Intervento turco» in Libia

  
0

1. Libia

Il canale televisivo Al Arabiya, citando fonti, ha riferito che l’esercito nazionale libico (LNA) del maresciallo di campo Khalifa Haftar ha inviato un messaggio a Washington domenica, in cui ha chiesto il controllo internazionale sui valichi e sui porti di frontiera terrestre e marittima «, al fine di impedire che le armi cadano nelle mani da parte di Ankara «. La lettera rileva inoltre che il comando dell’esercito rifiuta di sedersi al tavolo dei negoziati con la Turchia e «rimane impegnato nel ritiro dei mercenari». L’LNA ha inoltre comunicato che non sarebbe d’accordo con l’ingresso di vari tipi di gruppi armati nelle istituzioni statali, come previsto dal Gabinetto dei Ministri del PNS. Sabato, Haftar, durante una revisione programmata delle unità sotto il suo controllo, ha confermato «la sua determinazione a resistere all’intervento turco». «L’espulsione dei colonialisti è il nostro obiettivo principale … L’esercito insegnerà una lezione ai mercenari che la Turchia invia per combattere dalla parte del governo di accordo nazionale», — cita le parole di Haftar sul canale televisivo di Al Arabiya.

2. Siria

Damasco ha condannato l’accordo sulla modernizzazione dei giacimenti petroliferi nel nord della Siria, che è stato concluso dalle «Forze della Siria democratica» curde con una società americana. Damasco definì questo trattato un furto. Lo ha annunciato l’agenzia SANA da un rappresentante del Ministero degli Esteri siriano. La Siria «condanna fermamente l’accordo tra la FDS e la compagnia petrolifera americana, che è il furto del petrolio siriano sotto gli auspici e il sostegno dell’amministrazione statunitense». Questo accordo, ha aggiunto, è «un accordo tra ladri finalizzato a saccheggiare la ricchezza del popolo siriano ed è un tentativo di sovranità in Siria», ha detto un portavoce del ministero degli Esteri della repubblica. In precedenza, il senatore americano Lindsay Graham ha annunciato la conclusione di un accordo tra FDS e una società americana sulla modernizzazione dei giacimenti petroliferi nella Siria nord-orientale. Ha sottolineato di aver ricevuto queste informazioni dal comandante delle forze paramilitari della FDS, il generale Mazlum Kobani.

3. Israele

Il portavoce delle forze di difesa israeliane ha affermato che in risposta al lancio di un missile in Israele domenica sera, i combattenti israeliani hanno colpito gli obiettivi militari del movimento di Hamas nella Striscia di Gaza lunedì. È stato riferito che tra gli oggetti interessati vi sono strutture sotterranee e un impianto di cemento per la costruzione di tunnel. In precedenza è stato riferito che domenica sera i radicali palestinesi della Striscia di Gaza hanno lanciato un missile contro Israele. Il missile fu intercettato dal sistema di difesa aerea «Cupola di ferro».

4. Afghanistan

Il canale televisivo TOLOnews, citando le autorità locali, ha riferito che il bilancio delle vittime dell’attacco a una prigione nella città afgana di Jalalabad, che è il centro amministrativo della provincia afghana orientale di Nangarhar, è aumentato a 29 persone, 50 ferite. In precedenza, il canale televisivo ha riferito che un attentatore suicida ha fatto esplodere un’auto piena di esplosivi vicino a una prigione a Jalalabad e, a seguito dell’esplosione, i militanti sono riusciti a entrare nell’edificio. Gli scontri sono durati più di 17 ore, cinque dei militanti attaccanti sono stati eliminati. Secondo una fonte anonima sul canale televisivo, durante l’attacco, 700 prigionieri furono tentati di fuggire e furono catturati. Uno dei gruppi associati all’organizzazione terroristica dello Stato Islamico, bandito nella Federazione Russa, ha rivendicato la responsabilità dell’attacco.

5. Ucraina

Le forze speciali ucraine hanno arrestato un uomo che ha minacciato di far esplodere una bomba nel centro d’affari di Leonardo, situato nel centro di Kiev. È stato riferito dal canale televisivo «112 Ucraina». È stato anche riferito che il detenuto è un cittadino dell’Uzbekistan, Sukhrob Karimov, nato nel 1988. In precedenza si è saputo che un ignoto è entrato nei locali della banca nel centro d’affari Leonardo, ha detto che aveva una bomba nello zaino e ha chiesto di chiamare la polizia. Il viceministro degli affari interni dell’Ucraina Anton Gerashchenko ha scritto su Facebook che «il terrorista è stato catturato vivo. Non c’è stata alcuna esplosione». Il portavoce SBU ha detto che l’uomo aveva con sé i componenti di un dispositivo esplosivo. È stato avviato un procedimento penale ai sensi dell’articolo del codice penale dell’Ucraina «atto di terrorismo».

Если вы нашли ошибку, пожалуйста, выделите фрагмент текста и нажмите Ctrl+Enter.

главное за суткиитоги дняновости
Читайте нас на
Присоединяйтесь к нам на нашем канале!

Для того чтобы оставить комментарий, регистрация не требуется

Читайте также:

La situación humanitaria en Siria Александра Донцова 1.Siria. Sergei Lavrov, el Ministro de Asuntos Exteriores ruso, declaró que Rusia estaba dispuesta a examinar la situación humanitaria en Siria con los países occidentales en caso de que ellos reconocieran los problemas […] Гуманитарная ситуация в Сирии || Итоги дня 21.06.2021 Влад Николаев Министр иностранных дел РФ Сергей Лавров заявил, что Россия готова обсуждать с западными странами гуманитарную ситуацию в Сирии, если они признают реально существующие там проблемы и ответственность, которую они за них несут. […] Turkey will ensure the security of the Kabul airport after the withdrawal of US troops Александра Донцова This is a special program from the ANNA NEWS. I am Constantine Reztsov. Recently it became known who will be responsible for the ensuring of the security of the Kabul airport after the pulling of the US troops from […] Израиль атаковал военные объекты ХАМАС || Итоги недели 19.06.21 Влад Николаев В российском Центре по примирению враждующих сторон в Сирии сообщили, что боевики запрещенной в РФ террористической группировки «Хайят Тахрир Аш-Шам» планируют инсценировать химическую атаку в Идлибе и обвинить […] Israel atacó las instalaciones militares de HAMAS Александра Донцова El Centro de Reconciliación de las partes en conflicto en Siria ruso informó que los rebeldes de “Hayat Tahrir Al-Sham”, (la agrupación terrorista que está prohibida en la Federación de Rusia), tenían intenciones de […] Israel attacked Hamas military targets Александра Донцова The Russian Center for the Reconciliation of the Warring Parties in Syria reported that the terrorists of the ’Hayat Tahrir Al-Sham’ group are planning to fake a chemical attack in Idlib, and accuse the Syrian government […]
Наверх Наверх

Сообщить об опечатке

Текст, который будет отправлен нашим редакторам: