durati più di 17 ore, cinque dei militanti attaccanti sono stati eliminati. Secondo una fonte anonima sul canale televisivo, durante l’attacco, 700 prigionieri furono tentati di fuggire e furono catturati. Uno dei gruppi associati all’organizzazione terroristica dello Stato Islamico, bandito nella Federazione Russa, ha rivendicato la responsabilità dell’attacco.

5. Ucraina

Le forze speciali ucraine hanno arrestato un uomo che ha minacciato di far esplodere una bomba nel centro d’affari di Leonardo, situato nel centro di Kiev. È stato riferito dal canale televisivo «112 Ucraina». È stato anche riferito che il detenuto è un cittadino dell’Uzbekistan, Sukhrob Karimov, nato nel 1988. In precedenza si è saputo che un ignoto è entrato nei locali della banca nel centro d’affari Leonardo, ha detto che aveva una bomba nello zaino e ha chiesto di chiamare la polizia. Il viceministro degli affari interni dell’Ucraina Anton Gerashchenko ha scritto su Facebook che «il terrorista è stato catturato vivo. Non c’è stata alcuna esplosione». Il portavoce SBU ha detto che l’uomo aveva con sé i componenti di un dispositivo esplosivo. È stato avviato un procedimento penale ai sensi dell’articolo del codice penale dell’Ucraina «atto di terrorismo».

главное за суткиитоги дняновости
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Ваш комментарий будет первым

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

Новости на 16:00 24 сентября 2020 года Влад Николаев Пресс-секретарь МВД Белоруссии Ольга Чемоданова сообщила, что в Белоруссии в среду было зафиксировано 59 протестных акций в которых участвовали около 5 тыс. человек. Сообщается, что сотрудники правоохранительных органов […] Новости на 12:00 24 сентября 2020 года Влад Николаев В распространенном заявлении верховного представителя ЕС по иностранным делам и политике безопасности Жозепа Борреля говорится, что Евросоюз считает инаугурацию и новый президентский срок Александра Лукашенко не имеющими […] Главное на утро 24 сентября 2020 года Влад Николаев В Минске в среду вечером прошла акция протеста против инаугурации президента Александра Лукашенко. Акция протеста длилась более пяти часов. Сообщается, что для разгона протестующих силовики активно применяли водометы и […] Главное на вечер 23 сентября 2020 года Влад Николаев В Минске во Дворце независимости состоялась церемония инаугурации президента Белоруссии. Об этом сообщает агентство БелТА. На церемонии присутствовали несколько сотен человек, в том числе высшие должностные лица страны, […] Inauguration du président biélorusse Александра Донцова 1.Bélarussie La cérémonie d’inauguration du Président biélorusse a eu lieu au Palais de l’indépendance à Minsk, selon l’agence BelTA. Plusieurs centaines de personnes y ont assisté, dont des hauts […] Amtseinführung des Präsidenten von Belarus Александра Донцова 1. Belarus Die Amtseinführung des belarussischen Präsidenten fand im Palast der Unabhängigkeit in Minsk statt, wie die BelTA-Agentur berichtete. An der Zeremonie nahmen mehrere hundert Personen teil, darunter hochrangige […]
Наверх Наверх